Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

giovedì 30 luglio 2015

Bibita allo zenzero


Da tanto sento parlare di zenzero, dei suoi benefici e tanto altro, e alla fine quando l'ho trovato fresco alla lidl, mi è rimasta la radice attaccata ai ditini.
E allora diamoci da fare, con tutte le ricette che mi hanno consigliato e che ho letto qua e la, ciò un tormentone in testa che non finisce più, in ogni caso ho provato con dosi a occhio e mi pare che la bibita sia venuta bene.
Ora è in frigorifero a raffreddare.


BIBITA allo ZENZERO  1°
1 brocca

1 lt acqua
50 g zenzero fresco (penso che con 30 g risulterà meno pizzicoso)
1 cucchiai sciroppo di agave (o zucchero se preferite)
rondelle di limone a piacere

Sbucciare la radice di zenzero e tritarla finemente con un piccolo tritatutto.
Versarla in un tegamino con l'acqua e portare ad ebollizione.
Spegnere il fuoco e lasciare in infusione per 5 minuti coperto.
Inserire nella brocca 1 cucchiai di sciroppo di agave e le rondelle di limone.
Lasciare raffreddare e bere all'occorrenza.

*** la prossima volta provo ad aggiungere il succo di mezzo limone così sentirò la differenza.


Acqua in ebollizione con lo zenzero. Spegnere il fuoco e lasciare in infuzione per 5 minuti



BIBITA ALLO ZENZERO 2à

1 lt acqua
50 g zenzero fresco
1 cucchiai sciroppo di agave (o zucchero se preferite)
1/2 limone solo buccia gialla e polpa (no bianco)

Sbucciare la radice di zenzero e tritarla finemente con un piccolo tritatutto insieme alla buccia gialla del limone e la polpa. (eliminare la parte bianca del limone che risulta amara).
Versare nella brocca lo sciroppo di agave.
Appoggiare un colino sopra alla brocca per la bibita, versare nel colino stesso la polpa tritata di zenzero e limone.
Portare a bollore l'acqua e versarla piano piano sulla polpa nel colino.
Ho usato un colino cinese e ho fatto in modo che la polpa fosse ben coperta dall'acqua.
Lasciare in infusione per 15 minuti coperto.
Infine togliere il colino, con un cucchiaio spremere la polpa e poi eliminarla.
Mescolare la bibita per sciogliere bene il dolcificante, lasciare raffreddare e bere all'occorrenza.



In infusione 10-15 minuti. Il cono del colino cinesino resta completamente sommerso nel liquido e quindi la radice rimane in infusione.

6 commenti:

carmen ha detto...

Io faccio l'infuso di zenzero in inverno, da bere caldo ovviamente, dolcificato con il miele è un toccasana contro il freddo!
Non ho mai provato la "versione estiva" …secondo la medicina cinese lo zenzero "scalda", ma forse freddo di frigorifero...mah!

Rosetta ha detto...

E' da una settimana che lo bevo Carmen, ho letto che aiuta la digestione e decongestiona fegato e cistifellea.
Staremo a vedere. Buona serata
Mandi

edvige ha detto...

Lo zenzero fa bene in tantissime cose anche secco nell'insalata, nei sughi ecc. e non è cosi pizzicorino. Fresco è diciamo piccante ha un profumo ed un sapore favoloso.
Se vai da me cerca la salsa allo zenzero è favolosa e la puoi mangiare assieme alla carne, pesce ecc. come anche fredda su crostino insomma paspartout
Prendo nota delle due bevande.
Mandi.

Rosetta ha detto...

Grazie Edvige, vado a vedere la salsa.
Buona serata
Mandi

andreea manoliu ha detto...

Immagino che buon gusto e che freschezza. Anche io ogni tanto lo uso sia per dolci che salati e da una marcia in più, oltre ad essere molto salutare !

Rosetta ha detto...

Sai Andreea che io non ho mai usato la radice fresca ??? Lo zenzero l'ho sempre usato in polvere e ti assicuro che mi sono sempre negata una bontà.
Oggi ho messo una grattatina di radice fresca nell'ìinsalata, era un incanto.
Buona serata amica mia
Mandi