Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 10 ottobre 2009

Parmigiana della nonna Losetta

PARMIGIANA della nonn LOSETTA

Quest’estate è venuto in montagna con noi, il nostro nipotino Martino (2 anni e 3 mesi), i ragazzi sono tornati a Londra per lavoro e il piccolo si è divertito un mondo con i nonni.
Un giorno avevo sul tavolo delle verdure e ho chiesto al piccolo cosa avrebbe gradito per pranzo … ha preso nella manina una melanzana e mi ha detto “la pammigiana” !
E parmigiana fu, ho detto più volte che i fritti in casa nostra non sono molto graditi e quindi ho preparato una parmigiana leggera che ho potuto mangiare anch’io.
Queste sono solo due teglie, la terza è filata da Maria che è il mio insindacabile giudice (del resto melanzane e zucchine erano del suo orto).
Martino gongolava felice, ne ha mangiato un bel piattino e superzio Matteo (mio figlio) ha divorato un’abbondante porzione a quattro palmenti e nonna Losetta era felice come un gatto viziato.
Vi avverto, grigliare melanzane e qualche zucchina richiede tempo, quindi armatevi di pazienza.

PARMIGIANA della nonna LOSETTA

melanzane
zucchine
3 hg di prosciutto di Praga
3 mozzarelle

per il sugo:
pane grattugiato
4 salsicce
1 pezzo di salame leggermente affumicato
1 bottiglia di passata di pomodoro
triplo concentrato di pomodoro Mutti
1 dado di funghi star
origano
sale pochissimo olio

Grigliare melanzane e zucchine e metterle sovrapposte in un recipiente tenendole separate.
Nella teglia versare un mestolino di sugo, appoggiare uno strato di melanzane, coprire con fette di prosciutto, spolverare con poco sale, origano, un filino di olio
E cospargere con pane grattugiato.
Formare 3 strati in tutto, cospargere l’ultimo strato con sugo e sovrapporre con fettine sottili di mozzarella.

per il sugo:
Soffriggere senza condimento la salsiccia sbriciolata con il salame tagliato a dadini.
Appena iniziano ad abbrustolire aggiungere la passata di pomodoro e il superconcentrato di pomodoro sciolto in 2 bicchieri d’acqua.
Cuocere finchè il sughetto si è ridotto.
Io preferisco lasciare una notte in frigorifero.
Il giorno dopo infornare a 200° finchè la mozzarella si è sciolta e la superficie ha preso colore.

Nessun commento: