Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

domenica 25 gennaio 2009

Crostata chiusa alle mele



Anche quest’anno ci hanno detto che se volevamo le mele dovevamo andare sulla pianta a prendercele.
Mele di montagna piccole, irregolari, ma di una bontà … che nei supermercati non si trovano.
E chi se lo è fatto ripetere due volte ? Carletto sopra alla scala le raccoglieva e Newton (io) di sotto ogni tanto me ne beccavo una in testa … ragazzi, ne è valsa la pena, ne ho cucinate in tanti modi e abbiamo ancora un po’ di scorta che presto finirà.
Questa crostata è una variante di tante altre e dal momento che i miei ometti e mammà mi hanno detto che è buona, ve la propongo.

CROSTATA CHIUSA alle MELE
per la crostata
350 g farina 0 mettone (in casa non ne avevo altra
50 g farina di riso
100 g zucchero
80 g burro fuso e raffreddato
100 g latte (quasi un bicchiere)
1 uovo grande
lievito
un pizzico di sale
farina per la spianatoia
carta forno tagliata su misura per la teglia

per il ripieno
1 scodella da caffè e latte di mele cotte
burro q.b.
gocce di cioccolato

crostata
In una terrina capiente miscelare le farine con il lievito.
In un angolo mettere il sale e al centro versare il burro fuso, l’uovo e lo zucchero.
Iniziare a mescolare con una forchetta aggiungendo poco alla volta il latte, in genere mi va tutto, ma preferisco metterne poco per volta, non sempre la farina assorbe allo stesso modo.
Quando inizia a formarsi la palla, rovesciare il tutto sulla spianatoia infarinata e lavorare il composto velocemente per amalgamare gli ingredienti.
Questo impasto non va messo in frigorifero,.
Dividere in due l’impasto, uno più grande dell’altro.
Porre il pezzo più grande fra due fogli di carta forno e tirarlo poco più grande del fondo della teglia (ne ho usata una scannellata con fondo del Ø 25,5.
I bordi li ho rimboccati a formare un cordoncino e nel centro ho spalmato le mele cotte.
Ho tirato l’impasto più piccolo e ho coperto le mele.
A piacere cospargere con gocce di cioccolato.
Infornare a forno già caldo a 180° per 35/40 minuti appena comincia a colorarsi.

ripieno
In una casseruola mettere le mele sbucciate e de torsolate con ½ bicchiere di acqua, zucchero e un poco di burro.
Coprire la casseruola e cuocere a fuoco medio. Mescolare spesso e quando le mele sono disfatte, alzare la fiamma finchè si sentono sfrigolare le mele e cominciano a prendere un po’ di colore.

*** la polpa di mele, la porto in tavola come dessert oppure la uso per crostate o altro.

Nessun commento: