Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 25 ottobre 2013

Stoccafisso con cannellini

Vi ho visti e vi tiro le orecchie ... stoccafisso e baccalà vi fanno arricciare i nasetti, ma vi assicuro che sono stupendi se ben cucinati e poi contengono gli omega 3 che arricchiscono il funzionamento del cuore ecc ecc e bla bla ... ma sopratuttose imparate a cucinarli, vi danno più soddisfazione dei pesci normali.
Io le ricette ve le metto ugualmente, poi vedete voi se vi possono interessare.



STOCCAFISSO con CANNELLINI
per 3 porzioni

400 g di stoccafisso già bagnato
1 scatola di fagioli cannellini della bonduelle
15 circa olive nere al forno
3 pomodorini secchi
1 rametto di origano seccato nel vaso
olio
sale e pepe

Portare ad ebollizione lo stoccafisso in acqua salata e lasciarlo sobbollire per 20 minuti circa.
Lasciarlo raffreddare nella sua acqua e poi scolarlo con una schiumarola. (tenere un poco della sua acqua).
Quando il pesce è freddo, togliere pelle e spine e riporre i pezzi di stocco in una terrina.
Aggiungere i fagioli cannellini scolati, le olive nere, l'origano e i pomodorini secchi tagliuzzati piccoli piccoli.
Aggiungere qualche cucchiaiata di acqua di cottura, condire con sale, pepe e olio q.b. e mescolare con cura.
Se preparato la sera prima, il giorno dopo è molto più buono.



*** - da ricordare che lo stoccafisso è il pesce secco che si tiene a bagno per diversi giorni e va salato in cottura.
       - il baccalà è in origine salato e viene dissalato in acqua per un paio di giorni ... questo si sala solo a fine cottura se necessario

6 commenti:

Tomaso ha detto...

Che piatti genuini ci fai vedere!
Cara Rosetta, un abbraccio con un
buon fine settimana cara amica.
Tomaso

Rosetta ha detto...

Hai visto Tomaso, a parlare di stoccafisso e di baccalà scappano tutti ^_________^
Non hanno capito che un tempo era un lusso averne sulla tavola e sopratutto faceva anche bene alla salute !!!
Buon fine settimana amico mio, un bacione a Danila.
Mandi

edvige ha detto...

Rosetta cara questo è un piatto per me ma preferisco lo stocco perchè è meno salato e il baccala ci vuole troppo per dissalarlo. Il tutto solo per me Maritozzo odia questo pesce cosi.
Mandi

monica ha detto...

Ti dirò, Rosetta cara, che mi ingolosisce parecchio questo bel piattino, ma purtroppo in questa dimora non si può cucinare pesce, perchè "puzza"!!!!
Quindi nemmeno per me lo posso fare che lo mangerei volentieri...sigh!!!

Rosetta ha detto...

Edvige mia, è o meglio dire stupendo, perchè io vivrei a baccalà stocco e pesce di qualsiasi natura.
Carlo mio è come tuo marito ... il pesce se può lo evita, ma io glie lo propino allegramente.
E questo del Baltico se lo mangia perchè ormai per lui è diventata una medicina ^_____^
Buona domenica amica mia, un grandissimo bacione
Mandi

Rosetta ha detto...

Ti capisco benissimo Monica, difficilmente lo faccio fritto il pesce, ma ugualmente rilascia odori.
Prova a cucinarlo chiuso nella carta forno ... di odori ne rilascia solo quando apri il pacchetto ma prima non senti nulla.
Un bacione e buona domenica !
Mandi