Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 14 gennaio 2012

Cappel del prete stracotto all'Amarone

Avevo un bel pezzo di carne da fare arrosto per i giorni di festa, l’avrei accompagnata con le immancabili patate al forno e avrei reso felice i miei nipotini arrivati da Londra per le vacanze, speranzosi di trovare anche la neve.

Purtroppo alla vigilia di Natale Matteo (Orsino) era a letto con 39 di febbre e io a letto con influenza intestinale e di stomaco e stavo di un male da cani … così malandati abbiamo passato anche il giorno di Natale …

In cucina c’erano mia figlia e mio marito (che saltava come un grillo) sotto le direttive specifiche di Maryka. (avrei voluto essere una mosca per vederli … Carlo sa cucinare a malapena una bistecca ai ferri ^___^)

Andrea si prendeva cura dei bimbi e ogni tanto faceva un salto nelle camere a ragguagliarci su quello che succedeva al piano basso ^___^.

Senza chiedere nulla hanno trafficato, studiato e fatto …

Fra le altre cose, Maryka ha pensato bene di preparare quel bel pezzo di carne con una ricetta del suocero (veronese doc),

Cappel del prete stracotto all’Amarone.

Questo metodo di cottura è un rimedio vecchissimo per rendere morbida la carne di animali macellati quando sono molto vecchi (perché sfruttati per lavori sino all’ultimo).

Questo pezzo di carne non era di un vecchio animale, ma la cottura è stata ottima ugualmente (così mi dissero)

Foto presa dal web - mancava mammà e i lazzari non hanno fatto neppure una foto (dal canto mio sono rimasta due giorni senza mangiare ... non potevo vedere cibo ... aug)

CAPPEL DEL PRETE STRACOTTO all'AMARONE
Per 8 porzioni

1 e 1/2 kg di carne bovina - taglio Cappel del prete
1 lt di vino Amarone della Valpolicella
1 cipolla ramata di media grandezza
1 costa di sedano
1 carota di media grandezza
3 spicchi di aglio
2 foglie di salvia
qualche aghetto di rosmarino
2 chiodi di garofano
1 pezzetto di cannella
olio e burro q.b. (chi vuole abbondare col puccino metta il quantitativo che desidera)
farina q.b.
sale e pepe macinato fresco.

Appoggiare la carne in una terrina che lo contenga.
Coprirla con le verdure tagliate grossolanamente, le spezie e il pepe macinato al momento.
Coprire tutto con il vino amamarone.
- questo è stato preparato alla vigilia di Natale -
- Il mattino nolto presto :
Sgrondare le verdure con la schiumarola, infarinarle e soffriggerle in una capiente casseruola con l'olio e il burro.
Sgrondare la carne e soffriggerla nelle verdure da tutte le parti.
Versare sopra tutto l'amarone dell'ammollo, salare pepare di nuovo se gradite e chiudere col coperchio.
Dall'inizio del bolore abbassare al minimo la fiamma e cuocere per 3 ore circa.
Spegnere, tenere la carne a parte, passare le verdure al minipimer per ridurle a crema.
Aggiungere ancora un pezzetto di burro e lasciar restringere il sughetto, quel tanto che basta per farlo diventare ben cremoso.
Prima di portare in tavola, tagliare la carne a fette, inserirle nella pentola e scaldare tutto.
C'era un pezzo di polenta del giorno prima, l'hanno tagliata a fette e grigliata al forno.
Perfetto e molto buono ... così mi è stato detto .....
(io nin zò perchè non ho assaggiato nulla.

4 commenti:

Fabipasticcio ha detto...

Guarda che anche senza foto questa ricetta mette l'acquolina in bocca anche solo a leggerla!
Buona domenica ♥

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a voi Fabi.
Mandi

T.. ha detto...

E' tanto che sento parlare di questo amarone, mi sa che dovrò procurarmelo. Bella ricetta Rosy!!
Bacioni!

Rosetta ha detto...

Tiziana, è un ottimo vino, mi piace tantissimo.
Buona notte
Mandi