Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

venerdì 12 luglio 2013

Rotoli di melanzane e Asìno

Estate, finalmente di verdure ce n'è in abbondanza e allora andiamo di fantasia. Questa volta ho usato il formaggio Asìno, un formaggio  salato prodotto nella Val D'Arzìno.
Qui ad Ampezzo abbiamo sempre acquistato il formaggio salato Formadi salat, un prodotto locale impareggiabile venduto sfuso sino a qualche tempo fa.
Del formaggio Asìno vi do notizie in fondo alla pagina, se vi va di leggere sono notizie interessanti.
La mia scelta è caduta su questo formaggio, perchè conferisce un sapore particolare alle pietanze.
Vonsumato nature, è ottimo con la polenta o con le patate calde e una bella ciotola di radicchio e rucola.



ROTOLI di MELANZANE e ASÍNO
per 2 porzioni

1 melanzana lunga grandina
100 g pancetta coppata
formaggio salato Asìno
formaggio montasio grattugiato
pomodorini datterini
origano fresco
rucola selvatica
pochissimo olio
NO SALE, c'è già l'Asìno che è un formaggio salato.

Grigliare le melanzane e appena pronte spennellarle con un filo di olio.
Su ogni fetta di melanzana, appoggiare una o due fettine di pancetta, un pezzetto di formaggio Asìno e qualche foglio di rucola selvatica... arrotolare e appoggiare in una pirofila di ceramica da forno.
Cuocere in forno caldo 200° per 20 minuti circa.

Bom apetit




"...un formadi che in Friul produs la Mònt d'Às..."
Forse il più antico dei formaggi friulani, nato anticamente sul Mònt d'Às, nella splendida cornice della Val d'Arzino, da secoli territorio della Pieve d'Asio dalla quale ha preso il nome (l'attuale zona dei comuni di Clauzetto e Vito d'Asio in provincia di Pordenone), il formaggio Asìno, grazie al suo gusto sapido che in Friuli definiscono salmistrà, ha da secoli conquistato i palati più esigenti, tanto che la sua produzione era per lo più destinata all'esportazione: "...morbido, delicato, candido e quasi spugnoso riesce graditissimo al palato e va ad adornare le prime mense di Venezia, Trieste e delle finitime città" dove ancor oggi, persa nel tempo la sua denominazione originale ma non la fama, viene chiamato formaggio salato o formàio Furlàn.
Probabilmente nato dall'evoluzione di antichissime tecniche di conservazione risalenti già al primo millennio d. C., la prima fonte certa in cui troviamo notizia dell'Asìno è dello storico Enrico Palladio scritta in latino Rerum Foroiuliensium nel 1659: "...qui Asìnum vocant ab Aso pago..." (che chiamano Asìno dal paese Asio). A conferma del successo che da sempre accompagna l'Asìno vi è una lettera del 1749 che il Vescovo di Concordia Giacomo Maria Erizzo inviò al Pievano d'Asio per assicurarsene un'adeguata scorta:"... siamo ora al tempo delli formaggi asìni, non vorrei mi succedesse qualche disguido per tali frutti...". Altri documenti, quali un bando del 1775 che riporta i prezzi del formaggio Asìno e i Calmieri su carni e formaggi del 1812, attestano la diffusione e l'importanza di tale prodotto sul mercato locale.
Le Salmùeries
Il vero segreto di questo prodotto risiede nell'alchimia antica delle SALMUERIES nelle quali viene sapientemente affinato.
Nel 1800 il Pognici scriveva in merito a tale produzione: "...la manifattura è così difficile ed esige tali squisite avvertenze che pochi possiedono l'arte sicura...".
Infatti il segreto dell'Asìno consiste nel lasciare in immersione formaggelle fresche in una salamoia di latte, panna d'affioramento e sale detta SALMUERIE, i cui dosaggi misteriosi, tramandati di generazione in generazione, assieme alla sensibilità ed all'esperienza del produttore, garantiscono un risultato dal buon sapore di ricetta antica con tutta la sua carica di gusti sapidi conservati nel tempo.
Tale miscela, conservata in tini di legno, ha la caratteristica di durare per secoli!
Non viene mai rifatta e si rigenera con la lavorazione stessa del formaggio.
Le salmùeries di Tosoni, fra le rarissime ancora attive in tutto il Friuli, hanno quasi duecento anni!




Le forme di formaggio fresco vengono immerse nei tini di legno contenenti la salmuerie (una miscela di latte, panna d'affioramento, acqua e sale che ha la peculiarità di durare nel tempo se ben curata, anzi, più è vecchia più è pregiata), ove rimangono lentamente ad affinarsi per un periodo di tempo variabile da poche settimane a diversi mesi. La durata dell'immersione varia in funzione del tipo di prodotto che si vuole ottenere.
Una volta estratto dalle secolari Salmueries Tosoni, il prodotto si presenta di colore bianco latte, senza crosta e di consistenza variabile a seconda si tratti di Asìno tenero o classico, quest'ultimo può presentare dell'occhiatura.
La fonte della descrizione del formaggio Asìno e le ultime due foto sono di:

22 commenti:

bilibina ha detto...

Ciao Rosetta, che interessante, grazie per le spiegazioni e, naturalmente, per le ricette... mooolto appetitose!!
Buona giornata!
Carmen

edvige ha detto...

Ahahahahaha sai primo momento come titolo ho pensato che avevi usato l'Asino....non avrei mai immaginato ad un formaggio povera me molto appetitoso tutto.
Buona fine settimana
Mandi
Ps.
Per il mom il viaggio montagna di due giorni è slittato perchè casa figlia con lavori loro in vacanza in barca vediamo come si mette bacioni.-

accantoalcamino ha detto...

Ciao Rosetta, io lo adoro l'Asìno ed anche l'Ásino :-D.
Mipermetto di linkare la ricetta su GDF dove c'è la sceda di questo nostro meraviglioso formaggio. Mandissimi!!!

Rosetta ha detto...

Buonissima giornata anche a te Carmen, se non trovi questo tipo di formaggio puoi usare quello che preferisci, ma deve essere un formaggio saporito e non sapido.
Bacioni cara
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, ^_____^ io come Libera uso sia l'Asìno formaggio che la carne di asino ... molto molto gustosa, un pò duretta da cuocere ma fantastica.
Buon fine settimana anche a te.
Bacioni
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Libera ... uguale uguale, sia l'Asìn formadi che l'asin besteutta quand che la chiati.
Dì, hai detto che mi segnali su GDF ... mica ti riferisci alla Guardia di Finanza vero ??? ^_____^
Bacionissimi e buon fine settimana cara.
Bacioni
Mandi

LISA51@email.it ha detto...


Ciao,sai leggendo appena il titolo,ho avuto un'attimo di esitazione;pensavo alla carne di asino,meno male!
Complimenti,Lisa.

Solema ha detto...

Anch'io lo uso molto spesso, lo uso anche al posto del burro per mantecare i risotti. Mandi

Rosetta ha detto...

Lisa mia, anche l'àsino è buono, bisogna saperlo cucinare ^_____^
Provare per credere.
Buon fine settimana
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Solema, questa mi mancava, buono a sapersi, non si finisce mai di imparare qualche cosa di nuovo.
Un bacione e buon fine settimana
Mandi

Mari-Pi-R ha detto...

Tus platos son muy apetitosos, no te puedes imaginar como me gustan las berenjenas, un abrazo

Rosetta ha detto...

Las berenjenas son buenas en modo alguno a la cocinera. Gracias querido y buen fin de semana
¡Hola

ELel ha detto...

Invitanti!

Rosetta ha detto...

Provali Elel, non ti pentirai.
Buon fine settimana e un baciotto ai bimbi.
Mandi

Michela Romanello ha detto...

Ciao Rosetta! Il titolo di questo blog mi ha colpita... Ho capito subito che c'era del Friuli qui dentro! Piacere di fare la tua conoscenza. Il tuo blog è pieno di aneddoti e riferimenti ad una regione che ho nel cuore e nel sangue. Verrò a trovarti spesso.
Se ne hai voglia passa a trovarmi, mi farà piacere.
Un abbraccio.

Artù ha detto...

I tuoi post sono sempre molto interessanti perchè ci fai conoscere le tue zone e le loro specialità!

con le prime melanzane ci provo (ma temo di non trovare questo formaggio....)

mamanluisa ha detto...

che buona combinazione di ingredienti,viene appetito! ciao e buona domenica

Rosetta ha detto...

Ciao Michela, grazie della visita, fra poco vengo senz'altro a trovarti.
Buona serata e buon inizio settimana.
Mandi

Rosetta ha detto...

Regina Artù ^____^!
L'Asìno non è molto conosciuto fuori da queste zone, ma puoi provare con formaggi molto saporiti, tipo Stilton o gorgonzola ...
Dal momento che l'Asìno è un formaggio salato, penso che quelli che ti ho indicato, vadano più che bene.
Se poi non ti piacciono puoi sempre usare il formaggio che preferisci ... ma ricordati che in questo caso devi salare le verdure.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a te quasi nonna ^_______^.
Bacioni speciali
Rosetta

accantoalcamino ha detto...

Buona settimana biele frute :-)

Rosetta ha detto...

Buina setimana anchje a tè steluta !
Mandi Libera