Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

sabato 17 agosto 2013

Patate e dvorok

Dai, è l'ultima per il momento, fra non molto arrivano i miei londinini e poi starò giorni senza farmi sentire, le prossime ricette sono tutte programmate.
Buone vacanze a tutti


PATATE e DVOROK
per 1 porzione

1 patata di media grandezza lessata

Sbucciare la patata lessata, tagliarla a pezzi o a rondelle, corpargerle con il formaggio dvorok.
Salare, pepare e un piccolo giro di olio
Gnam gnam e buon appetito.

venerdì 16 agosto 2013

Fonduta di latteria

La mia amica si perde in un bicchier d'acqua ... 
come si fa la fonduta ??? ... fontina, latte, panna, uova.
Ohommarimèèè, la fontina non ce l'ho e adesso cosa faccio ?
Dai pastiss portami il formaggio latteria fresco (qui non trovi di sicuro la fontina) e la panna, poi stai qui che ti insegno.
In men che non si dica è andata a fare acquisti e poi è tornata.
Naturalmente non ho fatto in tempo a fotografare perchè è sparita con il suo prezioso bottino ... nel frattempo le hanno portato la polenta saurana e voleva presentarla con la fonduta.


Fotografia del web che avevo già postato sul mio blog.

FONDUTA di  LATTERIA
per 3 porzioni

250 g formaggio "latteria fresco"
100 g panna fresca
100 g latte intero fresco
2 tuorli d'uovo

Preparare il formaggio latteria tagliato a dadini e tenere a parte.
Versare in una pentola antiaderente il latte, la panna e i tuorli d'uovo.
Amalgamare omogeneamente con una frusta e riscaldare il composto.
Unire i cubetti del latteria e continuare a mescolare finchè il formaggio si è sciolto e cuocere sino ad ottenere una crema morbida, liscia e densa.
Aggiustare di sale e una buona macinata di pepe nero.


*** La fonduta di fontina di solito va servita con crostini di pane da intingere al momento.
La mia amica ha detto che avrebbe fatto le fette di polenta e sopra  l'avrebbe cosparsa di fonduta di latteria
*** La polenta saurana è la polenta che prepara la nostra amica originaria di Sauris, è fatta con un misto di farine compresa quella integrale, la polenta è un pò grigiastra, ma cotta quasi un'ora come solo Adriana riesce a fare.

giovedì 15 agosto 2013

Risotto e dvorok o simil quark

Del formaggio Dvorok, formaggio russo ve ne ho parlato qui
http://ilfogolar.blogspot.it/2013/08/tvorok-o-quark.html#links
Lo trovo magnifico e ormai lo faccio almeno un paio di volte alla settimana. Questa volta mi sono condita un buon risottino.
Carlo ha preferito il formaggio e a lui in un modo e io in un altro e ci siamo accontentati tutti e due.


RISOTTO e DVOROK o Quark
riso per 2 porzioni

80 g di riso
1 pezzetto di zucchina lunga o cucuzza (come preferite)
1/2 cipolla bianca
50 g di speck
olio
sale q.b.
brodo vegetale anche di dado

Spolverata di:
dvorok e giro di pepe per me
montasio grattugiato per Carlo
Un filo di olio alla fine

Affettare la cipolla molto sottile, la zucchina a rondelline e lo speck a filetti.
Soffriggere tutto insieme con un filo appena di olio e una piccola presina di sale grosso.
Appena pronto il soffritto, lasciare saltare il riso.
Appena scrocchia bagnare con il brodo e aggiungerne poco per volta, fin quando il riso è cotto come desiderate.
Lasciarlo riposare qualche minuto e poi servire nei piatti ...
A Carlo ho messo una buona spolverata di formaggio grattugiato e una fettina di burro di malga.
Io ho aggiunto una generosa cucchiaiata di formaggio Dvorok o qurk, un buon giro di pepe e un filo di buon olio di oliva.
Basta poco per essere soddisfatti.


Eccolo, mi torna l'acquolina solo a vedere le foto ^_____^ ! me lo dite come faccio a dimagrire se mi piace tutto ???



Formaggio Dvorok o simil Quark  che vi ho postato qui

Frittatina piccina picciò

Ridiamo un pò:
Perchè ci sono periodi in cui si ritorna bambini ???
Orsomio che ti faccio la bistecchina ? no, allora c'è pesce, no - pasta asciutta formaggio e radicchio ? no ... 
Ho capito, ti faccio la frittatina piccina picciò !
A tavola si è messo a ridere, poi ha mangiato la sua pasta al burro che gli piace tanto, l'insalata di pomodorini dell'orto, 1 paninetto e pure la frutta.
Anche i "Bambinonni" si possono acccontentare ^_____^


FRITTATINA PICCINA PICCIO'
per 1 porzione

2 uova
2 cipollotti frescui
1 piccola zucchina
un velo di burro
1 piccola presina di sale grosso

Sbattere le uova in un piatto fondo.
Tagliare sottilmente i cipollottie la zucchina e soffriggerle in pochissimo burro, con una presina di sale grosso.
Poco prima di servire versare le uova e appena iniziano a rapprendersi, girarle senza tante cerimonie.

*** Se non ricordo male il sale grosso sulle cipolle mentre sfrigolano, ha il compito di chiudere i pori delle cipolle, in questo modo non rilasciano la loro acqua e restano croccanti, inoltre vi bruciano di meno.


Girava in facebook ed è una raccomandazione che fanno in tanti. Si ride e si scherza, ma perchè mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri per un eccesso in più ???


Mona io, ... dietro al mio posto a tavola ho il tavolino da lavoro e il gas ...
Ho dimenticato il fornello piccolo acceso al minimo e quando ho allungato i piatti sul tavolino, senza guardare ne ho messo uno sul fornellino (perchè ero convinta che fosse spento).
Quando ho sparecchiato ho preso per primo il famigerato piatto, urlando ahia ahia, l'ho portato direttamente nel lavello; a contatto con quelle 4 gocce che c'erano il piatto ha fatto un saltino e si è spaccato in 4.
Fortunatamente ho sempre in cucina il Foille (pomata per le ustioni), spalmata di crema ... incerottata con i pochi cerotti che avevo e poi aspettare la guarigione. ^_____^


E' da un pò che seguo Pinterest, questa è una foto stupenda che ho trovato.
Buon ferragosto a tutti.

martedì 13 agosto 2013

Fritto diverso

Mai fatto le patate fritte con poco olio ? e vi dispiace buttare quel poco olio ... ma per un secondo fritto non vi serve ?
Faccio poco fritto, giusto perchè a Carlo piacciono le patate fritte, ma non uso mai l'olio profondo, perchè non so dopo quanti giorni lo riutilizzo, quindi metto poco olio in una padella e friggo le patate ... e se poi c'è qualche altra cosina buona da friggere, allora si procede.
A me e a mio cognato piacciono le cipolle fritte e quindi ne ho fatte 3 divise equamente ... avevo un pezzo di cucuzza (zucchina lunga siciliana) e l'ho fritta insieme alle cipolle.


FRITTO DIVERSO
per 3 porzioni

3 patate di qualità rossa
3 cipolle ramate
1 pezzo di zucchina lunga siciliana (cucuzza)
olio di semi di mais

Sbucciare le patate e tagliarle a spicchi regolari.
Sbucciare le cipolle e tagliarle a fette alte 1 dito
Tagliare la zucchina senza sbucciarla
Portare l'olio (poco) al giusto punto di cottura, cuocere le patate semplicemente sdraiate e girate quando hanno preso il colore su un lato.
Terminata la cottura delle patate, sdraiare le cipolle e procedere, l'ultima padellata vi viene con poche cipolle e la zucchina tagliata a rondelle.
Non metto mai olio profondo, giusto mezzo dito per dire che ho fatto il fritto ... però le verdure, patate comprese, non devono mai essere sovrapposte, solo sdraiate .
Quando le tolgo dall'olio, le scolo in due o tre strati di pannocarta e scottex.
Prima di metterle nei piatti, le ripasso un'altra volta di carta assorbente.


Zucchina lunga siciliana o cucuzza

domenica 11 agosto 2013

Tegliata di verdure

Le mie amiche di forum hanno fatto una buona padellata di verdure, 
http://ilcortiledellematte.forumattivo.it/t2445-padellata-di-verdure-gratinate
Così l'avevo fatta tempo fa solo per me (in piccolo) ... oggi ho preparato una teglia da forno con le verdure che piacciono alla mia dolce metà che fra l'altro dice no ai peperoni e mi ha detto no al formaggio che ci sarebbe stato bene nella poanure.



TEGLIATA di VERDURE
per 3-4 porzioni

1/2 zucchina Cucurbita pepo
1 melanzana di media grandezza
2 cipolle ramate
4 pomodori sodi
buccia di 1 limone
2 rami di origano fresco
2 rami di maggiorana freschi
peperoncino (quello già pronto per la pasta aglio, olio e peperoncino)
pane grattugiato in abbbondanza
poco sale
olio di quello buono un filo

Tagliare a rondelle regolari la zucchina, la melanzana che prima deve essere tagliata a metà (non ho trovato quelle lunghe).
Tagliare a metà le cipolle ramate e poi a fette dello spessore della zucchina e della melanzana.
Affettare i pomodori e cominciare a sistemarli nella placca da forno foderata con carta forno leggermente oleata.
A parte sarà stata preparata una panure composta da pane grattugiato, dalla buccia di limone grattugiata, dagli aromi freschi (staccare tutte le foglioline dai rametti), e dal peperoncino.
Mescolare omogeneamente la panure e lasciarla insaporire.
Infine salare leggermente le verdure, cospargere con tutto il pane grattugiato e versare a filo un poco di olio.
Mettere in forno caldo a 200° per 20 minuti circa, coperto con carta stagnola.
Dopo 20 minuti togliere la stagnola e lasciare ancora le verdure per 10 minuti per lasciar dorare la superficie.
Verdure ottime e croccanti,  questa zucchina non si è rammollita come le altre ed è stato piacevole sentire tutto croccante omogeneamente.
Il mio amico Mario di Udine quest'anno mi ha regalato due piantine di questa qualità di zucchine che ora mi stanno regalando delle ottime zucchine sode e croccanti.


Teglia pronta da infornare


Teglia in attesa di essere rifinita


Una parte delle verdure tagliate e pronte da sistemare


Panure pronta da cospargere sulle verdure


1/2 zucchina "cucuzza" rimasta per un'altra preparazione