Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

sabato 10 agosto 2013

Tacconelle al formaggio Dvorok o Quark

Ecco la  pasta condita con il formaggio russo che mi ha insegnato la mia amica qui:
http://ilfogolar.blogspot.it/2013/08/tvorok-o-quark.html#links
post che vi ho messo ieri.
Leggera, gustosa e piacevole ... questa pasta è scivolata nel pancino come una nuvola lieve ^_____^



TACCONELLE al formaggio DVOROK
per 1 porzione

50 g di pasta formato tacconelle (questa qualità di pasta mi piace un sacco)
metà del formaggio preparato
1 filo di olio ex v.di oliva

Cuocere la pasta, scolarla e condirla con metà del formaggio preparato (vedi ricetta indicata ieri).
Un filo di olio, mescolare e servire calda.
Volendo si possono aggiungere erbe aromatiche o peperoncino o altro, ma per questa volta ho preferito mangiarla così nature.
Da rifare sicuramente.


Formaggio Dvorok ottenuto da 1 lt di latte

venerdì 9 agosto 2013

Tvorok o quark

Ho un'amica di forum che ha un figlio sposato che vive in Russia con una dolcissina Signora del luogo. Alcuni giorni fa ha postato questa ricetta che le ha passato la nuora, non amo per nulla i latticini, ma dal momento che qui trovo un latte intero che mi piace, ho provato a preparare questo formaggio. Fantastico, di una facilità impressionante per l'esecuzione e veramente buono di gusto. Se ve lo dico io è già buona cosa, detto da Orsomio fidatevi al 100%. Ieri sera mi sono condita la pasta asciutta con metà tvorok ... con l'altra metà ho pensato di farmi oggi una buona insalata mista con questo formaggio come condimento. Ho chiesto a Carlo se voleva assaggiarlo, ma abituato com'è a mangiare formaggi buoni stagionati o no ... ha arricciato un poco il naso. Il tempo di voltarmi e già si stava gustando il formaggio rimasto. Finito tutto e mi ha fatto pure i complimenti. La ricetta è di Mariapia di http://ilcortiledellematte.forumattivo.it/t2402-quark-o-tvorok1-litro



TVOROK o QUARK

1 litro di latte intero
Mettere il latte senza tappo a temperatura ambiente per 2 giorni. 
Versare in una pentola il latte inacidito e portare all'inizio dell'ebollizione a fuoco dolcissimo.
Lasciare a riposo x 2 ore, dopo la prima ora rompere la cagliata 2 o 3 volte.
Mettere a scolare su un passino foderato con un tovagliolo o garza, il tutto appoggiato su una ciotola.
Il siero si  separerà e rimarrà nel tovagliolo il formaggio, quello fotografato è il formaggio rimasto  dopo 2 ore.
Il siero limpido  (o latticello) si può usare anche per fare il pane e i dolci.
Resta in frigorifero una settimana.
(Quindi di 1 lt di latte non si butta nulla).

Aspetto che un amico vada in montagna e che mi porti il latte appena munto delle mucche in alpeggio ... sono sicura che il mio Tvorok sarà ancora più buono.


Latte intero


Latte inacidito dopo 2 giorni  a temperatura ambiente


Formaggio a scolare, versato su un tovagliolo appoggiato sullo scolapasta (posto su una terrina per conservare il latticello)


Sta finendo di scolare.

Ho saltato un paio di passaggi nella sequenza fotografica, ma il procedimento è di una semplicità assoluta ... se l'ho fatto io con solo le spiegazioni, ci riuscirete anche voi.

mercoledì 7 agosto 2013

Pollo speciale di Nonnalosetta

Aggiungi un posto a tavola, che c'è un'amica in più !
In una giornata di caldo da vero sol leone, è venuta a trovarmi un'amica di blog, donna fantastica a 360°, brava in cucina ^_____^ mi fa baffi e controbaffi, ma lei è speciale e ti prepara dei pranzetti da sveno; io li faccio da Nonnalosetta, semplici e buoni e non sapendo a che ora sarebbe arrivata, ho preparato per 3.
Quando ha chiamato per annunciarmi la visita avevo poco tempo per organizzarmi ma un boccone era il minimo che potessi fare per una cara amica .
Di pronto avevo già una terrina piena di verdure grigliate preparata dalla sera prima (il giorno dopo sono sempre più gustose) dovevo preparare solo il secondo e siccome in frigorifero avevo solo il pollo, quello ho cucinato.


POLLO SPECIALE di NONNALOSETTA
per 3 porzioni

3 sovracoscie di pollo disossato (
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
1 gambo di origano fresco
1 gambo di maggiorana fresco
1 rametto di timo
insaporitore Ariosto
2 spicchio di aglio gigante tagliati a metà
Niente condimento
poco sale se occorre

Massaggiare le sovracosce di pollo con l'insaporitore Ariosto.
Appoggiarli su un tegame dai bordi bassi, voltato con la pelle sul fondo.
Coprire il pollo con le erbe aromatiche e l'aglio.
Chiudere con il coperchio e avviare la cottura.
Appena la carne inizia a sfrigolare, abbassare la fiamma al minimo e cuocere sempre coperto, possibilmente versandoci sopra il vapore che si appoggia sul coperchio.
A me non succede perchè le sovracoscie sono piccole e cuociono in fretta, ma se occorre aggiungere un goccio di brodo vegetale.



E questo è un bellissimo e apprezzatissimo libro che mi ha regalato la mia amica ... che sa che amo l'aglio ... tant'è che Orsomio mi chiama "aglina". L'ho letto tutto d'un fiato, oltre che bello graficamente, ha delle ricette facili e stupende.
Inoltre mi sono arrivati due barattolini di marmellata che ho debitamente nascosto per quando arriveranno Orsino e i nipotini, altrimenti il Nonnocalo, se li degusta beatamente con le sue amatissime fette biscottate.


E qui sotto ho la dedica della mia amica, è sbiadita ma sono contenta così, perchè sono un poco gelosa dei pensieri che mi dedicano.