2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

sabato 28 febbraio 2015

Carciofi alla veneta e Sugo di gambi di carciofo

Da sempre conosco questa ricetta e devo dire che è molto apprezzata anche dai miei.
I carciofi li acquisto possibilmente con i gambi molto lunghi e se sono al mercato, chiedo al commerciante se mi da qualche gambo in più.
Con i gambi faccio sempre un ottimo sugo che poi uso per condire la pasta. In genere cuocio i gambi insieme ai carciofi e aggiungo un po' di olio in più, per poter condire la pasta.
La foto non è mia, non ce l'ho a portata di mano, credevo di aver già pubblicato questa ricetta ma non la trovo.
Foto del web:  www.alberghiera.it

CARCIOFI alla VENETA
per 2 porzioni

4 carciofi
1 limone
4 cucchiai di pangrattato
1 spicchio di aglio tritato

prezzemolo tritato
olio di oliva
sale e pepe q. b.



Pulire i carciofi e immergerli in acqua e limone.
Allargare delicatamente i carciofi, riempirli con un trito di pangrattato, aglio, prezzemolo, sale e pepe
Disporli in piedi in una teglia oleata.
Bagnare con olio di oliva i carciofi, versare acqua sino a metà carciofo.
Coprire con un coperchio e cuocere a fuoco moderato finché l'acqua non si è asciugata.

Servire tiepidi.

*** a volte nel ripieno metto una buona cucchiaiata di formaggio montasio grattugiato.

*** una chicca in più ???
SUGO di GAMBI DI CARCIOFO
Pelate per bene i gambi, tagliateli a pezzetti e immergeteli nell'acqua e limone, scolateli e cuoceteli insieme ai carciofi con un pò di olio in più.
Con questo sughetto di olio e gambi di carciofo, condite un buon piatto di pappardelle.
Contenti ?

venerdì 27 febbraio 2015

Cioccoarancia

Mamma, a casa mi manca il dolce per la colazione, me ne fai uno un pò cioccolatoso ? cuore di mamma ... te lo faccio subito.
Ho riempito 2 contenitori da plumcake e gli ho chiesto quale dovevo incartare e mi ha risposto ... ma tutti e due naturalmente ... sono domande da fare ???
et voilà, anche le due tortine incartate e pronte da portare a Milano.


CIOCCOARANCIA
2 contenitori di carta

250 g di farina
50 g cacao amaro
150 g di zucchero
80 g burro morbido tagliato a pezzetti
3 uova
60 g latte
1 arancia
1 bustina di lievito

Per la glassa
zucchero
essenza di spumadoro
Versare zucchero a piacere in una ciotolina e inumidirlo con un pò di essenza di spumadoro.

Nel boccale del robot della kenwood, inserire l'arancia ben lavata, tolto il picciolo e tagliata a pezzetti.
Avviare il ken sino a ridurla a purè, unire tutti gli altri ingredienti e impastare tutto insieme.
Appena tutto è ben montato, versare il composto nelle due vaschette.
Cuocere a forno caldo 180° per 40 minuti
Togliere dal forno e spolverare con la glassa preparata.
Introdurre di nuovo in forno per 5 minuti, spegnere e lasciar riposare le torte ancora 5 minuti.


giovedì 26 febbraio 2015

Torta di mele golosa

Una tortina di compleanno per un ragazzo goloso di torte di mele.
Della serie ... mamma la torta di mele di Rosetta è più buona della tua.
Della serie ... il babbo la scopre e se ne sgama mezza da solo.
Non ci hanno messo molto a finirla, e la povera mamma che voleva assaggiarla per capire il segreto della bontà diversa, ha trovato il contenitore vuoto.


TORTA di MELE GOLOSA
contenitore cuki Ø 28

250 g farina lievita
4 mele renette grossine
100 g zucchero
100 g burro morbido
4 uova
1 bustina di lievito
4 cucchiai o più di latte
scorza di limone grattugiato
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Inserire nella planetaria la farina, lo zucchero, il burro, le uova, il sale  e  la scorza di limone.
Sbucciare, detorsolare e ridurre a purè 1 mela.
Appena l'impasto è ben montato, unire il purè di mela e il lievito.
Mescolare e versare nel contenitore della cuki.
Sbucciare, detorsolare e dividere in spicchi le altre tre mele e decorare la superficie della torta.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 50/60 minuti.
Se dimezzate la dose, i tempi di cottura sono ricotti a 40 minuti circa.



mercoledì 25 febbraio 2015

Guance di manzo ripiene

Non si può rispedire a casa il Pargolo senza nulla e così gli ho preparato qualche scatoletta da stipare nel congelatore.
Noi mamme pensiamo sempre che i figlioli facciano la fame e quindi li riempiamo di cibi come se dovessimo ingrassare un reggimento di tacchini.
Questa volta gli ho preparato la carne come piace a lui, stufata e tenera con tante cipolline borretane.

GUANCE di MANZO RIPIENE
pentola a pressione

3 guance di manzo (ho fatto incidere una tasca
3 salsicce fresche di Sauris
battuto di verdure
2 vaschette di cipolline borretane
1 dado maggi (vedi foto in fondo)
poco burro
poco olio
sale poco e pepe a piacere

Ho fatto tagliare le guance in modo da formare la tasca.
In ogni tasca ho inserito 1 salsiccia senza pelle.
Legare le guance in modo da non far uscire la salsiccia.
Nella pentola a pressione appoggiare un pezzetto di burro, un poco di olio e un buon battuto di porro, sedano, carota, prezzemolo e aglio.
Sempre a freddo appoggiare le tasche in piedi in modo che il taglio rimanga verso l'alto.
Salare leggermente e versare 1/2 lt circa di acqua fredda.
Chiudere con il coperchio la pentola a pressione.
Appena inizia a fischiare, abbassare la fiamma e cuocere 1½ ora.
Controllare la cottura della carne, se è bella tenera unire le cipolline mondate e lavate.
Richiudere il coperchio e cuocere 10 minuti non di più.
Aggiungere acqua calda se il sughetto si è ristretto troppo, aggiustare di sale e pepe se piace.
Servire ben caldo.

Questa è una guancia rimasta per me e marito ... accompagnata con polenta bianca ... no cipolline, se le è accaparrate tutte il figliolo ^______^

Questa è la crosta della polenta che riesco a togliere intatta, dopo aver versato la polenta sul tagliere.

Porzioni di guance 


Questo dado granulato è fantastico, lascia un puccino come nei ristoranti ed è molto buono.