Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 8 gennaio 2011

Patate ripiene

Nonna sa …
Marti, cosa ti prepara nonna per pranzo ?
Le patate col buco e le dai anche a Marcolino che diventa grande.
L’estate scorsa il furbacchione mi chiedeva spesso le patate col buco … prima si mangiava il pezzettino di salsiccia però le patate non le ha mai lasciate.

La foto è del web, era classificata con 3 siti diversi

PATATE RIPIENE

per 6 porzioni + 2 piccole

6 patate medio-grosse
2 patate medie
salsiccia a nastro
2 foglie piccole di salvia
1 rametto di rosmarino
2 spicchi di aglio
olio
sale e pepe
1 cucchiaio di pane grattugiato
Burro lurpack

Sbucciare le patate, lavarle e asciugarle.
Con lo scavino (per togliere i torsoli delle mele) praticare un buco nella patata nel senso orizzontale (la parte più lunga della patata.
Inserire in ogni patata la salsiccia spelata.
Versare l’olio in una teglia, distribuire la salvia, il rosmarino, l’aglio e appoggiare le patate quasi unite.
Fondere il burro, sino a quando inizia a spumeggiare, unire il pane grattugiato e il pepe.
Condire la superficie di ogni patata con un poco di questo condimento e coprire con un foglio di carta stagnola (solo appoggiata).
Infornare nel forno preriscaldato a 200° per 20/30 minuti.
All’occorrenza aggiungere poco brodo vegetale.

### i torsoli delle patate che avete scavato, li potete mettere nella teglia oppure vi serviranno per una minestra di riso, patate e prezzemolo.
*** attenti al sale, il burro e la salsiccia sono già salati.

4 commenti:

pâtes et pattes ha detto...

come stai Rosetta? Anche Helga sta veramente una schifezza, menomale che ci sono io che penso a tutto! Auguroni di pronta guarigione, mandi mandi Magali p.s. ma è mica avanzata qualcuna di queste gustosissime patate?

Rosetta ha detto...

Magali, per te sono arrivate anche tante altre patate svedesi che ti faranno leccare i baffi solo a vederle.
Io non ho febbre, bensì ossa rotte tosse e raffreddore.
L'Orso consorte è da 4 giorni che ha la febbre alta a giorni alterni.
Mi raccomando Magali, fai guarire presto la tua padroncina, mi manca.
Mandi

Alessandra ha detto...

wow mi hai dato uno spunto da fare per oggi a pranzo......non le ho mai fatte in nessuna delle maniere che hai mostrato, gustosissime e da provare tutte.
intanto inizio con quelle al burro e formaggio( noi ne siamo golosissimi)se riesco poi le posto(sempre che mi lascino qualcosa da postare! ) ciao ale

Rosetta ha detto...

Alessandra, molto spesso la mancanza di foto è dovuta alla voracità dei nostri orsi ... non fai in tempo a fotografare che loro ti hanno già smontato le pignatte ^_^
Grazie per la visita.