Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

lunedì 11 novembre 2013

Crauti light

E sì, devo imparare a trattarmi bene e visto che crauti e brovada mi piacciono, ho imparato a farli light.
Basta evitare i grassi e tutte quelle cicciole e muset e cotechino che si mettono dentro e vi assicuro che i crauti sono molto buoni.

CRAUTI light
per 3-4 porzioni

500 g crauti freschi
2 piccole foglie di alloro
aglio a piacere, ne ho messi 5 spicchi interi
bacche di ginepro a piacere
1 dado vegetale
sale se occorre e pepe macinato a piacere
1 cucchiaio raso di farina
un filo di olio solo quando è nel piatto

In una casseruola dai bordi alti, inserire le foglie di alloro, i crauti, l'aglio, il ginepro e il dado.
Con i rebbi della forchetta disfare la massa dei crauti.
Versare acqua sino a coprire i crauti stessi.
Portare a cottura a fuoco allegro per quasi un'oretta.
Una decina di minuti prima di spegnere, spolverare con la farina per addensare il sugo, salare se necessario e pepare.

*** Versare un filo di olio solo quando la porzione di crauti è nel piatto.

Ma non fate i furbi vero ??? io li ho accompagnati con lo stoccafisso ... mica con il muset !!!


Crauti pronti per essere serviti in tavola


I crauti li acquisto a peso dalla fruttivendola di Ampezzo. La prossima volta mi preparerò la brovada.

2 commenti:

monica ha detto...

Buoni i crauti ma raramente li mangio, non so perchè...in realtà io non li ho neanche mai fatti!
Buona anche la brovada che di solito mi prepara la mia mamma e io me la "magno" naturalmente con il "muset", non esiste abbinamento più appropriato!!

Rosetta ha detto...

Monica mia, ma se non si può, non si può e quindi brovada e crauti sì, ma solo come verdura di accompagnamento.
Buona giornata
Mandi