Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 29 marzo 2008

Coniglio ripieno con trevisana












CONIGLIO RIPIENO CON TREVISANA

1 coniglio disossato (no zampe)
un poco di carne macinata
un poco di salsiccia a nastro
un poso di pane grattugiato
insalata trevisana (se il cespo è grande basta metà, altrimenti intero)
1 uovo
olio e burro q.b.
sale e pepe q.b.
La parte più ostica è disossare il coniglio, ma se avete un buon macellaio, fatevelo preparare.
In una terrina preparate un polpettone con la carne macinata, la salsiccia sbriciolata, il pane grattugiato
la trevisana tritata grossolanamente, l’uovo, il sale e il pepe.
Stendere il coniglio e dopo aver impastato bene il polpettone, spalmarlo sul coniglio stesso.
Arrotolarlo e legarlo ben stretto in modo che non esca il ripieno.
In una teglia di bordi alti, appoggiare il coniglio, rosolarlo da tutte le parti, appoggiando la teglia sul fornello.
Quando è ben rosolato aggiungere un bicchiere di birra e appena riprende il bollore coprirlo con un foglio di carta stagnola, senza sigillarlo.
Infornare a forno caldo e cuocere per una ventina di minuti a 200°.
Intanto pelare le patate, lavarle e tagliarle a rondelle un poco spesse. Sbollentarle in acqua un poco salata e aceto per pochi minuti.
Scolarle molto bene e versarle nella teglia con il coniglio.
Continuare la cottura con sopra il foglio di carta stagnola, in modo che non bruci la superficie.
La carne è pronta quando sono cotte le patate.
Affettare il coniglio, disporlo su un piatto da portata foderato di foglie di insalata trevisana, e attorno le patate.

***La sbollenta tura delle patate la faccio con acqua un poco salata e aceto, perché ferma la fuoriuscita degli amidi, formando una specie di pellicola esterna che le rende croccanti fuori e morbide dentro.

4 commenti:

laura quaderno ha detto...

hai mai letto La collina dei conigli?
di Richard Adams? potrebbe esserti molto utile!

rosatea ha detto...

Si, l'ho letto e mi è piaciuto molto ma ciò non mi impedisce di mangiare il coniglio ... se è questo che intendi.

Aurora ha detto...

Donna dalle mille risorse, hai messo a segno un'altra delle tue splendide ricette.

Brava!!

laura quaderno ha detto...

rosate..
anche io il coniglio lo mangio..
ma mi piace vedere il mondo sotto molteplici aspetti.
:)