Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 19 novembre 2011

Agnello delle 7 ore con batate e patate

E' una vecchissima ricetta che credevo di avere già postato e invece eccola qui ora ... è indicata più per Pasqua, ma ormai le tradizioni sono diventate libere e si cucina di tutto e di più in qualsiasi momento.

Agnello delle 7 ore con Batate e Patate

Per 2 anni consecutivi ho eseguito pedissequamente la ricetta di Sandra Vacchi di www,cucinait.com , questa volta ho preferito seguire il mio istinto creativo:-))) e
il risultato è stato soddisfacente .
Dovrei chiamarlo delle 6 ore poiché il pezzo di carne era di soli kg 2,500 contro i 3,500 di Sandra in ogni caso si poteva veramente mangiare con il cucchiaio.
Sandra usa 2 bottiglie di pinot secco, questa volta la mia scelta è caduta sulla birra, da quando ho cominciato ad usarla in cucina, trovo che il mio palato la preferisce al vino … naturalmente “de gusti bus” Smile))
Il lavoro è lungo, ma ne vale la pena.

AGNELLO DELLE 7 ore con BATATE e PATATE

1 spallotta con anteriore di agnello kg 2,500 circa (questo è il pezzo che ho acquistato)
6 scalogni ovali grandi
6 carote medie
6 spicchi di aglio
6 foglie di alloro
1 mazzetto garnì composto (mirto, timo, rosmarino, salvia, maggiora)
1 generosa spolverata di erbe di provenza
1 batata grossa (sono patate americane arancione “hanno il sapore della zucca”)
4 patate medie
2 bottiglie di birra
brodo vegetale
sale q.b.
pepe bianco e pepe dei 4 colori (bianco nero rosa verde) q.b.
pochissimo olio, giusto per ungere la teglia.

1) Riscaldare il forno a 220°
2) Sul fondo di una teglia grande che contenga la carne, stendere il trito di carota e aglio e lo scalogno tagliato a rondelline, versare un poco di olio, mischiare il tutto e appoggiare sopra la spallotta, spolverarla abbondantemente con le ebe di provenza, appoggiare in un angolo il mazzetto garnì e distribuire qua e la le foglie di alloro.
3° Metterlo ad arrostire nel forno a tegame scoperto per circa 30 minuti.
4° Togliere dal forno, girarlo, salarlo peparlo e rimetterlo nel forno per altri 30 minuti.
5° Togliere la teglia dal forno (mi raccomando il forno deve rimanere sempre acceso), passarla sul fornello del gas e versare adagio le 2 bottiglia di birra con ½ lt di brodo vegetale.
6° Lasciare riprendere il bollore, spegnere il fuoco, sigillare con la carta stagnola come se fosse un coperchio aderente.
7° Rimettere il tegame nel forno, diminuire la temperatura a 200° e cuocere per altre 3 ore e ½ senza scoprire.

Dopo 5 ore e ½ di cottura iniziata nel pomeriggio, ho spento il forno alla sera della vigilia di Pasqua alle 22 (10pm).

Riaccendere il forno il giorno di Pasqua, togliere il mazzo garnì e le foglie di alloro, inserire le patate e la batata a pezzettoni e cuocere ancora ancora per ½ ora circa.
Alla fine della cottura aggiustare di sale, preparare le porzioni e portarle in tavola ben calde.
La carne era ottima, saporita e tenera.

La batata non è altro che la patata americana di colore arancione, il suo sapore sta fra la patata e la zucca … molto gradevole.

21 commenti:

Caroline B. ha detto...

C'è odore di Natale qui! Odori fuga dalla cucina sono squisiti caro amico! Io, che non sa mai cosa fare con l'agnello, sono serviti! A presto! Caro

Rosetta ha detto...

Ciao Carolina, l'agnello mi piace moltissimo, questa è una cottura lunga ma ne vale la pena.
Ciao

LaMagicaZucca ha detto...

Un piatto della festa..una vera tentazione!!

Rosetta ha detto...

E' proprio per le feste Magica Zucca, molto molto buono.
Grazie per la visita, buona domenica
Mandi

Giovanna ha detto...

meraviglioso questo agnello si vede il risultato una cosa meravigliosa

Rosetta ha detto...

Grazie Giovanna.
Buona domenica, mandi

Stefania ha detto...

immagino che la carne poi sia morbidissima eprofumata dalla birra; uno di quei piatti che si sciolgono letteralmente in bocca. Me la segno questa ricetta. un bascione e buona notte

giulia pignatelli ha detto...

Rosetta, ricordo questa ricetta, ma non l'ho mai fatta!! grazie, dev'essere ottima!

Emanuele Secco ha detto...

Apperò! :P :P :P :P
Mandi mandi

E.

Rosetta ha detto...

Stefania, si taglia praticamente con un pezzetto di pane.
Morbida e gustosa.
Buon pomeriggio
Mandi

Rosetta ha detto...

Stefania, si taglia praticamente con un pezzetto di pane.
Morbida e gustosa.
Buon pomeriggio
Mandi

Rosetta ha detto...

Giulia, se ti va è proprio da provare.
Buona domenica
Mandi

Rosetta ha detto...

Emanuele !
da sballo
Buona domenica, mandi

speedy70 ha detto...

Adoro le patate dolci, che piatto strepitoso!!!!!!!!!!!!!!

stella dell 'est ha detto...

deve essere molto buono!!!mandi!!!

Rosetta ha detto...

Sono contenta che ti piaccia Speedy.
Buona notte
Mandi

Rosetta ha detto...

Sì Stella dell'Est, è molto buono.
Mandi

Le Ricette di Tina ha detto...

mio marito va pazzo per l'agnello..segno volentieri la tua ricetta senza batata però..non saprei dove acquistarla!buona settimana

mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Tina, grazie per la visita, tuo marito sarà contento.
Mandi

Federica ha detto...

ammazza un gran bel piatto!complimenti!

Rosetta ha detto...

Buono Federica, buono buono peccato farlo solo alle feste comandate.
Mandi