Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

lunedì 8 aprile 2013

Cannoncini di carote

Caro cugino Renzo, ti avevo promesso una ricetta e ora te la consiglio sopratutto per i tuoi nipotini.
I miei (purtroppo) sono stati abituati a frequentare il nido sin dai sei mesi di età e avevano imparato a mangiare di tutto.
Quando Martino ha iniziato la prescuola (in Inghilterra la prescuola inizia a 4 anni), Martino ha iniziato a non volerne sapere delle verdure verdi. Pare che in molti bimbi siano diventati restii a mangiare verdure di quel colore.
Vanno per la maggiore le carote e a Londra ho cucinato diverse volte carote di tutti i colori ... il gusto è sempre uguale ... l'unico inconveniente è che quelle nere rilasciano il colore, ma dopo una precottura si possono mischiare alle altre.
Allora la pietanza è sempre assicurata.
Tant'è che nei paesi anglosassoni sono allegramente consumati da grandi e piccoli, i muffins alle carote, torte alle carote, passati di carote e tanti altri cibi che abbiano come ingrediente principale la carota.
A Londra ho conosciuto anche tante altre qualità di carote di colore diverso dalle nostre solite carotine ... ma come vi ho già detto, il colore non elimina il sapore che è più o meno uguale.
Visto che i miei londinini non gradivano altre verdure, ho preparato cannoncini di carote e di patate, che i bimbi hanno gradito pienamente.
In sostanza sono delle crocchettine o polpettine, dipende dalle forme che si vogliono dare, e i bimbi se le sono sgamate a quattro palmenti ...
padre, nonno e zio aspettavano di assaggiarne almeno una, ma i bimbi si erano accaparrati la piccola terrina, e non l'hanno mollata fin quando non hanno terminanto tutto.


CANNONCINI di CAROTE
per 2 porzioni abbondanti

800 g di carote
80 g di formaggio coi buchi ... è importanti ( poi vedi ***)
1 uovo
1 patata lessata e schiacciata con i rebbi della forchetta
grana grattugiato
burro, olio, sale e pepe q.b.

Lessare le carote mondate,  tagliarle a rondelline e soffriggerle in un tegame con il burro finchè sono cotte e versarle in una terrina.
Schiacciarle con i rebbi della forchetta.
Aggiungere l'uovo, il formaggio grattugiato che si preferisce, pepe poco se è gradito e sale.
Mescolare e aggiungere la patata ben schiacciata e mescolare con cura sino ad ottenere un composto ben sodo.
Formare delle crocchette molto sottili che assomiglino a dei piccoli cannoncini.
In ogni crocchetta se riuscite, infilate una scaglia di gruviera, deve essere tagliata a sigaretta.
Passate ora i cannoncini nella farina, nel latte e poi nel pane grattugiato.
Friggerle nell'olio e servire calde.

80 g di formaggio coi buchi ... è importanti ( poi vedi ***)
Ve la racconto ... il mio Orsino da piccolo era attratto dal formaggio con i buchi, ma quando il salumiere me lo tagliava, mica sempre nella fetta c'erano i buchi.
A quei tempi la fantasia non mi mancava e quindi un giorno ho preso lo scavino che di solito usavo per  fare palline di melone o di anguria, e ho fatto piccoli buchi nella fetta di Emmental ... le palline scavate le mettevo in una ciotolina.
I buchi magari andavano più profondi ma il tentativo era partito ^___^
... Il bello è che il piccolo si mangiava il formaggio e poi anche le palline scavate, perchè inevitabilmente gli raccontavo storie di folletti, fate e quanto basta per farlo mangiare volentieri.
Va da se che ancora oggi, quando presento il gruviera o emmental o comunemente il formaggio coi buchi, sulla facciotta del mio bambino quasi trentenne appare un sorrisone che ruba il cuore.



Lo so, il fritto ai bimbi non fa bene e quindi alterno sempre le cotture.
*** Anzichè friggere i cannoncini, aggiungere all'impasto un paio di cucchiai di olio. L'impasto sarà più morbido, ma con l'aggiunta di poca farina l'impasto sarà malleabile e dopo aver formato i cilindretti, appoggiarli sulla teglia da forno foderata di carta forno, spennellarli con pochissimo olio e infornare a 180° finchè iniziano a colorarsi.

3 commenti:

Cristiana Valeria ha detto...

Per prima cosa grazie per essere passata da me...così da aver avuto l'opportunità di "scoprirti"!
Con tre figli a cui far mangiare capisco bene i trucchi...è vero: la carota la mangiano più volentieri di altro...carota e finocchi sono il must e ti do ragione sulla frittura, ma non sul fatto che faccia male (ogni tanto...); ma sul fatto che se friggi i miei mangiano tutto!!! Un abbraccio cri

Rosetta ha detto...

So cosa vuol dire con i figli Cri, e ora sto ballando con i nipotini ... questi sono qui poco, abitano a Londra, ma ogni volta è una pena per fargli mangiare le verdure.
Buona giornata e buona settimana.
Mandi

Rosetta ha detto...

CRISTIANA VALERIA, non riesco ad entrare nel tuo blog, perchè non voglio entrare nelle cerchie.
Se mi passi il sito esatto mi fai un grande favore.
Grazie
Mandi