Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

domenica 12 dicembre 2010

Caravanini o mantovanine ?

MANTOVANINE o CARAVANINI

Mantovanine o caravanini ??? quando ho letto questa ricetta ho subito pensato che era il pane che faceva al caso nostro.
Conoscendo il mio scarso successo con i lievitati in genere, non mi sono presa la briga di fotografare i vari passaggi però posso agevolarvi, dandovi l’indirizzo del blog di nonnasole. http://www.nonnasole.blogspot.com/2010/12/sono-loro-o-non-sono-loro_10.html

Vi ho poi inserito per comodità il video dell’esecuzione dei caravanini a pasta dura fornito da Vittorio. Leggete però tutto ciò che ha scritto Vittorio, è molto interessante e di grande aiuto. http://vivalafocaccia.com/category/ricetta/ricetta-pane-pasta-dura/

A rompermi le uova nel paniere è stò forno ad incasso malefico che non si decide mai a rompersi del tutto. Ha quasi 20 anni ma fa dei veri scherzi da prete.

Ieri ho posizionato la temperatura a 180 200°, ho infornato il mio pane e dopo 10 minuti sono andata a curiosare attraverso alla finestrella … orrore ! il pane si stava bruciando in superficie e il tarme che ho comperato io e posizionato all’interno del forno segnava 240°.
Il malefico quando sale di temperatura, non permette più di alzare o abbassare la fiamma, la manopola rimane bloccata.
Panico, ho subito messo una stagnola per coprire, poi con uno strofinaccio da cucina e con tanta forza, sono riuscita ad abbassare la manopola per diminuire la temperatura.
Il forno si è spento ma sono riuscita a riaccenderlo subito con un legnetto lungo.
Bon sono riuscita a portarlo a cottura alla perfezione (anche se un poco arrossato all’esterno.
Pane ottimo, oggi era ancora morbido e molto buono, gli Orsi si sono già prenotati.

… ssstttthhhh, Una zia che abita qui vicino mi ha dato una ciotolina di ciccioli (veramente pochini) sa che ne sono ghiotta e me li ha dati solo per assaggiarli (perché non sono affatto ideali per la dieta.
Ebbene, ho tolto un pezzo di impasto dei caravanini e mi sono preparata 3 panini…
In fotografia sono quelli sulla destra. Mammachebuoni !!!

NONNASOLE.BLOGSPOT.COM/2010/12/sono-loro-o-non-sono-loro_10.html

Ingredienti per 4 caravanini da circa 200 gr. (8 da circa 100 gr.)

550 gr. di farina (non specifica, io metto 0)
300 gr. di acqua a temperatura ambiente (275)
25 gr. di lievito di birra (1 bustina di lievito secco 7 gr.)
10-12 gr. di sale
30 gr. di olio evo

Procedimento:
Sciogliete il sale nell'acqua, aggiungete l'olio e metà farina, impastate, aggiungete il lievito, gradatamente la farina rimasta e impastate per almeno 15 minuti con l'impastatrice.
Vittorio sottolinea più volte che l'impasto deve essere molto liscio ("raffinato"; il termine suo). A questo punto lui inizia a lavorare la pasta, io invece la lascio riposare, cosìcche il glutine si distenda (spero sia questo il termine giusto, mi perdonino gli esperti panificatori).
Se li volete fare della dimensione dei miei, tagliate l'impasto in 8 pezzi e con il matterello appiattite il pezzo di pasta
arrotolatelo fino ad ottenere un filoncino (se andate sul suo blog, c'è anche il video).
Schiacciatelo con il matterello fino a farlo diventare una striscia piatta.
Arrotolatela su se stessa, premendo con il pollice sul rotolo e tirando leggermente la striscia fino ad ottenere questa pagnottina.
Coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio (quasi un'ora).
Preriscaldate il forno a 200°
Con un coltello affilato o, meglio ancora, con una lametta (io utilizzo un bisturi), fate un taglio molto profondo e infornatelo subito. La cottura dipende molto dal forno. Vittorio dà l'indicazione di 50-55 minuti, a me sono bastati 35.
Ripeto che la lavorazione è molto veloce e la riuscita ottima

5 commenti:

pâtes et pattes ha detto...

vorremmo tentare anche noi, ma il nostro forno è veramente indisciplinato! Chissà se mai facciamo un tentativo, baciotti Helga e Magali

pâtes et pattes ha detto...

dimenticavamo COMPLIMENTI!

Solema ha detto...

Carissima non è questo, non sono le biove ma i caravanini, sono quasi simili, ma un pochino diversi!!!Comunque belli ti sono venuti!!!

Rosetta ha detto...

Helga, anche il mio forno è indisciplinato, mi ha fatto passare le pene dell'inferno ma ce l'ho fatta.
Baciottoni a te e sul nasino a Magalì.
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie solema, in fatto di nomi ... sai quando una persona si fissa che deve essere quello ... allora le dici di si per troncare la discussione che porta solo in una direzione
Mandi