2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

giovedì 19 febbraio 2015

Mona di Pasqua - e 7 anni di blog









C'è chi riscalda i motori per iniziare a preparare le Colombe di Pasqua e io ho provato la produzione della Mona di Pasqua ...
maligni ... in Friuli ha un diverso significato ... ma questa Mona de Pascoa di cui vi voglio parlare, è un dolce pasquale tipico di molte regioni della Spagna : Valencia, Catalogna, Murcia, Aragona e delle Isole Baleari.
E' conosciuto anche con il nome di Panquemado tipico di Valencia, ma di ricette soddisfacenti non ne ho trovate, in ogni caso è un dolce brioscioso tipico di questa festività e che assomiglia alle nostre cuzzuppe calabresi, forme di pani o brioche con l'uovo come abbellimento, che nell'iconografia cristiana,  è il simbolo della Resurrezione.
Questo è il frutto di una testardaggine mia, è da tempo che volevo riprodurre questo dolce, mi piacciono i blog spagnoli e portoghesi e mi piace la lotta che di solito faccio con il traduttore maccheronico di sangoogle.
Oggi è una giornata uggiosa e quindi mi sono messa di buzzo buono, ho cercato una ricetta di facile traduzione ed ecco il frutto dei miei sforzi.
Questa notte riposerà sereno e domattina il dolcetto farà parte della mia colazione, per festeggiare 7 anni di apertura del mio blogghino-archivio  ... 
correva il 19-02-08  ed alle 7,36 nacque il mio primo post 

http://ilfogolar.blogspot.it/search?q=+RUMTOPF+ai+frutti+del+desiderio+di+Rosy

Grazie alle istruzioni di sangoogle, ero riuscita ad aprire da sola il blog ed ero orgogliosa ed emozionata.


Foto originale della mona : https://jdiaz474.wordpress.com/2013/04/01/de-la-mona-de-pascua/

Uffa che difficile questo post, non mi posso esprimere come vorrei ... perchè dalle linguacce sarei sicuramente fraintesa.
Questi sono i due "dolci "Mona di Pasqua" che ho confezionato.
Soffici, ben alveolate, morbidose e senza zucchero come piacciono a me ... 
 eddai, mi sono dimenticata di metterlo, c'era solo un cucchiaio di zucchero che ho messo nel lievitino ... e il resto l'ho dimenticato, ma vi assicuro che sono fantastiche ugualmente ^_____^

MONA di PASQUA
e 7 anni di blog

Ingredienti:
500 g di farina manitoba
75 g zucchero
2 uova + altre 2 da cuocere e da mettere come guarnizione
50 g  burro (+ quello che serve per spannellare la superficie)
15 o 20 g lievito di birra
5 g sale
70 g latte tiepido
2 cucchiai di essenza di spumadoro
1 cucchiaio di pasta di arancia (http://ilfogolar.blogspot.it/2015/01/pasta-di-arancia.html)

Preparazione:
- Riscaldare 70 g di latte. (facoltativo si può mettere acqua tiepida)
- In una terrina inserire il latte tiepido con 1 cucchiaio di zucchero e il lievito 
- Sciogliere il lievito e sbatterlo con i rebi della forchetta insieme a 2 cucchiai di farina (prese dal totale da utilizzare
- Lasciare lievitare una o due ore

- Nel boccale dell'impastatrice, versare la rimanente farina setacciata, il rimanente zucchero, 2 uova, il burro sciolto e raffreddato, l'essenza di spumadoro, la pasta d'arancia e quando il lievitino è raddoppiato aggiungerlo in planetaria.
- Impastare e lasciare  lievitare nello stesso boccale coperto  con  un telo,  sino al  raddoppio del
preparato.
- Impastare di nuovo, inserire il preparato in due contenitori di carta, e lasciarli lievitare ancora 1 oretta circa.
- Inserire al centro delle mone, le uova sode, spennellare con un composto ottenuto con un pò di burro sciolto, 1 cucchiaio di spumadoro e zucchero a velo a piacimento.
Cuocerer nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.

* Ho fatto un lavoro da mona ... mi si sono mischiate 2 traduzioni e il rebelotto è stato fatto, ma vi assicuro che il risultato è ottimo.
** Tranquilli che non demordo ... magari la prossima settimana, ritento l'impresa così vi scrivo il procedimento esatto e forse diverso.
*** Nella mona originale l'impasto doveva essere più sodo, andava tagliato in due o 4 pezzi, dare la forma di nido e al centro mettere le uova.
Il mio impasto era troppo morbido e le uova sono affondate vorrà dire che  sarà una sorpresa per chi taglierà per primo il dolce e troverà l'uovo.







22 commenti:

simona gentile ha detto...

ciao Rosetta!!!!tanti auguri!complimenti al tuo belliissimo e buonissimo blog!
che brava che sei, ciò che hai preparato è eccezionale!
ti abbraccio simona

carmen ha detto...

Ciao Rosetta, quante cose s'imparano qui da te…non conoscevo questo dolce! L'unico dolce maiorchino che mi sono azzardata a rifare è l'einsaimada (spero che si scriva così ) Le ricette che ho trovato in rete non corrispondevano a quella che avevo mangiato a Maiorca e allora ho fatto e rifatto fino ad ottenere un risultato discreto…per caso tu la sai fare? Grazie!!
Buona giornata!
Carmen

olgica valtorre ha detto...

Ciao,anche a me ha colpito il titolo Mona di Pasqua viso che sono friulana.B giornata!!!

Solema ha detto...

Mi piace e certamente te lo copierò. Una focaccia fantastica!!! Mandi

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, questo vuol dire che il temo vola!!!
complimenti per i tuoi 7 anni del tuo bellissimo blog, e ti auguro di continuare ancora a lungo.
Grazie di queste belle focacce che a me piacciono tanto, mi torna in mente quando da ragazzo ero panettiere e ne facevamo a quintale nel periodo di Pasqua. Ciao e buona giornata cara amica.
Tomaso

sississima ha detto...

accipicchia 7 anni sono tanti buon comple-bloggggggggg!! Questa ricetta è nuova per me e mi piace un sacco! Un abbraccio SILVIA

Rossella ha detto...

Ma dai ben 7 anni ha il tuo blog ! sono proprio un bel numero, complimenti !!!! sempre fresco e intressante !
E grazie anche della tua torta pasquale !

speedy70 ha detto...

Auguri di cuore cara Rosetta... e grazie per questa ghiotta preparazione, che non conoscevo.... un abbraccio cara!!!!

Rosetta ha detto...

Ciao Simona, grazie infinite.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Carmen, per l'ensaimada ti ho scritto ... per ora non mi sono ancora cimentata a prepararla, ma non è detta l'ultima parola.
Ti ho inviato un filmino esplicativo e una ricetta con foto specifiche, spero che tu riesca e trovarti ... vedrò più avanti se riesco a farla.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Olgica, gli amici che leggono ma non scrivono, mi prendono in giro da matti, ma questo è un dolce spagnolo, mona si chiama e mona resta, perchè non c'è traduzione ^_____^
Buona serata amica mia.
Mandi

Rosetta ha detto...

Solema, oltretutto è buonissima.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Tomaso, queste focacce sono squisite e me le sono godute con la colazione del mattino.
Buona serata amico mio
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Silvia, quando ho riguardato la data del primo post, anch'io non volevo crederci e invece eccomi qui a descrivere le mie avventure culinarie.
Grazie per gli auguri
Buona serata
Mandi

Laura Carraro ha detto...

Tantissimi auguri cara Rosetta, 7 anni sono un bel traguardo e una grande soddisfazione e il tuo blog, così ricco e vario avrà tante cose da dire per tantissimi anni ancora!!!
Questo dolce dal nome molto particolare, specie da noi in veneto, si presenta in modo molto invitante e quanto mai adatto alla tavola di Pasqua!!!
Mandi e anchemò augurs

Rosetta ha detto...

Ciao Rossella, finito Cucinait, l'unico modo per passare un pò di tempo, era quello di crearmi un angolino tutto mio.
Forza che ce la fai anche tu, buona serata amica mia.
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Speedy, ce n'è sempre da imparare.
Buona serata amica mia
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Laura, eee, sapessi quante me ne dicono i miei amici, c'è da spanciarsi dal ridere.
Questa mona è molto buona sai ???
a giorni la rifaccio e spero di essere più fortunata con le uova.
Buona serata Laura cara
Mandi

Renza ha detto...

Auguri Rosetta!! Non conoscevo questo dolce, grazie della condivione!!
Buona serata!

Rosetta ha detto...

Ciao Renza, buona serata anche a te.
Mandi

edvige ha detto...

Come dolce posso anche saltare ma come auguri per i 7 anni sono imperdonabile. Auguroni.
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie per gli auguri Edvige.
Buon fine settimana
Mandi