Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

venerdì 4 febbraio 2011

Cavolo cappuccio rosso con stinchetto di maiale

In montagna i cavoli rossi li trovo tutti i giorni quando è stagione e perciò questa è una delle preparazioni abbastanza gettonata dai miei.
La ricetta è vecchissima, l’ho postata anche sul sito di Cucinait parecchio tempo fa, non ho foto e quindi quelle che vedete sono tratte dal web.




CAVOLO CAPPUCCIO ROSSO

con STINCHETTO di MAIALE

per 4 persone

4 stinchetti di maiale
150 g speck tagliato a dadini
1 cipolla
3 spicchi di aglio
1 cavolo cappuccio rosso
2 bicchieri di vino Friulano ex tocai
1 cucchiaio colmo di farina 00

per il brodo vegetale:
1 pezzo di sedano
1 carota
½ cipolla
1 foglia di alloro
2 foglie di salvia
1 pezzetto rosmarino

Sale e pepe
Burro
Olio

Preparare il brodo vegetale, lasciandolo sobbollire per 15 minuti circa, salare, immergere gli stinchetti e sbollentarli per 10 minuti . Spegnere il fuoco e lasciarli riposare nel loro brodo. (questa operazione può essere fatta anche la sera prima).

Sciogliere il burro in un tegame con l’olio e rosolare la cipolla con l’aglio tritati e lo speck tagliato a dadini.
Tagliare a mandolina il cavolo cappuccio e passarlo velocemente sotto l’acqua del rubinetto.
Sgrondarlo e metterlo nel tegame con il soffritto.
Mescolare e aggiungere il vino. Sfumare leggermente e unire gli stinchetti sgocciolati dal loro brodo.
Lasciare insaporire e poi coprire a filo il preparato con il brodo vegetale passato al colino per togliere i residui di rosmarino ecc.
Cuocere lentamente per 40 minuti circa.
Un poco prima di spegnere, mettere la farina in una tazza e stemperarla con un poco di brodo vegetale, quindi versarla nel tegame, mescolare e alzare la fiamma per ridurre la consistenza del sughetto.
Spegnere il fuoco, pepare e servire caldo.


2 commenti:

Manuela ha detto...

Un secondo piatto strepitoso!! Bravissima!

Rosetta ha detto...

Grazie Manuela !
Mandi