Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

martedì 7 giugno 2011

Crostini di finferli al Tocai

Arriva la stagione dei funghi ragazzi !, occhio a raccogliere il quantitativo giusto e attenti a quelli che non conoscete.
Questo è un antipastino che preparo spesso quando gli amici della montagna vengono a casa mia.
Preparata con le verdurine dell’orto fresche è una goduria per le papille gustative.

CROSTINO DI FINFERLI AL TOCAI
Per 4 persone

220 g finferli
2 cucchiai di Tocai
1 cucchiaio di erbe aromatiche
1/2 baguette tagliata a crostoni
1 spicchio di aglio in camicia (che viene tolto)
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Pulire i finferli, taglierli sottili e rosolarli in un tegame con l’olio e l’aglio.
Salare e pepare, aggiungere il Tocai e le erbe aromatiche.
Appoggiare sulle fette di pane tostate, un poco di funghi e spolverare con prezzemolo.

*** Notare: semplicemente Tocai
quando ho preparato per la prima volta questa deliziosa ricettina, il nome del vino Tocai non era ancora stato castigato ^__^ ... correva l'anno 2004 e questa preziosa ricettina mi era stata data da una signora della montagna.

Foto del web

2 commenti:

Stefania ha detto...

sono squisiti, io in casa ho orecchie di elefante come funghi chissà se vanno bene lo stesso. Il tocai nostrano che si chiami tocai che si chiami friulano è sempre buono, e almeno sul gusto la censura non l'hanno messa, ma forse ci conviene dirlo a bassa voce :-)

Rosetta ha detto...

No Stefania, i funghi orecchie di elefante non sono adatte per fare questi crostini.
Se hai un porcinetto, prova con quello, ma non mettere le orecchie.
Mandi