Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

sabato 8 marzo 2014

Baccalà alle acciughe

Ormai lo sapete qual'è la mia musica, mi manca la montagna, lassù  preparo il baccalà almeno un paio di volte alla settimana e qui a MI, fra una corsa e l'altra di tempo me ne rimane poco.
Semplice semplice ma buono.

BACCALÁ alle ACCIUGHE
per 2 porzioni

2 pezzi di baccalà già bagnato
prezzemolo
aglio
acciughe sott'olio
pepe, poco sale
olio evo

Risciacquare il baccalà e appoggiarlo dalla parte  della pelle, in una padella senza condimento.
Cuocere 15 minuti senza aggiungere acqua e cercando di girarlo una sola volta.
Mettere il baccalà nei piatti, spolverare con pepe, prezzemolo e aglio tritati, guarnire con acciughe e versare un filo di olio sul pesce.
Avevo della polenta bianca 
                                                                                      



Foto del web:  www.furlanina.com

venerdì 7 marzo 2014

Insalata belga vestita

E quando il piccolo arriva tardi perchè ha allenamenti di calcio, mammà non sa come arrabattarsi. 
Evabbè, prima delle 10 di sera qualche idea viene sempre ed ecco cosa gli ho preparato qualche sera fa. Si è pure leccato i baffi Orsopadre.

INSALATA BELGA VESTITA
per 2 porzioni

3 cespi di insalata belga
1 hg di prosciutto cotto
1 hg di speck
4 spicchi di aglio
rosmarino
olio evo
...occhio al sale, lo spek è saporito di suo.

Sciacquare l'insalata e asciugarla con delicatezza con uno strofinaccio da cucina.
Avvolgere ogni cespo in una fetta di prosciutto cotto e poi in un paio di fette di spek.
Appoggiarle delicatamente in una pirofila da forno con gli spicchi di aglio interi, il rosmarino e un giro di olio.
Infornare a caldo a 180° e cuocere  per 45 minuti circa.
I primi 20 minuti appoggiate sopra un foglio di carta stagnola per non far seccare troppo i salumi e poi cuocere scoperto.
Mi dispiace di non aver fatto la foto della pietanza finita, nella ceramica si era formata una piccola crosticina in qualche punto ... con un goccio di brodo vegetale è venuto un buon puccino bello e presentabile.


Insalata belga vestita

Insalata belga ... foto presa da   
http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/indivia.html

giovedì 6 marzo 2014

Cake Margherita alle pere

In cucina ho trovato una confezione di Torta Margherita pronta da preparare e ieri sera ho pensato di fare un dolcetto per il mio Orsino.
Non volevo fare la solita torta che esce dalla scatola e così, con qualche aggiunta, ho fatto un buon Cake con le pere per gli Orsi miei.

CAKE MARGHERITA 
alle PERE KAISER
teglia da plumcake

1 confezione per Torta Margherita (questa aveva l'aggiunta del burro, uova e latte)
3 cucchiaini di cacao Milka (non ne avevo altro

3 pere kaiser
200 g zucchero
8 dl di acqua

zucchero a velo

Sciroppare le pere:
Portare a bollore l'acqua con lo zucchero, e introdurre le pere con il fondo pareggiato in modo che stiano ben sedute e sbucciate, lasciando il picciolo integro.
Cuocere per 15 minuti, togliere le pere e scolarle.
(Lo sciroppo rimasto l'ho conservato per altre preparazioni.)

Per il cake:
Mettere in una ciotola il preparato per Torta Margherita con gli ingredienti richiesti (burro, uova, latte), il cacao e montare l'impasto.

Assemblaggio:
Foderare lo stampo da cake, versare l'impasto e infine inserire le pere e infornare secondo istruzioni della confezione della torta.

Togliere dal forno, lasciarla riposare una decina di minuti,  toglierla dallo stampo e spolverarla con lo zucchero a velo  (che si trova all'interno della scatola del preparato).

*** le pere le ho schiacciate troppo in dentro e quindi in cottura sono affogate nell'impasto mentre si cuoceva.


Cake sezionato


Pere kaiser pelate in cottura nello sciroppo di zucchero


Pere pronte


Cake cotto


Cake pronto da servire


Cake sezionato



mercoledì 5 marzo 2014

Polpo alla Gallega









 Cuore di mammaaa !
Ciao mamma, vado a cena da Maria, cosa hai preparato di buono ? 
Polpo alla Gallega !
Ma ne hai un poco per noi ??? (il polpo era piccolo, la porzione per due, doveva essere solo condito ..... e via sfilato il piatto da sotto il naso! 
Cosa non si fa per i figli ? Io e il mio Orso ci siamo scambiati un'occhiata complice e amorevole ... il Pargolo se ne è andato con la sua cena nel sacchetto e io ho preparato minestrina, insalata e formaggi per noi due vecchietti.
Ci voleva la paprika ma qui,  al di la del pepe, "non si usano intrugli" ... quindi è un polpo alla Gallega medicato, infatti la paprika andrebbe aggiunta all'olio, quando si è intiepidito.

POLPO alla GALLEGA
per 2 porzioni

1 polpo piccolo
6 patate a buccia rossa
2 spicchi grandi di aglio
1 foglia di alloro
poche fogliette di prezzemolo
olio evo
sale grosso e pepe
1 limone

Sciacquare il polpo, metterlo in una pentola con l'alloro e coprirlo con abbondante acqua fredda.
Sciacquare le patate con la loro buccia, metterle in una pentola con abbondante acqua fredda.
All'inizio del bollore sia del pesce che delle patate, unire una manciatina di sale grosso.
Cuocere per 45 minuti.
Spegnere i fuochi, il polpo lasciarlo raffreddare nella sua acqua
Le patate lasciarle 5 minuti sotto acqua fredda e poi lasciarle raffreddare completamente.
Sbucciare le patate, tagliarle a rondelle e posizionarle a corona nel piatto da portata.
Al centro del piatto, mettere il polpo raffreddato e tagliato a pezzi.
Spolverare con prezzemolo tritato e pepe.
Intanto a parte sarà stato scaldato dell'olio con l'aglio sbucciato e tagliato a pezzi.
Appena l'aglio inizia ad arrossire, toglierlo e lasciare raffreddare l'olio.
Con questo olio condire la pietanza.
Chi vuole, può aggiungere il succo del limone.
I ragazzi hanno gradito,  spazzolato tutto e fatto i complimenti a mammà !


Piatto finito, è solo da condire con l'olio profumato d'aglio che è nel pentolino


Polpo crudo, ho salato l'acqua all'inizio del bollore e l'ho lasciato raffreddare nella sua acqua


Patate lessate, ho salato l'acqua all'inizio dell'ebollizione e dopo 45 minuti le ho lasciate sotto l'acqua fredda a raffredddare completamente


Patate lessate tagliate a fette e disposte a corona attorno al piatto da portata


Pietanza pronta, solo da condire


Nel polpo alla Gallega, ci vorrebbe la paprika ... lasciare imbiondire l'aglio nell'olio, togliere l'aglio e appena l'olio si è intiepidito, aggiungere la paprika ... mescolare e condire la pietanza.

lunedì 3 marzo 2014

Curiosità fotografiche









Dopo tanto tempo mio marito si è regalato una pianta di mele da piantare nel nostro piccolo orticello. Anni fa avevamo già fatto un esperimento con la mela golden ma qui non c'è il terreno e neppure il clima adatto e le piante erano morte dopo pochi anni.
Da queste parti piantano una qualità di mele più rustiche, resistenti alle intemperie e all'aria gelida che arriva dal Lago di Sauris.
Per ora è un piccolo ramo, più avanti vi mostrerò gli sviluppi.
Insieme a queste foto, vi faccio vedere altre curiosità fotografiche, spero che vi piacciano e che vi facciano trascorrere qualche minuto fra i sorrisi.

CURIOSITA' FOTOGRAFICHE


Le cime delle nostre montagne sono ancora innevate


Questa è la pianta di mele Florina che ha piantato mio marito nel nostro orticello. (nell'orto vicino ci sono piante di mele della stessa qualità, sia maschi che femmine)


E' ancora piccina, ma si rifarà molto presto


Porella, si confonde con il bastone che le ha affiancato mio marito per non lasciarla capottare ^___^


Spero che non vengano più gelate e di riuscire a salvare e a far crescere il nostro giovane virgulto.


Queste sono le mele che dovrebbero crescere sulla nostra pianticella (foto presa da www.coquinaria.it)


Questo è un alberello piantato da un nostro vicino ... mi sembra Calicanto ma non ne sono sicura


Sempre Calicanto ??? il proprietario lo vedo spesso e ora che mi occorre sembra diventato uccel di bosco


Pare che da queste parti i fiori che mi piacciano attecchiscano dove vogliono, qui è in mezzo ad una carriola arrugginita e bidoni vari


Provate a guardare questa pianta capovolta ... sembrano gambe di un gigante ... in lontananza c'è Oltris


Scuola materna gestita dalle suore, come vedete c'è il deposito dei bolidi dei nostri piloti di formula 1 e le biciclette della nostra squadra ciclisti ^_____^


Questa casetta piccina è la casetta dei 7 nani costruita da genitori volonterosi diversi anni fa.


Sempre all'asilo, abbiamo il deposito dei palloni della nostra squadra di calcio


Ho sbagliato foto ... più tardi la sostituisco ... il nostro cielo passa da così


...a così


L'inverno passato ci ha regalato spesso cieli così colorati


Questa è la frazione di OLTRIS ... una ventina di giorni fa


Questa è la fontana della nostra piazza in febbraio


Paesaggio recente


Questa è la neve di Forni di Sopra ... ne è venuta in abbondanza ^_____^