Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

giovedì 24 marzo 2016

Fettuccine alle vongole eee Light






L'ho combinata grossa, ma era ugualmente di un buono fantastico.
Sono in fermento per l'arrivo dei nipotini , sto contando i giorni e sembra che non passino mai e quindi ne combino una dopo l'altra, ma pazienza, diciamo che la gioventù che avanza non aiuta.
Vai giù in città per documenti e per la spesa, torni tardi e Orsomio mi sta col fiato sul collo, così la spesa la metto via in fretta e furia così le cose non sono mai al posto giusto.
E così ..........


FETTUCCINE alle VONGOLE ee..Light
per 3 porzioni

250 g fettuccine campofilone
1 vasetto di vongole
1 barattolino di passata di pomodoro mutti
1 spicchio di aglio
barbigli di finocchio
olio q,b,
sale

In un tegamino versare un filino di olio e soffriggere l'aglio. 
Unire l'acqua di governo delle vongole e sobbollire un poco.
Aggiungere la passata di pomodoro e quando il sughetto è quasi rappreso aggiungere le vongole, i barbigli dei finocchi, mescolare, spegnere il fuoco e tenere il tegamino al caldo.
Cuocere le fettuccine, scolarle grossolanamente, versarle in una terrina e condire con il sugo di vongole.
*** Ho tolto la mia porzione e l'ho condita con 1 cucchiaio di olio
Le rimanenti le ho condite normalmente con dell'olio caldo e un altro spicchio di aglio.

ED ECCO IL PASTICCIO: cerco il formaggio e al posto suo mi viene in mano 1 busta di farina di mandorle. Quando ne ho spolverato sulle fettuccine mi sono accorta, ma ormai il gioco era fatto.
Orsomio in principio ha arricciato il naso, ma poi ha mangiato di gusto.

mercoledì 23 marzo 2016

Frittata e carciofo light






Buone, allegre, e fanno bene.
Voi come le fate ?



FRITTATA e CARCIOFO Light
per 1 porzione

2 uova
poco latte
sale e pepe

Versare in un tegamino 2 cucchiai di latte
Appena inizia a sobbollire rompere dentro le due uova e dare una piccola mescolata per dividerle.
Salare e pepare ... non cuocere troppo così rimane morbida.

CARCIOFO
per 1 porzione

carciofo
aglio 
sale
1 cucchiaio di olio

In un tegamino appoggiare il carciofo lavato e mondato.
Aggiungere l'aglio tritato grossolanamente e acqua.
Salare con sale grosso e portare a cottura, facendo in modo che alla fine non rimanga acqua.
Appoggiare nel piatto la frittata e il carciofo, e condire con un cucchiaio di olio.

martedì 22 marzo 2016

Pollo alla Gonzaghesca







Pollo alla Gonzaghesca
La ricetta del “pollo alla gonzaghesca” è una rielaborazione in uso nelle famiglie mantovane della ricetta del 1662 del cuoco ducale Bartolomeo Stefani che, con la sua Arte di ben cucinare, allietava le tavole dei Gonzaga.
Ingredienti per 4-5 persone:
2 petti di pollo o cappone
1 carota e un gambo di sedano
50 grammi di uvetta passita
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di zucchero
la buccia di mezzo limone grattugiata
olio extra vergine di oliva q.b. (il gusto dell’olio non deve essere troppo forte, van bene ad esempio gli oli del Garda)
sale e pepe q.b.
3 cucchiai di aceto buono ( o balsamico a piacere)
 Esecuzione: come preparare il pollo alla gonzaghesca
Lessare lentamente i petti in poca acqua salata (l’acqua deve coprire la carne) e con gli odori Lasciare raffreddare la carne nell’acqua di cottura rimasta
Spezzettare con le dita i petti di pollo raffreddati e metterli in una terrina da insalata
Far rinvenire l’uvetta nel vino con un po’ d’acqua tiepida e lo zucchero Emulsionare a parte l’olio, l’aceto, la buccia di limone e l’uvetta col vino
Aggiustare di sale e di pepe e versare l’emulsione sui petti sfilettati e sminuzzati e mescolare il tutto delicatamente
Lasciar riposare qualche ora prima di servire in modo che si insaporisca il tutto. Preferibilmente il piatto va preparato il giorno (24 ore) prima di essere consumato perché ne venga esaltato al meglio il sapore. Si può accompagnare ad insalata fresca e servire come piatto unico.


Fonte: http://www.mantovanotizie.com/cucina-mantovana/20110130-pollo-alla-gonzaghesca.php

lunedì 21 marzo 2016

Spallotte di coniglio e bonduelle light






Devo mangiare carni bianche e il pollo non è proprio il massimo per i miei gusti, mi sembra di essere un bambino piccolo che gira il boccone da una guancia all'altra.
Di solito per me prendo le spallotte (sampe anteriori), le trovo più gustose e per il marito il cosciotto ... per questa volta solo spallotte e per lui ne ho  spolpata per bene una e glie l'ho messa nel condimento della pasta ... Orsomio era felice.


SPALLOTTE di CONIGLIO e BONDUELLE Light
per 2 porzioni

3 spallotte di coniglio
1 scatola di verdure miste bonduelle
4 cipolline borretane
insaporitore aromatico ariosto
occhio al sale (l'insaporitore è già salato di suo)
1 cucchiaio di olio consentito per me.

In una padellina tipo wock antiaderente inserire le cipolline tagliate in due, le spallotte, 1 bicchiere di 
brodo vegetale e portare a cottura il coniglio, alla fine rosolarlo senza condimento.
Aggiungere le verdure, brodo vegetale se serve e lasciare insaporire tutto.
Servire caldo.
1 spallotta destinata al sugo della pasta di Orsomio
per me dividere le spallotte dalle verdure e su queste aggiungere l'olio .
Buon appetito
Foto del web.

domenica 20 marzo 2016

Spallotte Bonduelle light














SPALLOTTE BONDUELLE Light
per 1 porzione

2 spallotte di coniglio
1 scatola di verdurine miste bonduelle
1 dadino all'aglio
brodo vegetale
1 cucchiaio di olio
sale se serve
macinata di pepe

Appoggiare in un tegame che le contenga bene, le due spallotte di coniglio, versare sopra le verdurine della bonduelle e sbriciolarci sopra il dadino all'aglio.
Chiudere con il coperchio e portare a cottura.
Controlllare il sale e aggiustare se ne manca-
Versare la pietanza nel piatto e aggiungere 1 cucchiaio di olio.