Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

martedì 12 novembre 2013

Stoccafisso x 2 - Umido e sugo

E' stagione e lo sapete che la mia passione è il merluzzo che, essiccato al sole nelle famose Isole Lofoten diventa stoccafisso (stock-fisch pesce bastone), mentre se pescato, eviscerato e conservato in botti con molto sale, diventa baccalà.
Ecco, l'altro giorno ho trovato lo stoccafisso già ammollato e l'ho preso per me e Carlo, ne ho acquistato 1 kg perchè lo stocco ha parecchio scarto, l'ha mangiato volentieri anche il Maritorso, perchè ne ho cucinata una buona dose come piace a lui.



Isole Lofoten, merlusso messo ad essiccare, al momento opportuno sarà venduto come stoccafisso.


Stoccafisso ammollato ... queste due foto sono prese dal web

STOCCAFISSO ... 1 x 2
1 kg di stoccafisso già ammollato
Lavato, portato a bollore per 15 minuti e lasciato intiepidire nella sua acqua.
Togliere dalla pentola lo stoccafisso con una schiumarola e deporlo in una insalatiera (CONSERVARE l'ACQUA DI COTTURA)
... scartare la pelle, la spina centrale ed eventuali spine che incontrate, non è un lavoro difficoltoso, perchè queste spine sono grossine e quindi facili da scartare.
Mettere la polpa in un piatto: una parte per una cottura e il resto per un'altra cottura.

STOCCAFISSO in UMIDO 
con POMODORINI MIEI
per 2 porzioni

Gettare il liquido di governo dei pomodorini e questi versarli in un tegame dai bordi alti.
Aggiungere 1/2 dado, mezzo mestolo di acqua di cottura del pesce e cuocere a fuoco moderato.
Man mano che il liquido si asciuga, aggiungere altra acqua di cottura dello stoccafisso.
Cuocere per 30-40 minuti circa.
Aggiustare di sale e una decina di minuti prima di spegnere spolverare con un cucchiaio raso di farina per addensare il sughetto.


Stoccafisso in umido


Pomodorini di fine stagione semiverdi, che ho conservato io

SUGO di STOCCAFISSO per PASTA
per 1 porzione

Versare in un tegamino olio sufficiente per condire 1 porzione di pasta.
Rosolare dolcemente 3 spicchi di aglio senza lasciarlo arrossire.
Aggiungere lo stocco disfatto a scaglie, mescolare dolcemente e portare a cottura per 30-40 minuti circa, aggiungendo acqua di cottura del pesce, man mano che si asciuga e aggiustare di sale.
Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e aggiungerla nel tegame del baccalà, spolverare con prezzemolo tritato e, se troppo asciutta, unire qualche goccio ancora di acqua di cottura.
Niente formaggio, il marito non ne ha voluto, ma volendo si può aggiungere formaggio e anche una buona spolveratina di pepe nero macinato al momento.


DA RICORDARE:
** Lo stoccafisso è sempre da salare in cottura, perchè viene essiccato al sole senza nulla.
*** Il baccalà è conservato sotto sale e quindi va dissalato e in cottura è preferibile salare solo alla fine, se necessario.

8 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, rieccomi dopo il mio malanno che mi ha tenuto l'ontano dal PC. Ora tutto è passato e sono qui per farti i complimenti!!!
I tuoi post sono sempre molto interessanti, se nob sbaglio questo stoccafisso sarebbe qeello che noi chiamiamo il baccalà!!!
Ciao e buona serata cara amica.
Tomaso

edvige ha detto...

Scometto che mi hai pensata....sai che freferisco lo stoccafisso perchè non è salato odio il sale e poi ho la pressione alta anche se sotto controllo e quindi ne uso pochissimo e quello rosa Himalaiano.
Preso nota cara buona serata.
Mandi

simona gentile ha detto...

da te sto apprendendo un sacco di ricette buonissime e nuove da preparare......ti auguro una buona giornata...baci simona

Rosetta ha detto...

Tomaso caro, spero che sia stato
un semplice malanno psseggero.
Hai ragione, questo da noi lo chiamiamo bacalà con una C sola.
Lo mangerei volentieri tutti i giorni.
Un mondo di auguri amico mio.
Buona giornata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, anch'io sono ipertesa, ma ti assicuro che se il baccalà lo sai dissalare bene, a fine cottura non ti accorgi neppure che era baccalà salato.
Buona giornata
Mandi

Rosetta ha detto...

Bene Simona, mi fa molto piacere ... la mia cucina è familiare e senza tanti fronzoli.
Buona giornata
Mandi

Amalia ha detto...

Ciao cara Rosetta,
bellissima questa ricetta, così impararò a cucinare meglio questo buon ingrediente.
Grazie anche per la ricetta dei crauti, davvero buoni!
Se ti va, passa da me, ho prodotto il dado vegetale, se puà interessare... besos!
Amalia

Rosetta ha detto...

Ciao Amalia, piacere di conoscerti, a volte gli spunti aguzzano l'ingegno.
Buona domenica
Mandi