Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

venerdì 25 luglio 2014

Conchiglie al salmone

Ecco la fine del secondo trancio di salmone ... ma che fatica far mangiare il pesce all'Orsomio ^____^

CONCHIGLIE al SALMONE


CONCHIGLIE al SALMONE
per 1 porzione

1 trancio di salmone
fettine di limone
70 g di pasta formato conghiglie
montasio grattugiato
olio q.b.
sale per la pasta
pepe macinato al momento

In una pentolina antiaderente appoggiare le fettine  di limone e sopra, con la pelle girata verso il limone, il trancio di salmone.
Chiudere con il coperchio e portare a cottura piano piano con il succo che rilascia il limone, eventualmente aggiungere un goccio di acqua. (Per Orsomio il pesce deve essere ben cotto).
Intanto portare a ebollizione l'acqua, aggiungere la pasta e appena torna a bollire salare.
Cuocere per il tempo necessario e prima di scolare la pasta conservare un poco di acqua di cottura.
Scolare la pasta, versarla direttamente nel piatto con 1/2 trancio di salmone già sbriciolato e privato della pelle.
Spolverare con il formaggio, il pepe e un giro di olio.
Mescolare e se la preparazione risulta troppo asciutta, aggiungere un goccio di acqua di cottura della pasta.
Mescolare di nuovo e servire.

*** l'altro mezzo trancio di salmone, il maritozzo se l'è spazzolato con i funghi champignon della montagna.

giovedì 24 luglio 2014

Champignon della montagna

Giornata piovosa, fredda e chi ne ha più ne metta ... insomma, più che giornata, una domenica barbina e quindi i miei fornelli hanno viaggiato un bel pò  per riscaldarci fuori e dentro ^_____^

CHAMPIGNON della MONTAGNA


CHAMPIGNON della MONTAGNA
per 2-3 porzioni

1 vaschetta di funghi champignon già affettati
2 salsicce di Sauris
2 cucchiai di besciamella
NO sale eventualmente solo alla fine se occorre.
pochissimo olio
2 o più spicchi di aglio a piacere

Tritare l'aglio grossolanamente e soffriggerlo poco poco con un goccio di olio.
Sbriciolare le salsicce e unirle subito nella padella insieme all'aglio e intanto che la salsiccia sfrigola felice, risciacquare i funghi champignon e lasciarli sgocciolare nello scolapasta.
Appena le salsicce si sono dorate, unire i funghi appena sgrondati dall'acqua di risciacquo.
Mescolare, moderare la fiamma e cuocere con il coperchio per un quarto d'ora circa.
Completare con la besciamella, controllare la sapidità ed eventualmente aggiustare di sale e un goccio di acqua se la pietanza risulta troppo asciutta.
*** attenti che la salsiccia è già salata di suo.




mercoledì 23 luglio 2014

Salmone vestito con champignon della montagna

Alla lidl ho trovato due bei tranci di salmone e quindi ho deciso di preparare un buon pranzetto domenicale per me e Orsomio, solo che a me piace sbizzarrirmi e il mio trancio me lo sono preparato così.
A Carlo invece l'ho preparato in modo diverso e come piace a lui, liscio liscio senza fronzoli (queste le sue parole), ma lo vedrete più avanti in sequenza.

SALMONE VESTITO
con CHAMPIGNON della MONTAGNA


SALMONE VESTITO 
con CHAMPIGNON della MONTAGNA
per 1 porzione di pesce

1 trancio di salmone
2 cucchiai farina 00 
scorza di 1/2 limone grande grattugiata
aromi ariosto
1 cucchiaino di formaggio grana
aneto - maggiorana tritati finemente
1 uovo
farina di mais fioretto (molto fine)
sale fine e pepe macinato

Al mattino presto preparare la prima panatura fatta con la farina 00, scorza del limone, aromi e il formaggio grana.
Mescolare accuratamente gli ingredienti e passare più volte il salmone, ricoprendolo e compressando la farina da tutti i lati.
Lasciarlo riposare coperto e ogni tanto ricordarsi di ripassarlo e rivoltarlo ... è importante che la farina rimanga ben aderente al pesce.
Quando è il momento giusto, sbattere l'uovo in un piatto fondo, passare più volte il trancio di pesce e questa volta passarlo nella farina di mai mescolata con poco sale e pepe.
Mettere un pezzetto di burro in una padella antiaderente che contenga di misura il pesce e appena il burro è fuso ed inizia a diventare color nocciola, adagiare il salmone.
Lasciarlo dorare da ambo i lati e portarlo alla cottura da voi desiderata.
C'è a chi piace molto cotto e a chi, come me, poco cotto.
Quella panatura è fantastica, croccante e da molta soddisfazione.

*** come accompagnamento, trattandosi di una giornata piovosa e fredda, ho fatto dei funghi champignon alla salsiccia di Sauris. LA RICETTA ve la lascio per domani




Il pane è rimasto, ma il resto l'ho spazzolato tutto ^_____^