Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

martedì 11 marzo 2014

Salsicce con patate

Che buono, nelle giornate fredde con la neve che scende incessante, un buon piattino di salsicce e patate riscalda l'anima.
Quest'anno di neve ne abbiamo vista tanta, in due giorni ne erano scesi 60 cm, ma fortunatamente nel nostro paesino gli spazzaneve si sono messi in funzione in fretta, le strade principali erano belle sgombre, forse un poco di disagio c'è stato nelle stradine poco frequentate, ma sostanzialmente ci sono stati pochi disguidi.



Questa è la prima neve dell'anno, iniziata a scendere il 13 gennaio, il giorno dopo a 1/2 giorno circa, ce n'erano 60 cm.

SALSICCE con PATATE
per 2 porzioni

4 salsicce della nostra macelleria di montagna
10 patate patate piccole
soffritto che preparo io : con sedano, prezzemolo, carota, cipolla, salvia, rosmarino e sale per conservarlo
olio
pepe
aggiustare di sale se necessario, il soffritto che conservo in frigorifero, è già salato.

In una casseruola versare poco olio, 1 cucchiaino di soffritto mio, le salsicce spelate e tagliate in 3 pezzi e le patate sbucciate, lavate e tagliate a metà per averle tutte più o meno della stessa grandezza.
Aggiungere 1/2 bicchiere di brodo vegetale, mettere il coperchio e avviare la cottura.
Appena inizia a sobbollire, abbassare la fiamma e portare e cuocere.
Ci vuole circa 1/2 ora o 40 minuti.
Mescolare di tanto in tanto e se necessario aggiungere poco brodo vegetale alla volta.
A cottura ultimata, aggiustare di sale  e restringere il sughetto se risulta troppo acquoso.



Mi dispiace ma ho fatto la foto solo a pranzo terminato e a quel poco che era rimasto.

8 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta vedendo queste foto, si gustano le salsicce con patate solo nello sguardo. Buon pomeriggio!
Tomaso

Rosetta ha detto...

Mi dispiace di aver fotografato solo quello che mi ero avanzata per il giorno dopo ... ma i conti senza l'oste non si fanno mai.
Tant'è che Orsomio si è sbafato tutto il resto.
Va bene così caro Tomaso,il cibo è fatto per essere gustato con piacere.
Buona serata
Mandi

M.LUISA Zaza ha detto...


Io avrei fatto di peggio del tuo Orso;è il mio piatto preferito,impazzisco,ovvero ne sono ingorda.Brava,Lisa.

simona gentile ha detto...

Ciao Rosetta...che buono questo piatto anche a me piace tantissimo..uno dei miei preferiti...poi come lo fai tu deve essere super!mi piace tantissimo anche la neve...e la foto ..che bella!!!!bacioni simona

Rosetta ha detto...

Ciao Lisa, Orsomio una volta o l'altra lo metto in castigo ...
Dice sempre che faccio porzioni abbondanti e poi fa lo svuotapentole.
Buona giornata amica mia.
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Simona, il proverbio ci azzecca sempre e dice ... la pietanza del vicino è sempre più buona.
Siamo abituati con i nostri sistemi e basta un tocco diverso del vicino, per sentire un sapore più buono.
Vai tranquilla, sono sicura che anche tu cucini molto bene.
Buona giornata.
Mandi

Ivana Busetti ha detto...

MMMM...Che gola mi fà sto' piatto Rosetta,.. sai a me le cose tanto "light"non piacciono,preferisco i piatti tradizionali...e anch'io ripulisco la pentola con il pane(o con la polenta)Contenta di ritrovarti all'opera.. baci.
Ivana

Rosetta ha detto...

Ciao Ivana, piacere di rivederti ...
Ti prego, aggiornami e spiegami come funzionano queste benedette cerchie.
Non trovo uno straccio del tuo blog e mi piacerebbe scriverti ma con questi nuovi cerchi e chef e ammennicoli vari, i blog che mi interessano non riesco a trovarli.
Ilo mio indirizzo mail lo trovi nella home dove c'è il loghino del leone-mail.
Rispondimi ti prego.
Mandi