Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

domenica 18 agosto 2013

Rabbit di nonnalosetta

Nonna, mi fai il rabbit arrosto, ce l'hai ?
Si stella, la nonna ce l'ha e te lo cucina per cena. In Inghilterra il coniglio (rabbbit), è una specie di mascotte, un animale di compagnia per grandi e piccini esattamente come il gatto.
Sino a qualche anno fa non si trovava il coniglio sui banchi del supermercato, è solo da poco che li allevano per il consumo alimentare.
I bambini quando sono qui lo chiedono e io lo cucino volentieri perchè fa parte delle carni alimentari bianche, non fa male ed è saporito.


RABBIT di NONNALOSETTA
per 4 porzioni

3 spallotte di coniglio con un pezzetto di schiena
1 cipolla bianca tagliata in 4
origano, maggiorana, timo, tutti freschi
gambi di 3 cipollotti freschi
poco olio
1 noce di burro
sale e pepe q.b.

Versare in una padella l'olio e il burro.
A freddo appoggiare il coniglio e coprirlo completamente con la cipolla, gli aromi e i gambi dei cipollotti freschi.
Coprire la padella e avviare la cottura a fuoco basso.
Dopo 20 minuti circa, salare, pepare e girare i pezzi di carne.
Cuocere ancora una ventina di minuti girando spesso per lasciar prendere il colore.

10 commenti:

Tomaso ha detto...

Non mi resta che dire! Cara Rosetta!
Tu sei la nonna più brava del mondo!
Tomaso

Michela Romanello ha detto...

Che buono il coniglio! La mia nonna lo cucinava a fuoco lento per delle ore... e poi preparava la polenta. C'era da leccarsi anche le dita! Che ricordi...

Rosetta ha detto...

Caro Tomaso, non voglio incensarmi, ma i miei bimbi con la nonna sono meravigliosi ...
due lati due facce:
la nonna li prende con l'affetto e per la gola ^______^, la nonna guarda i cartoni animati con loro, di sera non si stanca mai di leggere le fiabe ...
Il nonno è il loro pilastro, li porta a spasso e gli fa conoscere le piante, i fiori, le cime delle montagne e loro imparano felici.
Ciao amico mio, buona domenica.
Mandi

Rosetta ha detto...

Michela, bravissima la tua nonna.
Sono felice per te che lo hai mangiato veramente cotto bene.
Buona domenica
Mandi

Ely ha detto...

Oh amica mia! :D Lo credo bene.. ricordo un amico di famiglia inglese a cena da noi, una sera di qualche anno fa. Mia madre (abitavo ancora con loro) aveva preparato il coniglio e lui era a dir poco sbiancato :)) Il tuo però sarebbe irresistibile uguale :D Un abbraccione!

edvige ha detto...

A me piace il coniglio ma mi risulta sempre molto stopposo e non so in cosa sbaglio proverò la tua ricetta, Ho trovato anche gli amburger di coniglio ma diciamo non sono tanto stopposi ma qui ci metto un pò di burro.
Buona settimana cara
Mandi

Rosetta ha detto...

Ely cara, ognuno ha i suoi gusti e quindi se si può si rispettano.
Al contrario i banchi dei supermercati sono pieni di agnello, capretto, pecora, montone.
Carni ottime che noi siamo abituati a consumare solo a Pasqua e Natale qualche volta.
Un abbraccione amica mia
Mandi

Rosetta ha detto...

Edvige, io metto il coniglio sempre a freddo, lo arrostisco alla fine in modo da fargli prendere un bel colore rosso.
Buona giornata
Mandi

Giovanni Finicelli ha detto...

Ciao Rosetta di sicuro questo piatto è molto molto buono. Mi sono unito al tuo fogolar un po di tempo fa, mi piace molto. Io sono uomo di mare ma il coniglio è uno dei miei piatti di carne preferiti.Viene da me quando vuoi a visitare il mio blog di cucina. A presto Giovanni

Rosetta ha detto...

Ciao Giovanni, perdonami ma non mi va di iscrivermi alle cerchie, per il mio blo-diario trovo che sia una cavolata inutile.
Fra cerchie, blog specializzati che ricopiano fedelmente il tuo blog per la diffusione delle ricette tipo Petit Chef, non se ne può più.
Sono rimasta fedele a ciò che era la mia idea e così deve essere.
Quando vengo a trovarti non so mai da che parte cominciare e peggio ancora non riesco mai a trovare il vero blog dei miei amici.
Nàààà, lasciatemi nel mio piccolo mondo di blog reale, è il più bello.
Mandi amico mio.