Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

lunedì 7 aprile 2008

Giambonetti di pollo












Le prime volte può sembrare difficile rovesciare le coscette, vi assicuro che se prendete la mano è molto facile in alternativa potete farlo fare dal vostro macellaio.



GIAMBONETTI DI POLLO

Coscette di pollo
Prosciutto crudo o speck o mortadella
pane ammollato nel latte
un pizzico di origano
1 uovo
sale e pepe q.b.
Con uno spilucchino (coltello affilato) infilare la lama fra osso e ciccia nella parte polposa, staccare la carne dall'ossopiano piano, lasciando attaccato l’ultimo pezzetto in basso.
Piano piano rovesciare la carne, in modo che rimanga il manico (osso) scoperto.
Rovesciando la coscia, che rimane attaccata all’osso nel pezzettino basso, la pelle rimane all’interno (serve per mantenere morbida la carne). (spero di essermi spiegata).
Nel buco rimasto introdurre l'impasto formato con l'uovo, il pane, l'origano, il prosciutto crudo tritato, il sale e il pepe.
Chiudete con uno stecchino.
Appoggire i giambo netti così formati, in una pirofila con poco olio e burro.
Inserite le patate negli spazi rimasti vuoti e infornate a 180-200°.

In pratica sono delle coscette rovesciate con l'osso attaccato.

2 commenti:

Bosina ha detto...

Ecco, Rosi, i giambonetti sono una cosa che non ho mai fatto per timore di non saper disossare bene la coscia di pollo. E' difficile? perché vorrei provarci, mi intrigano moltissimo! Un bacione

rosatea ha detto...

Non è difficile Laura, pensavo di farmi fare delle fotografie da uno degli Orzy, mentre disosso la coscietta e metterle in "per saperne di più".
In ogni caso infili lo spilucchino (coltello liscio molto affilato) fra l'osso e la polpa e piano piano giri torno torno all'osso in modo da staccare le fibre nervine.
quando sei quasi arrivta in fondo, cominci a portare la ciccia della parte grossa verso il basso.
Quando arriva vicino alla parte meno cicciosa, si riesce a voltarle bene.
La pelle rimane verso l'interno.
Non buttarla via, è quella che serve a mantenere morbida la carne con il suo ripieno.
Se non mi sono spiegata bene, chiedimi pure per mail.