2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

sabato 10 dicembre 2011

Polpette Ikea


All'Ikea avevo acquistato le polpette surgelate, pensando che prima o poi sarebbero venute a fagiolo. (Le ho assaggiate una volta a pranzo al loro ristorante e mi erano piaciute).
Domenica scorsa telefona Orsino e si prenota per cena con Maria.
Mamma premurosa chiede ...
cosa ti preparo ?
- e di rimando ... ma nel congelatore non hai le polpette Ikea ?
mannaggia ... ^___^ e che ne sai tu ?
... cavolini non gli sfugge niente

E allora vai di polpette Ikea

Cuocere le polpette con un velo di olio come da istruzioni. (La prossima volta le cuoccio al forno)

Purè ... istantaneo (ne tengo sempre in casa, mi servono i fiocchi per addensare i sughetti li metto al posto della farina) ... non avrei fatto in tempo a cuocere le patate.

Sughetto ...mi è venuto veramente buono:
Preparare il burro fuso con dentro una foglia di cipolla, (il burro deve diventare color nocciola)
A parte sciogliere in pochissima acqua molto calda 1/2 cucchiaino di estratto di carne.
In una tazza stemperare in altra acqua calda 1 cucchiaio di farina (si saranno formati un pò di grumi ma non preoccupatevi, alla fine la aggiungete passando il liquido attraverso un colino).
Quando il burro è pronto, toglierlo dal fuoco, lasciarlo leggermente raffreddare, aggiungere l'estratto di carne sciolto e il liquido con la farina filtrato.
Portare a bollore il sugo e cuocere per qualche minuto.

Servire le polpette con il purè e bagnare tutto con il sughetto.

Cotti e spariti


Pierluigi è l'unico nipote che ho da parte mia, mi telefona giovedì mattina alle 8,30 e mi dice ...
zietta, vengo a trovarti ... me la prepari la tortina buona vero ?
- e va bene ma guarda che di nesquick alla banana non ne ho più
non ha importanza zia, mettici un pò di cacao che Aurora la mangia più volentieri. (Aurora è la sua bambina di 9 anni - la mia bisnipote).

In forno avevo già uno strudel fatto con le sfoglie pronte, giusto per smaltire un pò di marmellata di mirtilli fatta in estate e un pò di noci.
Sfornato lo strudel ho fatto una normale Margherita con cacao dolce.
Quando ho chiesto:
Pier, lo volete un pezzetto di strudel ? (pensando di offrire il dolce con caffè o succo di frutta) ...
- la risposta ... ^___^ ahaa non me lo dai da portare a casa ? :-))))))

E vuoi dirgli di no ???
Orsogrigio ridacchiava e commentava ... oggi la zia cresce di mezzo metro ... porti via strudel e torta e lei si rimbocca le maniche e ne prepara un'altra ^______^
E sì, in casa non rimango mai senza un dolcetto fresco ... io ci metto pochissimo zucchero per poterne mangiare qualche pezzettino, loro si lamentano perchè è poco dolce ma fanno fuori tutto.








giovedì 8 dicembre 2011

Patata americana dolce al gorgonzola


Non penserete che l'altra mezza patata americana dolce sia rimasta in un angolino vero ?
Maddai, in frigorifero c'era un pezzetto di gorgonzola che occhieggiava felice e non ci ho pensato due volte ^_____^

PATATA AMERICANA DOLCE al GORGONZOLA
per 1 porzione

1/2 patata lessata vedi qui
30 g gorgonzola
1 cucchiaino di olio

Tagliare la patata a rondelline e distribuirla nella ciotolina.
Distribuire l'olio sopra alle patate
Infiocchettare con dei pezzetti di gorgonzola.
Inserire la ciotola nel MO per 2 minuti alla massima potenza 850 W
Servire caldo
slurp ... da sbav ^____^

Le patate americane dolci vengono consumate fresche (lesse, arrostite in forno o sotto cenere per chi è legato alla tradizione).
Si prestano per preparare piatti molto delicati e dolci. Una parte della produzione è destinata all’agroindustria.
Viene chiamata normalmente “patata”, ma sarebbe più giusto chiamarla “batata”. Il suo nome scientifico è Ipomoea Batatas e appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae.
Non ha quindi niente a che vedere con la patata comune che appartiene alla famiglia delle Solanaceae, la stessa dei pomodori.
Condividono l’origine: entrambe sono originarie delle Americhe e sono arrivate in Europa con i primi esploratori.


Patata americana alla montanara


Che le patate dolci mi piacciano, questo è assodato, in famiglia lo sanno e non arricciano il naso.
A loro le faccio arrosto miste alle patate normali 1 volta all'anno non di più, non amano il dolce salato e la patata dolce in sè non la gradiscono proprio.
Spesso la mangio condita semplicemente con olio sale e pepe, questa volta mi sono cambiata menù.

PATATA AMERICANA alla MONTANARA
per 1 porzione

1/2 patata americana dolce
30 g speck
2 cucchiaio pane grattugiato
1 cucchiaio raso montasio stagionato grattugiato
pepe
un pizzico di origano
olio 3 cucchiaini

Lessare al microonde la patata americana sbucciata con un goccio di acqua e chiusa con il coperchio bucherellato per 15 minuti alla massima potenza 850 W.
(per comodità ho lessato la patata intera - piuttosto grande)
Mischiare il pane con il formaggio, l'origano e il pepe
Mezza patata tagliarla a rondelle e distribuirle in un piatto (per comodità mia uso delle ciotole mi sembra di mangiare di più).
Coprire con lo speck, spolverare con il misto grattugiato e condire con l'olio.
Mettere nel forno del MO per 3 minuti alla massima potenza 850 W e servire caldo.

Merendina pomeridiana

Mammina, non c'è niente di dolce ?
- Ci sono i soliti biscotti ^___^ ... del super !
Ma nòòòò, qualche cosa di goloso che fai tu !
- e per che ora, abbiamo appena finito di pranzare !
Per le 4 1/2pm ce a fai ?
- va bene [IMG]http://i582.photobucket.com/albums/ss269/mamyros/a%20gif%20nuove/03.gif[/IMG]


Dovevo giusto consumare una sfoglia rettangolare+ 1 tonda e inoltre avevo una brisè in scadenza

STRUDEL di MELA RENETTA PINOLI E UVA PASSA

E via di strudel ... ho incollato le due sfoglie ...
Bagnare con il latte una parte della sfoglia rettangolaree sovrapporre metà sfoglia tondeggiante.
Preparare il burro fuso e tostare 3 cucchiai colmi di pane grattugiato.

In una terrina mettere
succo di 1/2 limone (se è bello sugoso) oppure il succo di uno intero
1 mela renetta grande, sbucciata, detorsolata e tagliata a pezzettini
1 manciata di uva passa
1/2 bustina di pinoli
1 cucchiaio di zucchero
mescolare e lasciare riposare per 1/4 d'ora circa.

Distribuire il pane tostato (intiepidito) su metà superficie
Versare sopra il composto con la mela
e ora girare verso l'interno un poco dei lembi laterali
e poi arrotolare.
Bagnare bene con il latte e mettere la teglia nel forno caldo a 200° per 40-45 minuti.

Lasciare intiepidire, trasferire lo strudel nel piatto e spolverare con abbondante zucchero a velo.

CORNETTI alla MARMELLATA di ZUCCA

1 rotolo di pasta brisè
marmellata di zucca
zucchero a velo

Dividere la pasta brisè in 8 triangoli
Man mano spennellare con latte la parte interna dei triangoli
Appoggiare un poco di marmellata di zucca sulla parte più larga del triangolo
Arrotolare l'impasto partendo dalla parte larga e schiacciando i lati per non fare uscire la marmellata.
Il latte è un buon collante per questi impasti.
Infornare a forno caldo 180° per 30 minuti circa.

Trasferire i cornetti nel piatto, lasciare intiepidire e poi spolverare abbondantemente con zucchero a velo.

Della marmellata di zucca dovevo terminare il vasetto ... così ... un avanzino di meno :-)))