Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 24 agosto 2012

Tortelli di barbabietola

Martino, ti piacciono le barbabietole ?
sì nonna, quelle belle rosse mi piacciono tanto. Cosa mi fai ?
Ti faccio una pasta magica !
Era felice di mangiare la pasta magica, ha detto che non ha mai mangiato niente di così buono.
Sono una rivisitazione dei casunziei ampezzani.


TORTELLI  ripieni di BARBABIETOLA
per 3 porzioni

per la pasta
300 g di farina
3 uova

per il ripieno
1 barbabietola non troppo piccola
1 patata di media grandezza
1 cucchiaiata di formaggio montasio grattugiato

formaggio grattugiato montasio o quello che avete voi
semi di papavero
olio 
sale

Preparare, tirare e tagliare la pasta.
Sbucciare la barbabietola, passarla al frullatore e lasciarla sgocciolare molto bene.
Cuocere la patata, sbucciarla e schiacciarla fine con i rebbi della forchetta.
In una ciotola amalgamare la barbabietola con la patate e aggiungere pochissima farina se necessario e il formaggio.
Inserire poco ripieno in un quadretto di pasta e chiudere molto bene.
Cuocere i tortelli in acqua e sale e condirli con... in ordine: formaggio, olio e semi di papavero.
La puccetta è proprio da scarpetta appetitosa ^_____^

martedì 21 agosto 2012

Stinchetti di maiale e patate alla pirata

Lo so, in estate il forno non è indicato, però di fronte ad un bello stinchetto non ho saputo resistere ... e poi la montagna qualche vantaggio ce l'ha ... al mattino fa freschetto, il sonno non è più quello di un tempo e quindi cosa c'è di meglio che alzarsi per tempo ?, e via di forno.
La teglia era troppo grande e pensavo di mettere le patate per cuocerle al forno, diversamente Le ho fatte arrosto in padella e poi fatte alla pirata ... da sballo ... porzioni due, i nonni si sono magramente consolati quando il piccolo Martino ha lasciato il vuoto in casa.


STINCHETTO di MAIALE e ricetta di patate
per 2 porzioni

1 stinchetto di maiale tagliato a metà
poco olio
1 bicchiere di vino friulano (ex tocai) (lo dirò sempre, l'europa ci ha scippato il meglio ... ma il sapore è sempre del nostro tocai meraviglioso)
sale aromatizzato con erbe mie
1 rametto di rosmarino
1 rametto di timo
1 foglietta di alloro
3 spicchi di aglio
una cimetta di salvia

Ho messo poco olio nella teglia e ho appoggiato lo stinchetto tagliato a metà, massaggiato prima con il sale aromatizzato.
Coprirlo con l'aglio e il resto delle erbe aromatiche.
Infornare a fuoco caldo a 170° e lasciarlo rosolare piano piano.
Dopo un'ora circa girarlo e bagnarlo con pochissimo vino.
Alzare la fiamma a 200° circa e iniziare ad arrossire lo stinchetto, però man mano che il vino si asciuga, aggiungerne altri goccetti.
Un paio di ore di cottura e alle 8,30 era già tutto cotto, spento il forno e tornato il fresco in cucina.


PATATE alla PIRATA 
per 2 porzioni (però senza pane per chi è a dieta perenne come me)

4 patate medie
40 g di pancetta affumicata
1/4 di cipolla
1 spicchio di aglio
semi di papavero
poco olio e una noce di burro
sale e pepe per chi lo desidera
prezzemolo riccio per guarnizione

Sciogliere il burro nell'olio e soffriggere le cipolle affettata sottilmente e l'aglio tritato con la pancetta tagliata a  piccoli dadini.
Lasciar sfrigolare molto piano e appena la cipolla inizia ad arrossire, aggiungere le patate tagliata a pezzetti e salare.
Cuocerle arrosto a lungo, sino quasi a disfarsi, se serve aggiungere brodo vegetale pochissimo per volta ... basterebbe il vapore del coperchio.
Una piccola parte di patate, schiacciarle e mescolare. A chi piace, una grattatina di pepe al momento.
Servire calde con gli stinchetti, guarniti con un pizzicotto di semi di papavero e una cimetta di prezzemolo riccio.

lunedì 20 agosto 2012

Melanzane 2 ricette

Le melanzane ci piacciono e, contrariamente agli altri anni, questa volta il nostro orto ce ne ha regalate tante.
Fritte non le vuole nessuno perchè restano pesantine e quindi preferisco farle al forno.
Le ricette non si differiscono molto, ma sono tutte e due buone sia fredde che calde ... unico inconveniente... il forno, però ne vale la pena.


MELANZANE AGLIO e TIMO
per 2 porzioni

2 melanzane lunghe
2 pomodori cuore di bue
timo
2 spicchi di aglio
sale grosso
pepe
olio

La sera prima lavare asciugare e tagliare a pezzetti le melanzane.
Metterle in uno scolapasta e salarle con sale grosso.
Il mattino dopo foderare con carta forno bagnata e strizzata, una terrina da forno.
In due strati mettere melanzane (senza lavarle) pomodori, timo e aglio a pezzetti, coprire con altre melanzane ecc.
Portare i lembi della carta forno verso l'interno per coprire le verdure e indornare a 180° per 40-45 minuti circa.
Servire calde o fredde.



MELANZANE CIPOLLA e TIMO
per 1 porzione

1 melanzana
1 cipolla
capperi
2 pomodori ciliegini
timo

Preparare al mattino presto.
Foderare una terrina da forno monoporzione con carta forno.
Preparare la base con la cipolla.
Appoggiare i capperi, le melanzane e guarnire con pomodorini e timo.
Salare e condire con olio
Coprire con un coperchio e lasciar riposare più a lungo possibile.
Infornare nel forno caldo a 200° senza coperchio per 40-45 minuti circa.
Buono sia caldo che freddo.



Piatto pronto

Merluzzetti surgelati

Veloci, freschi estivi ... insalata mista con quel che l'orto offre e buon appetito.


MERLUZZETTI SURGELATI
per 2 porzioni

1 confezione 300 g merluzzetti surgelati
pomodorini ciliegini
olive al forno
olio
poco sale con erbe secche
pepe

Semplissimi, appoggiare in una padella antiaderente i merluzzetti, guarnire con pomodorini e olive.
Salare con il sale di erbe miste e versare a filo un goccio d'olio.
Cuocere a fuoco vivace per una decina di minuti, avendo cura di girarli una volta.
Appena cotti e il sugo si è ristretto, servire caldi con l'insalata.