2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

martedì 12 novembre 2013

Stoccafisso x 2 - Umido e sugo

E' stagione e lo sapete che la mia passione è il merluzzo che, essiccato al sole nelle famose Isole Lofoten diventa stoccafisso (stock-fisch pesce bastone), mentre se pescato, eviscerato e conservato in botti con molto sale, diventa baccalà.
Ecco, l'altro giorno ho trovato lo stoccafisso già ammollato e l'ho preso per me e Carlo, ne ho acquistato 1 kg perchè lo stocco ha parecchio scarto, l'ha mangiato volentieri anche il Maritorso, perchè ne ho cucinata una buona dose come piace a lui.



Isole Lofoten, merlusso messo ad essiccare, al momento opportuno sarà venduto come stoccafisso.


Stoccafisso ammollato ... queste due foto sono prese dal web

STOCCAFISSO ... 1 x 2
1 kg di stoccafisso già ammollato
Lavato, portato a bollore per 15 minuti e lasciato intiepidire nella sua acqua.
Togliere dalla pentola lo stoccafisso con una schiumarola e deporlo in una insalatiera (CONSERVARE l'ACQUA DI COTTURA)
... scartare la pelle, la spina centrale ed eventuali spine che incontrate, non è un lavoro difficoltoso, perchè queste spine sono grossine e quindi facili da scartare.
Mettere la polpa in un piatto: una parte per una cottura e il resto per un'altra cottura.

STOCCAFISSO in UMIDO 
con POMODORINI MIEI
per 2 porzioni

Gettare il liquido di governo dei pomodorini e questi versarli in un tegame dai bordi alti.
Aggiungere 1/2 dado, mezzo mestolo di acqua di cottura del pesce e cuocere a fuoco moderato.
Man mano che il liquido si asciuga, aggiungere altra acqua di cottura dello stoccafisso.
Cuocere per 30-40 minuti circa.
Aggiustare di sale e una decina di minuti prima di spegnere spolverare con un cucchiaio raso di farina per addensare il sughetto.


Stoccafisso in umido


Pomodorini di fine stagione semiverdi, che ho conservato io

SUGO di STOCCAFISSO per PASTA
per 1 porzione

Versare in un tegamino olio sufficiente per condire 1 porzione di pasta.
Rosolare dolcemente 3 spicchi di aglio senza lasciarlo arrossire.
Aggiungere lo stocco disfatto a scaglie, mescolare dolcemente e portare a cottura per 30-40 minuti circa, aggiungendo acqua di cottura del pesce, man mano che si asciuga e aggiustare di sale.
Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e aggiungerla nel tegame del baccalà, spolverare con prezzemolo tritato e, se troppo asciutta, unire qualche goccio ancora di acqua di cottura.
Niente formaggio, il marito non ne ha voluto, ma volendo si può aggiungere formaggio e anche una buona spolveratina di pepe nero macinato al momento.


DA RICORDARE:
** Lo stoccafisso è sempre da salare in cottura, perchè viene essiccato al sole senza nulla.
*** Il baccalà è conservato sotto sale e quindi va dissalato e in cottura è preferibile salare solo alla fine, se necessario.

lunedì 11 novembre 2013

Crauti light

E sì, devo imparare a trattarmi bene e visto che crauti e brovada mi piacciono, ho imparato a farli light.
Basta evitare i grassi e tutte quelle cicciole e muset e cotechino che si mettono dentro e vi assicuro che i crauti sono molto buoni.

CRAUTI light
per 3-4 porzioni

500 g crauti freschi
2 piccole foglie di alloro
aglio a piacere, ne ho messi 5 spicchi interi
bacche di ginepro a piacere
1 dado vegetale
sale se occorre e pepe macinato a piacere
1 cucchiaio raso di farina
un filo di olio solo quando è nel piatto

In una casseruola dai bordi alti, inserire le foglie di alloro, i crauti, l'aglio, il ginepro e il dado.
Con i rebbi della forchetta disfare la massa dei crauti.
Versare acqua sino a coprire i crauti stessi.
Portare a cottura a fuoco allegro per quasi un'oretta.
Una decina di minuti prima di spegnere, spolverare con la farina per addensare il sugo, salare se necessario e pepare.

*** Versare un filo di olio solo quando la porzione di crauti è nel piatto.

Ma non fate i furbi vero ??? io li ho accompagnati con lo stoccafisso ... mica con il muset !!!


Crauti pronti per essere serviti in tavola


I crauti li acquisto a peso dalla fruttivendola di Ampezzo. La prossima volta mi preparerò la brovada.

domenica 10 novembre 2013

Cous cous con peperonata

Ho fatto un'ottima peperonata, non l'ho fotografata perchè so che siete tutte brave a prepararla e devo dire che questa volta ho sentito il marito felicitarsi perchè l'ha digerita proprio bene.
La descrizione ve la metto più sotto perchè ho usato i pomodorini che ho conservato io.
Con la peperonata avanzata, mi sono condita un ottimo cous cous

COUS COUS con PEPERONATA
per 1 porzione

40 g di cous cous
avanzi di peperonata

Per la cottura del cous cous attenersi alle istruzioni segnalate sul suo contenitore.
Appena cotto, unirlo alla peperonata calda, mescolare eee buon appetito


Cous cous pronto


PEPERONATA con POMODORINI
di fine stagione, poco maturi e anche verdi

3 peperoni cornuti (quelli lunghi)
1 vaso di pomodorini miei.

In una casseruola dai bordi alti, versare tutti i pomodorini di un vaso e cuocerli per una decina di minuti.
Unire i peperoni puliti, privati dei semi, dei filamenti e tagliati a pezzi della grandezza desiderata.
Portare a completa cottura ... era ottima così, salata al punto giusto.
Me ne è rimasta una porzione e l'ho usata per condirmi il cous cous


POMODORI CONSERVATI metodo sempliceMi riservo di dirvi se la mia conservazione era buona, fra un mesetto circa.
3 vasi Bormioli da 250 gspicchi di aglio a volontàsale finegrani di pepe1 manciata di origano secco del vaso3 foglie di alloro (una per vaso)olioaceto
Questi erano pomodorini non ancora maturi.Tagliare a metà i pomodorini e togliere grossolanamente  i semini (se vengono via bene altrimenti rimangono).Inserirne nel vaso un pò e pressarli, salare, aggiungere aglio e foglia di alloro.Ogni poco salare e pigiare leggermente.A metà vaso unire 1 olio sino all'altezza dei pomodori e 1 dito di aceto.Proseguire con i pomodorini, salando ogni due strati, aggiungendo aglio e riempiendo il vaso.Alla fine unire un pizzico di origano del vaso (ormai seccato), aglio diversi grani di pepe intero e se serve ancora un goccio di olio.Chiudere ermeticamente i vasi e capovolgerli più volte.Il giorno dopo mettere i vasi in una pentola che li contenga di misura, coprirli a filo con acqua e portare a bollore e ed infine lasciarli sobbollire per 45 minuti.Durante la bollitura si sente il classico clack del sottovuoto.Lasciare raffreddare i vasi nella loro acqua ... asciugarli, etichettarli e riporli in dispensa.

http://ilfogolar.blogspot.it/2013/10/pomodori-conservati.html#links