Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

domenica 17 agosto 2014

Risotto finferli e salsicciaSauris

E se fai una piccola passeggiata e proprio ai lati della strada carreggiabile vi cade l'occhietto pauroso su una piccola macchia di colore giallo-carico marroncino e vi accorgete che sono funghi finferli-cantarellus ?
Beata borsina che porto sempre con me, guardinga li ho raccolti lasciando le radici, li ho portati a casa e nell'intimità della mia cucinotta li ho puliti, lavati e cucinati.
Occhietto pauroso ??? ho una fifa folle di bestie striscianti e quindi a piedi non ho mai gli occhi rivolti alle bellezze che la natura mi regala, ma sono guardinghi e incollati a terra.
Quel giorno sono partita da casa senza macchina fotografica e del risotto finito neppure l'ombra, il profumo era fantastico, l'appetito galoppante e quindi cucinato e mangiato con gusto.
Solo alla fine il pentimento per non aver pensato alle foto.
foto del web: http://www.azannunci.eu/annuncio-164511/finferli-cantharellus-lutescens.html



RISOTTO FINFERLI 
e SALSICCIA SAURIS
per 4 porzioni

400 g riso carnaroli
2 salsicce sauris
1 manciatona finferli-cantarellus
3 spicchi d'aglio
1 cucchiaio scarso di battuto mio (sedano-carota-cipolla-prezzemolo)
1 dado ai funghi star
burro q.b.
formaggio Montasio grattugiato

Preparare il burro fuso con gli spicchi di aglio tritati fini, unire le salsicce spezzettate con le mani e lasciarle rosolare a fuoco lento.
Aggiungere i finferli lavati e sgrondati dall'acqua, mescolare, lasciare insaporire e lasciateli cuocere conla loro acqua ... prima con il coperchio e poi senza.
Quando il sugo si è rappreso, unire prima il battuto, mescolare e poi il riso e lasciarlo rosolare. Spegnere e se avete tempo, lasciare insaporire un'oretta.
Intanto portare a ebollizione 1 lt di acqua con il dado.
Riprendere il risotto, lasciarlo sfrigolare ancora un attimo e poi aggiungere il brodo di dado in un colpo solo.
Lasciare riprendere il bollore senza mescolare.
Dopo 5 minuti mescolare e cuocere all'onda. Intanto tenere in caldo altra acqua se serve.
Attenti al sale, con le salsicce e il dado il mio risotto era ok, ma all'occorrenza correggete con altro sale.
Quando il riso è al vostro punto di cottura giusto, fate in modo che sia morbido e non asciutto.
Aggiungete una buona manciata di montasio grattugiato e mescolare, un buon pezzo di burro, e lasciare mantecare.
Lasciar riposare per 3 minuti o più ... servire e aggiungere altro formaggio per chi ne vuole.

8 commenti:

accantoalcamino ha detto...

Ciao Rosetta, sai che li ho a casa? meli ha regalati quel signore dell'aglio di Coritis, lui li chiama "Finferla" e sono come i tuoi. Io ne ho seccati una buona parte perchè dicono che siano più profumati secchi. Una parte li preparerò in umido con le scaloppine di pollo... Non ho le splendide salsicce di Sauris :-( Un bacio.

Carmine Volpe ha detto...

i prodotti di sauris sono unici e sempre ottimi un risotto veramente golosissimo :-)

Tomaso ha detto...

Bello questo piatto e sicuramente buonissimo!!!
Complimenti alla cuoca, cara Rosetta.
Tomaso

edvige ha detto...

Finferli o gialetti ecc. mi piacciono molto se li trovi italiani si altrimenti se dell'est no il terreno non va ancora bene. La salsiccia me la sogno. Vedrò di fare lo stesso io risottara non rinuncio. Buona domenica

Rosetta ha detto...

Ma mangiati freschi sono una goduria divina !!!
E in umido sono ancora meglio "freschi".
Ciao cara, un baciottone
Mandi

Rosetta ha detto...

Hai ragione Carmine, sono prodotti diversi dai soliti perchè quel leggero sentore di affumicatura è unico.
In Tirolo hanno altri prodotti affumicati ma si sente di più.
Buona settimana
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Tomaso, sai che quando cucino penso sempre ai miei amici buon gustai ???
Quindi ti dedico la risottata con finferli che sicuramente ti riporterà nel tuo vecchio Friùl !
Un baciottone e buona notte.
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, cucinali come vuoi ma sicuramente sarai sempre bravissima.
Buona settimana
Mandi