Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 11 dicembre 2009

Pani di Martino

Vi piacciono i miei pani ?
Ieri siamo tornati tardi e strada facendo ho pensato di prendere la pasta di pane per preparare una pizza o dei calzoni veloci.
E’ andato tutto a monte perche Matteo è rimasto fuori a cena e l’Orso mio ha preferito una zuppa di verdure che avevo pronta dal mattino.
Prima di andare all’asilo mi ha telefonato il mio rubacuori e mi ha detto:
nonna Losetta, fai pane e cioccolata ?
Nonna Losetta fa le prove, scatta le foto, le spedisce e i ragazzi richiamano … il piccolo saltava felice e a modo suo ha detto che a Natale nonna Losetta farà tutte cose buone.
Facili, veloci, ‘bboni e belli da vedere ! (per dirvi che sono ‘bboni … ehmm un cornetto della treccia l’ho assaggiato) (appena se ne accorgono gli Orsi, mi becco una sgridata iiihhhhhhh).
Dietaperennedipendente deve stare molto attenta, c’è il pericolo feste che può mandare a monte tanti sacrifici e sarebbe un vero peccato.


PANI di MARTINO

700 g di pasta di pane
3 noci sgusciate
gocce di cioccolato
1 cucchiaino raso di cacao amaro
1 cucchiaino raso di zucchero
½ bicchiere scarso di latte
1 cucchiaino di miele

Dividere l’impasto a metà.
In una metà inserire le noci spezzettate e impastare molto bene per incorporarle all’impasto.
L’altra metà tirarla con il mattarello sino a formare un rettangolo.
Versare sopra l’impasto il cacao e lo zucchero, con le dita strofinare bene tutta la superficie e aggiungere le gocce di cioccolato.
Delicatamente arrotolare una parte di dolce sino a metà e poi arrotolare l’altra metà sino a congiungersi.
Avvicinare le due punte del lungo salame sino a formare un ferro di cavallo chiuso.
Accavallare due volte le estremità (come da foto).
Appoggiare i due pani su una placca da forno coperta da carta forno
Coprire con un tovagliolo leggero e lasciare lievitare al caldo e al riparo delle correnti per 1 ora circa.
Scaldare il forno a 180°.
Sciogliere il miele nel latte e spennellare i pani poco prima di infornarli per 30 minuti.
Girarli e cuocerli ancora per 10 minuti.
Toglierli dal forno e lasciarli raffreddare su una gratella.

*** Ho trovato l’angolo giusto per la lievitazione. Metto il contenitore sopra alla macchina del caffè accesa, sotto al mobile pensile ho una piccola lampada al neon.
In quell’angolino riparato, si forma un bel calduccio.

Pani cotti, la pagnotta è con le noci, la treccia è con le gocce di cioccolato.



I due rotoli si uniscono al centro dell'impasto tirato a mattarello

Impasto arrotolato sino a metà

Cacao e zucchero che ho strofinato su tutta la superficie.

8 commenti:

Solema ha detto...

Molto bella e golosa la treccia. Blava nonna losetta!!! cosa non si fa per le nostre creature!!
Ti auguro un buon fine settimana!!

Rosetta ha detto...

Per fortuna la treccia ha appena una traccia di zucchero, così gli Orsi non mi sgridano per l'assaggio e non le sento da mia figlia che non vuole dare roba dolce al bimbo ... per buona pace di tutti :-)))))
Buon fine settimana anche a te Solema.

Rosa ha detto...

Che buono che sarà questo pane!
Sai che ti dico Rosetta? Non rovinarti gli occhi sulle mie foto. Ti mando una e-mail con le spiegazioni di due degli angioletti.
Ti abbraccio,
Rosa

DONATELLA TALONE ha detto...

Sei una adorabile cuoca. Brava. Giordano

Maurina ha detto...

E Martino e' stato contento???

Rosetta ha detto...

Grazie Rosa per gli angioletti, hai due manine d'oro.
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Giordanino, per i miei mi faccio sempre in quattro, il piccolo è quello che mi da più soddisfazioni, è un ruffiano di prima cotta ... mi fa tanti di quei complimenti che neppure i grandi mi fanno.
Un bacione strizzoso.
Mandi

Rosetta ha detto...

Maurina, Martino è contentissimo, non vede l'ora di venire in montagna con noi, così nonna gli fà lobine buone !
Bacioni