Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 4 giugno 2016

MATRIMONIO CARNICO con USANZE CELTICHE


















E no, non mi sono sposata io, 47 anni di matrimonio li ho già fatti con la speranza di continuare ancora,  e  questa  volta  è toccato al mio Orsino.
Ci credete se vi dico che sono ancora emozionata ??? E' da tempo che Maria e Matteo si conoscono, lei è una bella "cjarniela" friulana, che ha studiato e trovato lavoro a Milano.
Il matrimonio si è svolto nel paese della sposa a Forni di Sopra, un grazioso paese montano non molto distante da Ampezzo dove ormai io e Orsomio ci siamo stabiliti definitivamente.
Vi metto qualche foto, insieme al racconto delle tradizioni di questi paesi.


MARIA e MATTEO - 
28 maggio 2016 - OGGI SPOSI


La sposa col suo papà che l'accompagna.


Gli sposini
La sposa viene accompagnata dal papà all'altare.

Lo sposo con la sua mamma in attesa della sposa.
Ecco gli sposi all'uscita dalla chiesa

L'USANZA DEL SEGONE
Dal momento che lo sposo è "foresto", dopo il matrimonio viene allestito sul sagrato della chiesa IL CIOCCO ovvero un tronco d'albero che gli sposi devono pagare come pegno.
La sposa perchè se ne va e lo sposo perchè deve dimostrare che con la sposa avranno sempre il nido caldo (ovvero la casa).
Il segone deve essere bene arrugginito, in modo che gli sposi incontrino maggiori difficoltà. Vengono però aiutati anche dai testimoni.


MATRIMONIO CARNICO 
con USANZE CELTICHE
Matteo Petris-Milano e Maria Antoniacomi-Forni di Sopra UD

Iniziamo dalla notte dei tempi ...
Alla vigilia del matrimonio, è usanza che lo sposo si rechi davanti alla casa della futura sposa, la chieda in matrimonio e le faccia cantare la serenata.
Il classico costume carnico gli è stato donato dal suocero, che lo aveva usato per sposarsi.
Per l'occasione, i genitori della sposa hanno preparato una mega grigliata per amici e parenti ... e mammà dello sposo ha contribuito con salatini.


l'ARCO di FIORI
L'usanza vuole che la sposa che viene presa da un "foresto" (bastano anche pochi chilometri dal suo paese), venga omaggiata dagli amici con l'arco di fiori in segno di beneaugurio e di buon ritorno per trovare amici e parenti


Il coro di Forni di Sopra, anche la mamma della sposa ne fa parte.


La sposa si affaccia al balcone della sua casa


Lo sposo si inginocchia per chiederla in sposa e il coro canta:

Il canto è tradizione in tante zone di Cjargne,
si accompagna al suono di armoniche e le varianti musicali cambiano da località a località.
“ Ven fûr ven fûr nuvice
Ven fûr di cjase tô
La cjase di to pari
Tu âs di bandonâ e
Che dal to cjâr zovin abraçâ “

“ vieni fuori vieni fuori sposina
– vieni fuori da casa tua
– la casa di tuo padre
– tu hai da abbandonare
– e quella del tuo giovane abbracciare “


Lei ha detto sì e ha raggiunto il suo sposo

28 commenti:

simona gentile ha detto...

che bello Rosetta!grazie per le belle foto!
un abbraccio simona

l'alternativa ha detto...

Che meraviglia Rosetta!!!!! Bellissime queste tradizioni, tantissimi auguri agli sposini per un avvenire di serenità. Un abbraccio
Emi

olgica tedoldi ha detto...

Bellissimi questi sposi!Auguriiiiiiii....

Batù Simo ha detto...

ma che bello Rosetta cara.. come racconti tu (da brava nonna dei tuo nipotini) le storie sia vere che inventate, tu, non le racconta nessuno! e che reportage stupendo! E' davvero confortante vedere ancora giovani dediti a seguire le tradizioni locali, della propria cultura, sono fortunati a non essere entrati nel vortice della modernità più compulsiva come ti ritrovi, volente o nolente, a subire quando ti trasferisci in centri enormi di città europee nelle quali niente, ma proprio più niente è umano e a misura d'uomo. E cambi, in peggio, naturalmente.
Quindi apprezzo moltissimo questo post e questi ragazzi che non si vergognano (anzi..) di essere "semplici" ma tengono viva la tradizione. Bravi e tanti auguri!
Mandi

P.s complimenti anche alla sposa per l'eleganza e la sobrietà della mise :-)

edvige ha detto...

Che bello Rosetta mi sarebbe paciuto. Un pò come le nozze Carsiche a Trieste che quest'anno non hanno avuto luogo per mancanza di ....sposi. Peccato. Non so tutta la storia ma se cerchi su google penso che trovi tutto. Buona domenica bacione.

elfazzurra ha detto...

Ma che meraviglia, auguri ai bellissimi sposini!!! Fa piacere leggere che ancora si porta avanti queste tradizioni in un periodo che si vuol ormai cancellare tutto. I nostri meravigliosi antenati celti ci guarderanno dal cielo con immensa felicità!

Rosetta ha detto...

Ciao Simona, grazie.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Emi, riferirò ai ragazzi.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Olgica
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Simo, riferirò ai ragazzi.
Buona seratza
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, grazie, riferirò ai ragazzi.
Sei tornata o sei ancora via ???
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Si Elfaazzurra, non ero preparata i ragazzi hanno tenuto nascosto tutto e la mia sorpresa è stata immensa.
Grazie per i complimenti, riferirò ai ragazzi.
Buona serata
Mandi

Monica F. ha detto...

Ma che belli! Auguri allora! Sono sposina anche io da qualche mese!

Rosetta ha detto...

Ciao Monica, tantissimi auguri anche a te, ti auguro tanto amore, serenità e tutte le cose belle che la vita ci offre.
Buona giornata
Mandi

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, che bello vedere questi tradizionali matrimoni, è qualcosa che ti riporta indietro nel tempo!!!
Grazie che con tutte queste foto mi hai fatto rivivere della cose vissute!!!
Ciao e buona giornata cara amica.
Mandi Tomaso

Rosetta ha detto...

Ciao Tomaso, per me è stata una bellissima sorpresa, non avevo mai visto un matrimonio con queste tradizioni, mi raccontavano ma un conto è sentirlo raccontare e un altro è viverlo, ero e sono tutt'ora commossa, ho un groppino in gola che non va ne su e ne giù.
Grazie Tomaso.
Un grande abbraccione e buona giornata
Mandi

tesselleelle ha detto...

Ma che bello! tutto incantevole, luoghi, sposi, sposa troppo bella! bellissime le usanze, la canzoncina, i fiori i monti e anche il faticoso cioccoooooo da segare.

Un abbraccio, mandi,
Laura

Carmine Volpe ha detto...

auguri agli sposi sono bellissimi e radiosi, che strane queste tradizioni la cosa bella e perpetuarle

Rosetta ha detto...

Ciao Laura, sono rimasta a bocca aperta anch'io, sapevo dell'arco e sapevo dell'archibugio che spara qui da noi, ma dell'usanza di Forni che è a soli 20 km da noi, non avevo mai sentito parlare.
Quindi la richiesta di matrimonio della sera prima, il coro ecc, è stata una novità.
Grazie, buon pomeriggio
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Carmine, grazie per gli auguri, spero proprio che questa usanza continui, sarebbe un peccato perderla.
Troppo bella ed emozionante.
Buon pomeriggio amico mio
Mandi

liri Bloguera ha detto...

passar e seguir o meu blog onde este site se envolve em esta ligação http://mibonitolugar.blogspot.com.es/
Estou já seu seguidor Espero que sua visita

carmen ha detto...

Ciao Rosetta, che belle tradizioni, speriamo vengano mantenute anche in futuro...W gli sposi!!
Un abbraccio e buona serata
Carmen

Rosetta ha detto...

Graças Liri, você tem um bom blog, eu também vi o seu guisada Carne e acho que em breve prepará-lo.
Obrigado pela sua visita
Um abraço carinhoso

Rosetta ha detto...

Grazie Carmen, riferirò gli auguri ai ragazzi, la tradizione è stupenda e non l'avevo mai conosciuta, è stata una bellissima sorpresa anche per me.
Buona giornata
Mandi

RobbyRoby ha detto...

auguri ed evviva gli sposi. Ciao. Grazie anche per avermi fatto conoscere questa tradizione.

Rosetta ha detto...

Ciao Roby, grazie per gli auguri, riferirò agli sposi.
Buona giornata
Mandi

Fior di Sambuco ha detto...

Che bel post e come sono radiosi: sono proprio felice per te <3

Rosetta ha detto...

Grazie Fior di sambuco ^____^
Riferirò i tuoi auguri.
Buona domenica
Mandi