Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 19 dicembre 2014

Albero nutelloso


Mi è piaciuto tantissimo e oggi ho colto l'occasione per fare la prima prova, la fonte è questa:

http://cocinandoentreolivos.blogspot.it/2014/12/arbol-de-navidad-de-hojaldre-y.html

Sembra facile, ma per chi non ha manualità e poca confidenza con i dolci, è stata un'impresa dare la forma dell'albero ... badate che non avevo la pasta sfoglia quadrata, ce l'avevo ovale e quindi gira di qua e poi gira di la, alla fine sono riuscita a fare anch'io l'alberello per il mio amico Dario per il suo onomastico che cade oggi.
Fatevi prima uno schemino su carta forno, è un piccolo consiglio che vi aiuterà parecchio.
Auguri Dario ... o devo dire Santo Dario ??? ne riparleremo ^________^

Stordita che sono, avevo già messo il dolce in un sacchetto e auindi la foto non rende molto merito.

ALBERO NUTELLOSO
2 fogli si pasta sfoglia possibilmente rettangolare
nutella a piacere o marmellata a vostro piacimento
zucchero a velo

Allargare un rotolo di nutella, spalmare più o meno abbondantemente di nutella, coprire a filo con l'altro rotolo di pasta sfoglia.
Con la rotella tagliapizza, dare la forma dell'albero e incidere l'impasto per formare i rami.
I ritagli arrotolateli a piacimento.
I rami arrotolateli una o due volte, spennellare con il latte e infornare per 25 minuti a forno caldo 180°
Appena l'albero si è intiepidito o raffreddato, spolverarlo con zucchero a velo.
Più difficile spiegarvelo che a farlo.
In ogni caso, anche se il post che vi ho indicato è in lingua spagnola, le foto sono molto esplicative.
Fidatevi, è bellissimo e di effetto.
Buon lavoro


Dolce appena sfornato, ancora da spruzzare con zucchero a velo

Questi sono i ritagli dell'albero, che marito e cognato hanno spazzolato in un batter d'occhio.



lunedì 15 dicembre 2014

Stuzzichini di panariosto









Pranzo in compagnia, veloce, frugale e un improvviso stuzzichino che le due amiche hanno gradito.
Mai buttare il pane, è un vero peccato, con il pane si fanno gnocchi, buone zuppe, dolci e perchè no, un gustosissimo appetizer.


STUZZICHINI DI PANARIOSTO
per 4 o 5 porzioni

3 panini raffermi
1 bustina di insaporitore  Ariosto
peperoncino macinato al momento
olio

Tagliare a quadretti  il pane raffermo, infornatelo a 180° (ed evitate di chiacchierare, rischiereste anche voi di bruciacchiarlo).
In una terrina che contenga tutto il pane comodamente, versare olio a occhio, che basti per inumidire i pezzetti di pane. (non tanto, il pane deve essere appena unto).
Unite all'olio il contenuto di una bustina di ariosto,  una macinata di peperoncino e mescolare per amalgamare tutto.
Quando il pane è abbrustolito, aggiungerlo nella terrina e mescolare velocemente per non lasciare imbibinare troppo il pane di olio.
Tutto qui, sono gustosi e piccantini, giusti giusti per uno snack.


Questo verzottino condito con speck fritto, è stato portato da una delle amiche


Buon appetito a tutti