2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

giovedì 27 maggio 2010

Ce l'ha fatta !






Perché è un bravo ragazzo …


PANETTERIA SPANGARO GIULIANO – Ampezzo (UD)

Panetteria in Via Nazionale
Giuliano

E’ quasi mezzo secolo che conosco Giuliano, a quei tempi ero una giovane sposina e Giuliano un bimbetto già orfano coi calzoncini corti, due grandi occhioni riparati da occhiali spessi, quasi sempre infarinati e una gran voglia di lavorare.
Giuliano ha cominciato presto a rimboccarsi le maniche come garzone del forno della panetteria, ha imparato il mestiere e quando Gidio, il vecchio fornaio si è ritirato in pensione, Giuliano ha rilevato l’attività.
Da qui ne è passata di acqua sotto i ponti, prima ha aperto una piccola panetteria vicino alla piazza, per la rivendita dei suoi deliziosi pani, e i primi di aprile ha inaugurato il suo nuovo negozio adiacente al forno stesso.
La gente del paese sa quanto Giuliano abbia speso del suo tempo nella ristrutturazione del nuovo negozio … finita la giornata di panificazione, dedicava ogni momento del suo tempo libero, a sistemare e modernizzare quello che per lungo tempo è stato un minimarket.
Il negozio è ben arredato, nelle vetrinette spiccano i pani speciali, le focacce, le pizze, i dolci e pian piano spunta sempre qualche novità.
Milena, la giovane commessa è simpatica, veloce e quando l’affluenza dei clienti glie lo permette, è anche una gioviale interlocutrice.
Ogni angolo del nuovo negozio parla dell’amore che Giuliano ha speso per realizzare questo suo sogno.
Bravo Giuliano, sei arrivato alla grande e ti auguro di proseguire sempre nel migliore dei modi.
Il 6 giugno p.v. ad Ampezzo (UD), c’è la Sagra del Pane e come tutti gli anni, da quando è iniziata questa manifestazione, Giuliano sarà presente in piazza con la sua bancarella di rivendita.
Questa festa non è ancora molto conosciuta, però spero, nel mio piccolo, di riuscire a contribuire con la pubblicità, vi aspettiamo quindi numerosi.
Vi ricordo che vicino ad Ampezzo, c’è la bellissima Sauris con il suo splendente lago artificiale e i suoi gustosissimi prosciutti leggermente affumicati.
E che dire di Forni di Sopra, ridente località sportiva quasi al confine con il Cadore (BL), con le sue piste da scì invernali e le sue passeggiate in mezzo ai boschi, è un rifugio molto ricercato dalle famiglie con bimbi poiché la località offre diversi punti giochi e diverse iniziative di divertimento.

Don Pietro Piller, intervenuto all'inaugurazione della nuova panetteria
Il Sindaco di Ampezzo Sig. Michele Benedetti

Milena, la giovane commessa

Arrivederci al prossimo appuntamento:
6 giugno p.v. alla Sagra del pane ad Ampezzo (UD)

Nei post precedenti, ho inserito degli slideschowe con le fotografie dell’inaugurazione, del rinfresco e degli amici del paese che hanno partecipato all’inaugurazione del negozio di Giuliano.
Gli amici sono in ordine sparso, qualche testa forse manca, ma non c’è verso di inserire bene le foto negli slideschawe.
Abbiate pietà della fotografa che si lascia sempre prendere dall’entusiasmo ed è poco attenta ai particolari … cercherò di migliorare :-))))
La fotografa

Panetteria Giuliano inaugurazione












Ecco l'inaugurazione della panetteria di Giuliano di Ampezzo (UD)

Panetteria di Giuliano 2




















Questa è una carrellata di fotografie di amici che hanno partecipato all'inaugurazione del negozio di panetteria di Giuliano.

Panetteria di Giuliano 3





















Immagini che sono rimaste con la testa mozzata nello slideschow

Questi sono altri amici che hanno partecipato all’inaugurazione del nuovo negozio di panetteria di Giuliano.






martedì 25 maggio 2010

Buon compleanno Martino & Andrea

BUON COMPLEANNO MARTINO
Il cucciolotto di nonna oggi compie 3 anni, stamane al telefono mi ha chiesto di raccontargli una favola.
Tesoro, presto verrai in montagna da noi e nonna ti racconterà tante favole di mucche, capre, e di tanti animali del bsco.
Un bacione grandissimo dai nonni, dallo zio Matteo e da Maria.

BUON COMPLEANNO ANDREA


Il tuo compleanno è stato ieri, ma sono sicura che anche oggi, come quel giorno che è arrivato Martino, festeggerai un’altra volta.
E sì ragazzi, tre anni fa per il compleanno del marito, mia figlia ha pensato bene di regalargli un bel bimbo meraviglioso.

Una vagonata di auguri a tutti e due, che la vita sia sempre serena con tanta gioia, fortuna, salute e tutto ciò che più vi piace.

Diploma di chiacchierona del giorno



Diploma di chiacchierona del giorno

Frequento un piccolo sito composto da amiche di vecchissima data, siamo in poche ma ben affiatate e oggi hanno pensato bene di darmi questo bellissimo diploma che trovate qui :-))).
Con due Orsi abbastanza taciturni, trovo uno splendido sfogo, pestando sulla tastiera a più non posso … quando poi sono in montagna … beèèè è tutto un altro discorso ! :- ))))))))
Lì c’è Giulio che ogni tanto mi dice di spegnere la radio !!!!!

lunedì 24 maggio 2010

Torta nera in microonde (MO)

Ieri ero bene intenzionata a fare prove col MO e quindi ho fatto due torte. Questa è la seconda … di un buono, ma di un buono che sono contenta che sia finita in un amen … altrimenti addio sacrifici stringi cinghia.
Questa ricetta l’avevo stampata qualche giorno fa, ma lo stimolo per cucinarla non l’avevo ancora avuto, purtroppo non mi sono segnata il blog dal quale l’ho copiata, unici indizi: forma da plum-cake, ricetta di Julie Andrieu, Acqua di rose e petali di rose sopra alla torta.
Chiedo a questa blogger (che non è di lingua italiana), se si riconosce, di farmelo sapere che provvedo a scrivere il suo nome.
Provare per credere, mentre la impastavo, davo per scontato che fosse una gran ciofeca … dicevo a me stessa che l’impasto era troppo liquido, alla fine il risultato è stato più che soddisfacente.
Mamma che buona

Trovatoooo !!!
http://auxdelicesdesgourmets.blogspot.com/2010/02/black-cake-au-micro-ondes.html

Mi è stata segnalata da chamki - La mia cucina in India grazie cara !

TORTA NERA in MICROONDE (MO)

150 g cioccolato Zani
125 g burro Lurpack leggermente salato
125 g zucchero di canna
50 g farina 00
2 cucchiai di bagna per dolci al rhum
3 uova

Zucchero a velo per guarnire.

Sciogliere il burro in una casseruola, aggiungere il cioccolato spezzettato e scioglierlo avendo l’accortezza di non farlo cuocere.
Quando è sciolto, toglierlo dal fuoco, aggiungere lo zucchero, la farina, la bagna al rhum e le uova intere.
Mescolare velocemente con le fruste, versare in uno stampo per MO imburrato e cuocere 3 minuti per due volte a 750W, lasciando riposare per 5 minuti prima e dopo la seconda cottura

spiego meglio:
cuocere 3 minuti a 750W
spegnere lasciare riposare (senza aprire) 5 minuti
cuocere altri 3 minuti a 750W
spegnere, lasciare riposare ancora 5 minuti

Sfornare, lasciare raffreddare, versare la torta in un piatto e spolverare con zucchero a velo.

Se raddoppiate il quantitativo, debbono essere raddoppiati anche i tempi di cottura.

domenica 23 maggio 2010

Pie di mele al MO con la funzione crisp

L’idea è di Aurora vedi il MO lo uso poco e ora col caldo mi torna comodo, se imparo le sue funzioni, posso evitare l’accensione del forno a gas. Per il risparmio … “nin zò”, però è veloce e non sprigiona caldo.
Nulla da segnalare dal fronte Plantigradi ... hanno gradito
evvaiiii !!!

PIE DI MELE AL MO CON IL CRISP

1 rotolo di pasta rustica
1 rotolo di pasta brisè
3 mele golden
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai di bagna per dolci al rhum (non ho in casa liquori)
alcuni fiocchettini di burro
cannella facoltativa
Zucchero a velo e mompariglia per decorare

Sbucciare le mele e metterle a pezzettini in una terrina con lo zucchero di canna e la bagna per dolci al rhum.
(Qui a MI non abbiamo liquori, non ne facciamo uso, in montagna li abbiamo perché le visite degli amici sono molto frequenti … ma più che liquori, girano le grappe :-)))
Che confeziono con mirtilli, ruta, lamponi e altro.)
Mescolare e lasciare riposare.
Dalla sfoglia di pasta brisè, ricavare un coperchio della stessa grandezza della tortiera.
In una tortiera (per il MO), inserire il rotolo di pasta rustica ben steso don sotto la sua carta forno. Nella mia ci stava a pennello.
Versare sopra le mele con il loro sughetto.
Coprire le mele con il cappello ricavato dalla pasta brisè.
Rivoltare verso l’interno la pasta rustica in eccedenza e togliere un pezzo di carta forno.
Bucherellare la superficie e inserire nel MO.
Cuocere con la funzione “Crisp” per 15 minuti.
Togliere subito, lasciare raffreddare, spolverare con zucchero a velo e con granelle di mompariglia (confettini colorati).

*** Aurora dice di mettere un foglio di carta forno per evitare che la superficie brunisca troppo.

Pie bardata a festa

A saperlo avrei messo la carta forno per evitare che si brunisse troppo la superficie.

Pie cruda ancora da infornare