Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

domenica 24 maggio 2009

Rosette modenesi e bechamella di farina di riso

Per fare un’ultima infornata (ora fa caldo e poi il forno resterà spento tutto l’estate), ho acquistato il materiale pronto.
I miei hanno gradito … anche se hanno sbuffato parecchio per il forno acceso.
*** Per la bechamella la mia scelta cade molto spesso sulla farina di riso, molto più digeribile della farina normale … poi ognuno ha i suoi gusti.
*** Il formaggio lo aggiungo sempre alla bechamella, perché lasciando gratinare la pasta alla fine, il formaggio bruciacchiato altera un poco il sapore del cibo. (purtroppo il mio forno è traditore) (se è direttamente in bechamella non si secca).


ROSETTE MODENESI e bechamella alla farina di riso

Per le rosette

1 confezione di pasta spoglia
1 confezione di melanzane grigliate surgelate
3 confezioni di mortadella (le sofficette per le merende)

Per la bechamella

80 g burro
2 cucchiai colmi di farina di riso
1 lt latte
formaggio Montasio stagionato grattugiato
Sale q.b.

Rosette

Ho riempito di acqua bollente una larga bacinella (che tengo solo per i cibi), ho immerso per un paio di minuti 4 o 5 fogli di pasta per lasagne per volta, le ho sgocciolate e le ho messe ad asciugare su canovacci da cucina puliti.
Su ogni sfoglia di pasta appoggiare una fetta e mezza di melanzane e sopra due fette di mordadella.
Arrotolare a forma di cannellone la lasagna e tagliarla a metà.
In una teglia dai bordi alti, versare una generosa porzione di bechamella, appoggiare i mezzi cannelloni in piedi, sino a riempire la teglia.
Per dare la caratteristica forma di rosa, con le forbici tagliare il mezzo cannellone per il lungo (solo sino a metà, sotto deve rimanere unito). (facile a farsi e più difficile a dirsi).
Versare sopra la rimanente bechamella, coprire con carta d’alluminio e sistemare la teglia nel forno caldo a 200° per 30/40 minuti.

BECHAMELLA alla farina di riso

In un tegame dai bordi alti sciogliere il burro senza farlo cuocere, versare la farina, unire un pizzicone di sale e amalgamare molto bene.
Aggiungere un poco di latte freddo, mescolare in modo che non si formino grumi e poi unire anche il resto del latte.
Portare ad ebollizione piano piano, continuando a mescolare, fin quando la pappetta inizia ad addensarsi.
La bechamella non deve essere densa e a questo punto aggiungere una generosa manciata di montasio grattugiato.

Rosette pronte

Mezzi cannelloni tagliuzzati (solo un pezzetto), a metà

Mezzi cannelloni crudi appoggiati nella teglia

10 commenti:

mikkey ha detto...

Buonissimi questi rosette. Baci!

Federica ha detto...

Le rosette di Rosetta!!! direi ottime.. grazie di essere passata da me... proverò anche la besciamella con la farina di riso visto che ne ho sempre. ciao ciao

Rosetta ha detto...

Ciao Mikkey non è la classica combinazione di ripieno, ma erano molto buone.
Bacioni anche a te

Rosetta ha detto...

Provala Federica, sono sicura che ti piacerà.
Mandi mandi

germana ha detto...

Nooooo, l'altro giorno le ho fatte anch'io
Buonissime
mandi mandi

Rosetta ha detto...

Brava Germana ! è un modo diverso per mangiare i tradizionali cannelloni.
Mandi mandi

Barbara ha detto...

Sono bellissime e non troppo difficili da realizzare: te le copierò sicuramente, insieme alla besciamella con farina di riso, che, tra l'altro, mi consentirà di diminuire le quantità di quanto ho conservato in dispensa!
Grazie e buon inizio di settimana!!

Rosetta ha detto...

Ciao Barbara, buon inizio settimana anche a te !
Le rosette sono facilissime da fare.
Mandi

robertopotito ha detto...

mai mangiate e sicuramente sono uan favola, interessantissima la besciamella con farina di riso...
un abbraccio!

Rosetta ha detto...

Ciao Roberto, sono felice della tua visita nel mio blog-archivio.
Un abbraccione anche a te.
Mandi