2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

mercoledì 15 giugno 2016

Spicchiotta tabacchiera sambuco











Gli altri comandano e Rosetta esegue.
Sono le 21 e la spicchiotta sta cuocendo. Il mio difetto è quello di leggere un sacco di ricette e poi di fare secondo quello che ho in casa.
Vi farò sapere com'è andata, il profumo è molto buono, speriamo che anche la torta sia altrettanto buona.


SPICCHIOTTA TABACCHIERA SAMBUCO
tortiera in silicone a 8 spicchi


250 g di farina 00
50 g   di fecola
50 g   di zucchero
3 uova grandi
2 vasetto di yogurt greco
50 ml di olio di semi di zucca
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di fiori di sambuco
succo di 1/2 limone
4 pesche tabacchiera + 1 cucchiaio di zuccherro

Un’oretta prima tagliare a metà le pesche tabacchiera,, togliere il nocciolo e spelarle ( se sono mature la buccia si toglie facilmente.
Metterle in una terrina con il succo di 1/2 limone e un cucchiaio scarso di zucchero, mescolare di tanto in tanto.
In un contenitore capiente inserire farina, fecola zucchero uova e olio.
Dare una prima mescolata con lo sbattitore elettrico e poi aggiungere lo yogurt il lievito e i fiori di sambuco.
Amalgamare per bene.
Pennellare gli spicchi della tortiera di silicone, con un velo di olio di riso.
Con un cucchiaio riempire per 3/4 con il composto, gli spicchi della tortiera, e sopra appoggiare mezza pesca tabacchiera.
Cuocere nel forno preriscaldato a 200° per 10 minuti, abbassare a 180° e cuocere ancora per 20 minuti.
Buon appetito.





Pesche tabacchiera foto mia

martedì 14 giugno 2016

Patate fisarmonica






La piante delle patate, è perenne appartenente alla famiglia delle Solanacee ed i suoi tuberi ricchi di proprietà sono l’alimento più consumato ed allo stesso tempo più coltivato al mondo.
Già dai tempi più remoti le patate godevano di una certa considerazione grazie alle loro proprietà sia curative che nutrizionali.

La patata è un alimento molto ricco di sostanze con proprietà in grado di apportare benefici al nostro organismo. Nella medicina naturale la patata è molto apprezzata oltre che per i suoi benefici effetti sulla salute umana anche per la sua versatilità di impiego.
Queste sono le famose patate Hasselbach, ma siamo italiani e diamo pane al pane e vino al vino



PATATE FISARMONICA
per 3 porzioni

2 patate grandi e due medie
fette di salame
fettine di caciotta di capra fresco
spruzzata di montasio grattugiato

Sbucciare, lavare e asciugare le patate.
Tagliarle a fisarmonica come da foto qui sotto ... a fisarmonica vuol dire che il taglio non è andato sino in fondo e se chiusa, la patata è intera.
Nei tagli alternare una fetta di salame - una fettina di formaggio di capra.
Versare un goccino di olio nella teglietta da forno, appoggiare le patate conciate
Spolverare con formaggio montasio grattugiato e coprire con un foglio di carta stagnola.
Infornare a forno caldo 200°
Dopo 15 minuti, aggiungere un poco di acqua e cuocere ancora per 1/2 ora circa.
Più sono grandi le patate e più tempo ci vuole per la loro cottura.
Per me ne ho presa una piccola e l'ho accompagnata con cornetti piatti in rosso.





BUON APPETITO

domenica 12 giugno 2016

Frittata con patate e basilico limonato










Oggi è proprio giorno di frittate, non riesco a concentrarmi e quindi faccio di quelle frittate con foto e tutto il resto da rimanere basita.
Ho deciso così di festeggiare la mia disattenzione con una buona frittata porzionata. La tortiera porzionata è fantastica, sia per frittate che per dolci ... sopratutto i bimbi si prendono la loro fetta di cibo e via.
Vediamola


FRITTATA con PATATE
e BASILICO LIMONATO
tortiera da 8 porzioni per 3 persone

6 uova
50 g formaggio montasio grattugiato
150 g patate in padella con 5 fette di salame e 50 g di formaggio di capra
1 cucchiaio di olio di riso
pizzichino di sale
6 foglioline di basilico limonato spezzettato

Schiacciare con i rebbi della forchetta le patate in padella rimaste dalla sera prima, il salame e il formaggio ormai rappreso tagliarli a pezzettini.
Versare le patate in una terrina capiente con le uova sbattute e il formaggio grattugiato.
Unire il sale, il basilico e l'olio e amalgamare molto bene gli ingredienti.
Lasciare riposare una mezz'oretta e intanto accendere il forno a 180° (il mio non è a gas)
Versare il composto nelle vaschette della tortiera e infornare.
Dopo 15 minuti abbassare la fiamma a 160° e cuocere ancora 15 minuti.
Togliere dal forno, e dopo un poco sformare in un piatto.