Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 5 luglio 2014

Tajine di baccalà

La mia pentola di tajine è abbastanza rovinata ... mi è stata regalata dalla figliola molti anni fa, mancandomi spazio, come al solito è finita in soffitta e soltanto l'altro giorno l'ho riportata in auge e non intendo più privarmene.
La tajine di terracotta è un tipo di ceramica ideale in cucina grazie alla resistenza in cottura, data dalla temperatura prolungata sul fuoco, che deve essere basso e costante.
La terracotta viene utilizzata in tutti i Paesi del bacino mediterraneo e un tempo era molto usata anche nel nostro paese, purtroppo questo tipo di vasellame è molto delicato e bisogna maneggiarlo con cura e quindi molti altri materiali lo hanno soppiantato già da lungo tempo.
Il metodo di cottura è ottimo,  ci vuole solo un po’ di pazienza perché la cottura stessa è molto più lenta delle cotture normali.
La tajiniera è una pentola molto usata nei paesi che si affacciano sul mare mediterraneo,  i cibi sono molto vari e saporiti essendo la pentola molto versatile che soddisfa i gusti di tanti.
Molto rinomate sono le  cotture  di cous cous, di fregula, dal riso, dalla farina di mais e tanto altro.
Molte combinazioni sono denominate come tajine di agnello, tajine di pollo, tajine di pesce ecc.
la pentola è formata da un piatto nel quale si mettono i cibi e da un coperchio a forma di cono, che grazie alla sua forma facilita la discesa della condensa verso il basso e quindi grazie a questo sistema, l’aroma dei cibi acquisisce il massimo del suo gusto.


Questa foto è di Faissal Majidi ... appena possibile vi metto la foto della mia tajine che è uguale

TAJINE di BACCALA'
per 4 porzioni

1 kg di baccalà salato
1 cipolla bianca
olio
farina q.b. per infarinare il baccalà
buccia di 1/2 limone grattugiato e il suo succo
maggiorana, timo, origano freschi

800 g patate
insaporitore ariosto
olio + noce di burro

La sera prima dare 3/4 di cottura alle patate in una padella.
Versare nella padella l'olio, una noce di burro e sistemare le patate senza sovrapporle. Cospargerle con l'insaporitore ariosto  e rosolarle per bene. 
Spegnere la fiamma e conservarle per il giorno dopo.
Dissalare  il baccalà per due giorni, risciacquarlo, tagliarlo a pezzi e asciugarlo.
Mescolare la farina con la buccia del limone, mescolare con cura e infarinare il baccalà.
Nel piatto della tajine versare olio q.b., appoggiare sul fondo una cipolla bianca tagliata a pezzi e sopra mettere il baccalà infarinato con il succo di limone.
Chiudere con il coperchioe cuocere a fiamma bassa per 15 minuti circa.
Senza spegnere il fuoco togliere il coperchio e unire le patate con tutto il poco sughetto formatosi.
Richiudere la tajine e cuocere per 1/2 ora circa.
Orsogrigio e Gigi-dei-mondiali mi hanno fatto i complimenti. Io e la mia amica alla quale ho portato l'assaggio non ci calcoliamo ... ^___^ a noi piace sempre il baccalà.

Mi dispiace ma non ho fatto in tempo a fare la foto subito dopo la cottura

Olio, cipolla e erbe aromatiche messe nel piatto della tajine

Baccalà infarinato ... con farina e buccia di limone grattugiata

8 commenti:

edvige ha detto...

Baccalà lo adoro anche se sai che preferisco lo stoccafisso meno salato per quanto l'altro lo metti a bagno. Ho sempre sognato di acquistare il Taijne prima o dopo... grazie della ricetta. Buona fine settimana.
Mandi

monica ha detto...

Ciao Rosetta. Buono il baccalà fatto con questo particolare tipo di pentola. Comincerò a considerare l'idea di un acquisto.
Buon fine settimana!

Rosetta ha detto...

Ti assicuro cara Edvige che le cotture lunghe nei cocci, sono sempre più buoni.
Ragione avevano i nostri "nonni" che un tempo li usavano sulle stufe.
Ma anche sul fornello a gas, a fiamma bassa e con lo spartifiamma, i cibi sono una cannonata.
Ciao Cara, buona domenica
Mandi.

Rosetta ha detto...

Ciao Monica, per questi cocci bisogna avere tanta delicatezza come tutte le pentole di terracotta, ma sono eccezionali.
Preparati al costo, perchè mi risulta che non sia proprio bau bau micio micio.
Un bacione, buona serata e buona domenica.
M<andi

simona gentile ha detto...

ciao Rosetta!squisita la tua ricetta!il baccalà così è buonissimo!
ti auguro una buona domenica...simona:)))

accantoalcamino ha detto...

Ecco, finalmente è arrivato il momento di inaugurare il mio Taijne.
Perfetto sarebbe verificare la cottura sul posto ;-) Un bacione, buine domenie. <3

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a te Simona, un bacione
Mandi

Rosetta ha detto...

Libera golosona !?! Libera golosona !?!,
Ormai sino a metà ottobre non si trova più baccalà.
Baciuz e buona domenica.
Mandi