Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

venerdì 21 ottobre 2011

Riso e latte

RISO e LATTE

In questi giorni è iniziato il taglio del riso. Enormi macchine agricole percorrono le risaie oramai asciutte, in lungo e in largo raccogliendo questo prezioso alimento, eccellenza della produzione alimentare nella provincia di Pavia- Novara - Vercelli (triangolo d'oro per la coltivazione del riso).

RISO e LATTEper 4 o 5 porzioni

1 litro e mezzo di latte
8 manciate di riso
1 pizzico di sale
1 pezzetto di burro

In una pentola preferibilmente antiaderente, portate ad ebollizione il latte, il burro e il sale.
Aggiungete 8 manciate di riso.
Cuocere fino ad ottenere la consistenza di un risotto.
Alla fine:
per chi lo vuole salato, aggiunge al termine della cottura il formaggio
per chi lo preferisce dolce aggiunge lo zucchero e volendo anche la cannella.


RISAIE

Un tempo il riso era tagliato a mano dalle mondine (donne che arrivavano nei paesi risicoli da lontano).
In questi giorni è quasi terminato il del taglio del prezioso alimento.
La mietitura del riso, sostanzialmente simile a quella del grano, si svolgeva anticamente con squadre di uomini e donne disposte a scalare sul campo; i mietitori afferravano con una mano una manciata di spighe e falciavano con la falce nell' altra, in genere venivano compiuti tre tagli prima di avere la mano piena e quindi deporre le spighe e procedere in avanti.
Questa è la foto dei covoni di riso con ancora la spiga sullo stelo, che poi erano lasciati al sole ad asciugare, in un secondo tempo questi covoni venivano battuti sull’aia affinchè rilasciassero tutti i chicchi. Quindi toglievano gli steli ormai diventati paglia, raccoglievano il riso e lo avviavano alla lavorazione.


Vecchia foto di Wikipedia

Al giorno d’oggi, con la trebbiatrice è tutto molto più semplice, la trebbiatrice taglia gli steli, contemporaneamente lascia a terra la paglia e attraverso un grosso cannone, spara il riso direttamente sul camion che poi lo porta nella riseria per la lavorazione e la raffinazione dello stesso.
In seguito, passa la macchina apposta che raccoglie gli steli ormai diventati fieno, li arrotola e diventano delle belle “balle di fieno” come quelle che si vedono in queste foto.












18 commenti:

morena ha detto...

Adoro il riso cotto nel latte ma come da tradizione inglese dove sono nata lo cuociamo nel latte poi solo zucchero dentro e caso mai se si ha voglia di un qualcosina in più mele cotte appoggiate sopra nel piatto!!!!
Buon weekend.
Morena

Mari e Fiorella ha detto...

UN PIATTO CHE SA DI CASA,DI TRADIZIONI, DI FAMIGLIA !!!!!!BUON W.E.!!!!!!!

Rosetta ha detto...

Grazie Morena, proverò anche la tua versione.
Mandi e buon fine settimana anche a te.

Rosetta ha detto...

Sicuramente un piatto della tradizione.
Mari e Fiorella, buon fine settimana anche a voi.
Mandi

alex ha detto...

Ciao Rosetta, anch'io faccio il riso al latte dolce, a casa ognuna aveva le sue dosi e alla fine io ho adottato quelle di I. Allende perché erano quelle che davano la consistenza che desideravo. Ti copio il link della mia ricetta, ma in fondo cambia poco, buona domenica, Alex
http://frullatodiricette.blogspot.com/2011/02/arroz-con-leche-riso-al-latte.html

Ely ha detto...

quando ero piccola era spesso la mia cena, sia dolce che salato... che ricordo meraviglioso e da allora nonl'ho più fatto! grazie mille per avermelo fatto riassaporare e lo rifarò di sicuro! baciii

Rosetta ha detto...

Alex, questa sera ho poblemi con la connessione, mi sono segnata il tuo link e lo vedrò al più presto.
Grazie e buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ely, l'ho rimesso nel menù, spero di ricordarmi almeno un paio di volte al mese.
Mandi

speedy70 ha detto...

Con questa ricetta mi ricordo la mia infanzia. . . che tenerezza!!!! La mia nonna lo faceva spesso, buonissimo!!!! Baci cara e buona domenica!

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a te Spedy
Mandi

M.Grazia ha detto...

Sono friulana bello il tuo blog.....riso e latte quante volte l'ho visto cucinare da mia madre! Mandi anche a te ciao M.Grazia

Alessandra ha detto...

Grazie per le foto delle risaie, quella vecchia di Wiki e' molto poetica :-). Sono qui per la prima volta ma ti seguo volentieri.

Ciao
Alessandra

LA PASTICCIONA ha detto...

io non ho mai provato questa ricetta mi ha incoriosito ,ciao

Rosetta ha detto...

Ciao Maria Grazia, sono contenta di averti ricordato un piatto che anche la tua famiglia cucinava.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Alessandra, una volta era tutto molto più poetico, nei campi c'erano squadroni di mondine che cantavano sotto il sole cocente ... oggi si sente solo il monotono ronzio dei macchinoni in lontananza.
Mi fa piacere la tua visita.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Pasticcioa, provala, sono sicura che ti piacerà.
Buona serata
Mandi

Mary ha detto...

What a wonderful post. Your photos are just amazing. I hope you have a great day. Blessings...Mary

Rosetta ha detto...

Grazie Maria, sei molto gentile e sono felice della tua visita.
Un abbraccio ciao