Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 4 aprile 2008

Radìĉ di mont alla montanara











RADIĈ DI MONT alla MONTANARA
radìĉ di mont
guanciale
sale & pepe q.b.
aceto q.b.
Molto semplice, più difficile a spiegarlo.
Mettere in una capiente terrina il radìĉ (pulito e ben lavato), salare e pepare.
Tenere pronto un bicchiere da vino, con due dita di aceto e due di acqua e un coperchio.
In un tegamino con un po’ d’olio, rosolare piano il guanciale tagliato a dadini, ogni tanto schiacciarlo per farne uscire bene il grasso.
Quando il guanciale è ben rosolato e croccante, versare nel tegamino il bicchiere con l’aceto coprendo immediatamente, per evitare schizzi pericolosi.
Spegnere il fuoco e versare questo sughetto direttamente sul radìcchio.
Mescolare e servire ben caldo.

2 commenti:

Mestolo & Paiolo ha detto...

Preparato così dev'essere proprio buono, anche la frittata comunque non scherza!
Ciao,
Stefano

rosatea ha detto...

Provalo Stefano ...
io sono dietaperennedipendente, ma almeno un paio di volte me la mangio così ... 'na goduria !

E la frittata la gradiscono i miei Orzy .......
(La O letta chiusa
e la Z letta tz

complicato, ma gli Orzy restano ...