IL FOGOLÂR

IL FOGOLÂR
“Mandi, è il saluto friulano che equivale a ciao. Il significato si perde nella notte dei tempi e vorrebbe dire “nelle mani di Dio” ;ma forse è di origine precristiana, con la frase “nelle mani degli dei”. Nella lingua latina mandi vorrebbe dire: “La mano di Dio ti protegga” (“Manus Dei”) o, anche “Conservati a lungo!” (“Mane diu”) ed ancora dal latino “mane-diu” Vai nelle mani di Dio.” “che tu rimanga a lungo (su questa terra) ”. Mandi a dûc

My Family - Papy Mamy - Teo & Mary - eee...

mercoledì 26 gennaio 2011

Talpìn cui fasùi - Piedino di maiale con fagioli

A chi non piace il piedino del maiale alzi la zampa !!! ^__^
A tanti non piace lo so, ma ai miei tempi questi cibi costavano molto poco e quindi sulla nostra tavola comparivano spesso per diversificare i sapori e per non mangiare sempre e solo fagioli o polenta.
Questa è una ricetta di Carlina, che ha un bell’orto in montagna.
Nella periodo di raccolta dei (fasûi) fagioli freschi e (vuaȋnis) fagiolini o cornetti, cucina spesso questa ricetta molto gustosa che ho preparato anch’io quando ho avuto a disposizione le materie prime.
Per il piedino di maiale non ci sono problemi, ormai questo animale viene macellato in tutto il periodo dell’anno e magari prenotandolo dal macellaio lo si ha facilmente.
Per fagioli e cornetti freschi dell’orto, c’è sempre qualche anima buona che me ne da e quando ci sono periodi di abbondanza basta chiedere.

Foto del web era in siti diversi

TALPÌN cui FASÛI - PIEDINO di MAIALE con i FAGIOLI
per 4 persone

300 g fagioli freschi ( fasûi )
4 scalogni
1 foglia di alloro fresca
300 g fagiolini ( vuaȋnis )
1 piedino di maiale già pulito ( talpìn )
foglie di basilico intere
2 pomodori medi
sale e pepe q.b.

Mettere in una pentola i fagioli freschi con il piedino, l’alloro, due scalogni e un ciuffetto di basilico intero.
Coprire con acqua senza sale e lessare il tutto per 1 ora circa.
Scolare, e conservare il liquido di cottura.
In un tegame soffriggere gli altri due scalogni tritati con poco olio, aggiungere i fasûi-
fagioli e lis vuaȋnis- cornetti spezzettati i pomodori spelati e tagliati a dadini e ancora un ciffetto di basilico.
Versare nel tegame un poco di acqua di cottura, salare pepare e aggiungere altra acqua o brodo vegetale finchè fagioli e cornetti saranno cotti per bene.
A parte spolpare il piedino, porzionarlo nei piatti e unire le verdure.
Un giro di olio sulle pietanze, ancora una spolverata di pepe se si desidera e servire con fette di polenta abbrustolita.

33 commenti:

AlessandraLace ha detto...

ciao, ti ringrazio per la visita al mio blog e per il commento. che bello visitare il tuo e ritrovare riunite tutte queste ricette friulane. Mandi dal Friul

Makenia ha detto...

A me a me piacciono i piedini e tutto cio' che ci regala il buon maiale...e siccome cosi' non li ho mai assaggiati li faro' prossimamente...ma sara' lo stesso con i fagioli secchi?Mah...

Rosetta ha detto...

Ciao Alessandra, grazie per la visita.
Mandi

Rosetta ha detto...

Makenia, i fagioli secchi vanno bene ugualmente, vai che è ottima.
Mandi

Roxy ha detto...

Questo piatto farebbe la felicità di mio marito....metto la ricetta nei preferiti!!!! Grazie

meris ha detto...

Non ho mai fatto il piedino di maiale, mi gusta molto. Grazie per quello che hai scritto sul mio blog, grazie di cuore.
Ah, il dottore, amico di Jessica si chiama Seth Hazlitt....ma chi ti dice che ogni tanto non compaia anche lui a casa di Jessica? Mandi e tanti baci. Come si dice baci in friulano?

Rosetta ha detto...

E fallo felice povero maritino !
Ciao Roxi, mi sono iscritta come tua sostenitrice, il tuo blog mi piace.
Mandi

Rosetta ha detto...

Ecco brava Meris, Il Dr Seth con le sue gambette storte e la sua seriosità mi piace tantissimo, sono contenta che tu l'abbia messo in programma, saranno letture veramente riposanti.
Mandi

T. Tiziana ha detto...

buona anche questa!!! certo che voi i fagioli ormai li mettete anche nel latte la mattina:-))
Bravi!! fanno molto bene!!

Rosetta ha detto...

E sì Tiziana, questa un tempo era la carne dei poveri, è per questo che li mangiamo spesso e a volte in sostituzione della carne.
Mandi

Torte & Decorazioni ha detto...

Molto particolari e gustosi i piatti che cucini,i piedini sono ormai anni meglio secoli che non li mangio,quasi quasi lo provo.
Baci Francesca

Rosetta ha detto...

Francesca, almeno 1 volta all'anno si possono mangiare.
Mandi

Iulia ha detto...

bellissimo il tuo blog..grazie per la tua visita..volevo chiederti ho preso la ricetta delle ciambelline...ma posso sostituire la birra?io i dolci li faccio sempre insieme ai miei bimbi e per i bimbi e pome mi piacerebbe provare ma nn credo la birra vada bene per loro...baci..Iulia

Rosetta ha detto...

Prendile pure Iulia e sostituisci la birra, metti pure il latte.
Buon lavoro con i tuoi bimbi
Mandi

T. Tiziana ha detto...

Rosi, ma voi li trovate anche fuori stagione? Perchè qui quando va bene si trovano secchi, ma è difficile.

T. Tiziana ha detto...

Rosi, ma voi li trovate anche fuori stagione? Perchè qui quando va bene si trovano secchi, ma è difficile.

speedy70 ha detto...

Mai assaggiato il piedino, proprio mi manca!!!! Grazie di questa originale ricetta, tutta da provare; baci cara!

Rosetta ha detto...

Si Tiziana li troviamo sopratutto da giugno in poi, perchè ci sono un sacco di feste paesane e confezionano quintali di luanie (salsicce) e oltre a cucinare queste, cucinano anche quintali di braciole ... percò ce ne vogliono di maiali. !
Mandi

Rosetta ha detto...

Tizianaaa ! vieni in montagna che te lo preparo io !!!
Mandi

Rosetta ha detto...

Speedy, non pensare ad una carne delicata, il piedino è per lo più composto da nervetti cicciosi e da cotena.
Mandi

merendasinoira ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
pâtes et pattes ha detto...

eccoci qui cara Rosetta, inserisci sempre delle belle foto nel tuo blog! mandi Helga e Magali

Antonella ha detto...

Qui c'è proprio da imparare!
vien già l'acquolina in bocca..
Salutissimi
Antonella

Rossella ha detto...

Ciao , questa ricetta mi mette un po' alla prova...vedremo.. ! Mandi e buon fine settimana !!

zucchero d'uva ha detto...

Mai fatto, qualche volta ho fatto lo stinco, ma i fagiolini sono quelli verdi?

Rosetta ha detto...

Helga, come va il tuo collo ? tutto bene ? Baciotti a te e alla piccola Magalì.
Mandi

Rosetta ha detto...

Antonella, per queste cose mi sembra d'essere la lumaca bavosa ^__^

Rosetta ha detto...

Buon fine settimana anche a te Rossella !
Mandi

Rosetta ha detto...

Zucchero, i fagiolini sono quelli verdi, detti anche cornetti.
Buon fine settimana.
Mandi

Mari - Rose di Burro ha detto...

Che bello questo piatto della tradizione!!! Mi piacciono le tue ricette e la cultura che ci sta dietro :)
Bacioni

Roberta ha detto...

ciao e piacere di conoscere il tuo blog! mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori! grazie di essere passata da me! non ti perderò di vista assolutamente!!
la ricetta è molto saporita, complimenti :) baci

Rosetta ha detto...

Grazie per la visita Mari.
Buona domenica
Mandi

Rosetta ha detto...

Anch'io non ti perderò più di vista Roberta, mi ero già iscritta come tua sostenitrice.
Buona domenica
Mandi