Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

mercoledì 8 gennaio 2014

Sciroppo di sambuco di Oltris

SCIROPPO di SAMBUCO


Oltris è una frazione di Ampezzo, al di la del Lumiei, molto carino e particolare, più sotto vi metto un pò di storia del Borgo, ma volevo farvi conoscere un prodotto che mi è stato regalato due anni fa e che ho molto gradito: LO SCIROPPO di SAMBUCO e chiedo, ai miei amici di Oltris, di darmi delucidazioni perchè mi piacerebbe farvi conoscere la sua storia.


Di Oltris vi avevo già raccontato la leggenda di Macò e Cjalada qui:





Ad Oltris c'è tanta bellezza: l'incanto di splendidi angoli d'architettura carnica ( che convivono, ahimé, con qualche dissonanza moderna), memorie pregevoli di lavori artigianali e il trionfo della natura.
La struttura circolare del paese, tipicamente medioevale, è impreziosita dalle caratteristiche dimore in sassi e legno con i particolari ballatoi lignei (linde). E poi troviamo i "claps" ( i sassi).
Sono proprio i sassi e le pietre i protagonisti indiscussi di Oltris.
In questo paese l'esistenza scorre lenta, avvolta dai sapienti ritmi della natura. Sembra un presepe deposto sulle verdi pendici del monte Simpin. Oltris è isolato, completamente abbracciato dalla natura, che indossa appariscenti abiti regali nelle varie stagioni. Esci da casa e in pochi minuti raggiungi il bosco a piedi. Le perfette architetture degli alberi si rivelano con prepotenza. Cammini in una cattedrale tra le portanti colonne dei noci e dei meli. I loro nodosi rami s'intrecciano formando volte da cui intravedi un carico azzurro, che ricorda i cieli di Giotto.
Ma il borgo ha un'energia tutta sua, già insita nel nome stesso. Oltris evoca luoghi suggestivi; un innOltrarsi in territori arcani, oggi molto ricercati: quelli del silenzio, dell'anima e della bellezza.
Anima e bellezza, un connubio inscindibile, un cuore palpitante di commozione, un ri-unire tutte le parti di sé, spesso frammentate e disperse qua e là dagli eventi della vita.
testo di: http://www.oltris.it/


I ciottolati delle contrade e delle corti, i muri a secco ricamati con foglie di felce o con fili d'erba o quelli in pietra a nido d'ape o squadrati a mano, le cornici in tufo di alcune finestre, le antiche pietre angolari di fondazione, le facciate in muratura delle case e dei fienili, i gradini e le gradinate in sassi e pietra, le chiavi di volta dei portoni rappresentano tracce estetiche, memorie di un artigianato scomparso, sicuramente da tutelare e valorizzare. 
Il verde inonda il tuo sguardo: verde brillante, verde argenteo, morbido verde muschio, verde pallido, verde cupo, verde umido carico di pioggia, verde faggio, verde smeraldo, verde larice, verde profumato di sambuco, verde con canto di grillo, verde speranza. 


Foto mia ... ai piedi della foto c'è uno scorcio di Ampezzo ....... nella conca di fronte si vede Oltris innevata.

16 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, un post veramente interessante, il sciroppo del sanbuco
non lo conosco per niente.
Spero di saperne di più, più avanti.
Buon pomeriggio cara amica.
Tomaso

Rosetta ha detto...

Ciao Tomaso, appena ne so di più te lo faccio sapere !!!
Buona serata
Mandi

Mari e Fiorella ha detto...

Carissima le tue descrizioni...fanno venir voglia di partire!!!Lo sciroppo di sambuco l'ha provato mio marito, in montagna, e dice che è buonissimo, ciao buona serata!!!

edvige ha detto...

Io adoro il sambuco mio nonna faceva sempre fiori di sambuco in pastella fritti l'odore e stupendo e le bacche poi faceva una specie di tisana e anche l'usava in altri modi ma non ricordo quali...era ungherese ...nata e cresciuta in campagna sapeva tutto sulle piante.
Quando vado in Austria mi porto a casa bibite, liquore e sciroppo di sambuco anche loro l'usano tantissimo. Buona serata
Mandi

Fabipasticcio ha detto...

Che posti stupendi!
Lo sciroppo di sambuco lo adoro!
Lo compero sempre quando andiamo in Alto Adige e ho anche quello di sambuco nero.
E' sempre bello leggere i tuoi posts. A rileggerci presto tra pensieri, ricette e sorrisi <3

accantoalcamino ha detto...

Ciao Rosetta, la prossima volta che passo da quelle parti voglio fermarmi a Oltris... e da te/voi ;-)

Rosetta ha detto...

Ciao Mari e Fiorella, qui da noi lo fanno facilmente anche in casa, di sambuco se ne trova tanto quando è stagione.
Buona giornata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ormai buona giornata a te Edvige ... eee, i ricordi meravigliosi delle nonne !
Peccato diventare grandi per capire l'importanza della loro esperienza.
Un bacione
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Fabi, sei sempre meravigliosa
Buona giornata, un bacione e tutti voi.
Mandi

Rosetta ha detto...

Brava Libera, vedrai un pezzo di mondo antico e se vuoi vedere anche Voltois lo è ancora di più ed è proprio in quella direzione.
Un abbraccione
Mandi

simona gentile ha detto...

buonissimo questo sciroppo e la foto che hai fatto stupenda!!!!ti abbraccio simona:)

Carmine Volpe ha detto...

grazie per averci fatto conoscere il paese di oltris, lo apprezzo molto

Rosetta ha detto...

Ciao Simona, buon fine settimana
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Carmine, buon fine settimana
Mandi

mamanluisa ha detto...

ciao mia cara leggendo il tuo post mi sono ricordata che fino a qualche anno addietro preparavo lo sciroppo di sambuco che è buonissimo e se volessi vedere la ricetta è nel mio blog da cercare su bevande...
un abbraccio

Rosetta ha detto...

Grazie Mamanluisa, passo senz'altro a trovarti.
Buona giornata
Mandi