Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 9 novembre 2013

Similcrostata alle mele light

E qualche cosa di colce light anche per me mai ??? 
Ho fatto un tentativo, e devo dire che sono rimasta soddisfatta, ho messo solo 30 g di sciroppo di Agave che ha donato un sapore leggermente dolce e gustoso.
I contenitori erano quelli da plumcake di carta, la mia è quella chiara con il solo dolcificante, quella scura è quella del marito e cognato, ma nella loro ho messo una buona spolverata di uvetta e di zucchero.
I golosastri non hanno ancora deciso quale sia la più buona, perchè mangiano da una parte e dall'altra ^____^


SIMILCROSTATA alle MELE light
2 contenitori da forno per plumcake di carta Chef Artù

350 g. di farina lievita (quella con il lievito incorporato)
2 biccieri di latte (bicchieri piccoli da vino)
1 uovo
60 g olio di semi
30 g sciroppo di Agave (dolcificante)
un pizzico di sale
buccia grattugiata di un'arancia
1 kg mele pulite

Sbucciare le mele, tagliarle a pezzetti,  bagnarle con poco succo di limone e mescolarle spesso.
In una capiente terrina versare la farina. l'uovo, l'olio, lo sciroppo, il sale e la buccia dell'arancia.
Mescolare con lo sbattitore e versare poco alla volta il latte.
Secondo quanto tira la farina, potrebbe servire ancora un poco di latte.
Il cucchiaio di legno deve rimanere quasi in piedi, quindi l'impasto deve essere un poco sostenuto.
Quando è tutto bene impastato, aggiungere le mele, mescolare e poi trasferire l'impasto dividendolo in due contenitori da plumcake.
Uno lasciarlo così naturale (è il più light).
Nell'altro distribuire l'uva sultanina e una buona cucchiaiata di zucchero.
Infornare a forno caldo 220° per 50 minuti circa.
Essendoci le mele è facile che ci voglia un pò più di tempo per cuodere, regolatevi voi.


6 commenti:

bilibina ha detto...

Ciao Rosetta, che ricetta interessante.. Non ho mai provato lo sciroppo di agave…me lo segno, così la prossima volta che vado al supermercato lo cerco!
Buona domenica!!
Carmen

Chiara DAcunto ha detto...

Buone! Adoro l'uvetta secca quindi opto per la seconda versione! Da provare!!!

Giancarlo ha detto...

Buona domenica...ciao

Rosetta ha detto...

Lo sciroppo di Agave è adatto anche per i diabetici, ne basta pochissimo per dolcificare e sopratutto non lascia retrogusto.
Provalo e ti troverai bene.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Vai chiara, sono sicura che ti piacerà.
Volendo, metti pure una bustina di lievito, ma ricorda che le torte con la frutta rimangono sempre bassotte.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Giancarlo, tutto bene ? Mi fa piacere rivederti, tu sei rinìmasto in ferie per un pò ^____^.
Buona serata
Mandi