Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

lunedì 15 dicembre 2008

Zelten di Ginevra


La mia amica Gemma di MI quest’anno mi ha boicottato, anziché preparare come al solito il mio Zelten, ha voluto provare la ricetta che vi riporto … (che fra l’altro le ho passato io).
Ha preparato il dolce la prima domenica di avvento ma non è riuscita a lasciarlo incartato sino a Natale, con la scusa che torno in montagna ha voluto sentire il mio parere sullo Zelten di Claudio Pregl.
Naturalmente molto buono, come il dolce “Biota” che ho fatto e che ho già riportato nella categoria dei dolci.
Mi sa che proverò anch’io la ricetta, se non apriremo lo Zelten a capod’anno quando ci saranno tutti i ragazzi, lo apriremo all’Epifania.
ZELTEN di GINEVRA
di Claudio Pregl
Ingredientipasta frolla:
2 tuorli1 uovo intero
250 g di farina
2 bustine di lievito
150 g di burro morbido
120 g di zucchero,
sale
per il dolce:
100 g di pinoli
200 g di uva sultanina
200 g di noci
1 pacchetto di fichi
100 g di mandorle con buccia
1 pezzetto di cedro candito
succo di 1 arancia
succo di 1 limone
1 bicchierino di grappa
2 cucchiai di zucchero di canna
guarnizione:
mandorle sbucciate q.b.
ciliegie candite

PreparazioneIl giorno prima di preparare il dolce, bagnate la frutta secca (pinoli, uva sultanina, noci, fichi, mandorle e cedro candito) sminuzzata con il succo degli agrumi, con un poco di grappa e con 3 cucchiai di zucchero di canna. Preparate la pasta frolla ed incorporatevi la frutta sgocciolata.Disponete l’impasto in una teglia di diametro 25 cm, imburrata ed infarinata, ornando con mandorle sbucciate e, volendo, anche con delle ciliegie candite ed infornate a 180° per 45/ 50 minuti.

Nessun commento: