Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

martedì 17 marzo 2015

Polenta e latte a modo mio




In autunno andavo a raccattare qualche smarrita pannocchia, sempre dopo il raccolto.
Queste mio padre le barattava coi castagnari: una misura di granturco per una eguale misura di castagne, da serbare per la notte dei santi e dei morti.
La polenta mi piaceva: era profumata e calda. Nel latte poi, "quando c'era", o col formaggio "sempre quando c'era"!, aveva un sapore di miele.
Provate voi a mangiare polenta e latte bolliti insieme.
Vorrei scommettere ... nessun ricco ha mangiato mai i suoi pasticcini con tanta fame e gusto, come io addentavo quelle fette d'oro.
Queste sono le parole di "David Maria Turoldo" trovate in un librino "Il mio vecchio Friuli".
Vi parlerò di lui più avanti, vi parlerò della sua sensibilità e del suo amore per il Friuli.
Qui le giornate sono ancora corte, alle 5pm  il buio ti invita a rintanarti in casa e pensi subito ad una buona cena calda.
Questa sera volevo preparare una minestra di semolino, ero convinta di averne ma neppure ho visto l'ombra di un sacchettino di semolino semivuoto.
Evabbè, ho preparato una minestra di polenta e latte molto gradevole e così la nostra cenetta è risultata all'altezza della fredda serata e mentre cenavo mi sono rammentata delle parole di Padre David Maria Turoldo.


POLENTA e LATTE a MODO MIO
per 2 porzioni

200 g farina di polenta istantanea
acqua
sale
60 g burro
60 g montasio grattugiato
latte freddo scremato

Portare a bollore l'acqua, salare e versare la farina mescolando velocemente.
Quando l'acqua è stata quasi assorbita, unire il burro e il formaggio.
Mescolare, versare nei piatti e aggiungere latte freddo.
Se la polentina rimane morbida, è meglio.




Provate, vi assicuro che è una cena calda e perfetta per le serate fredde dell'inverno.

18 commenti:

Paco ha detto...

Buenas días Rosetta. Este plato de polenta, tiene que estar muy bueno según lo has preparado, viendo como te ha quedado me dan ganas de ponerme ahora mismo a prepararlo.
Un beso Paco

speedy70 ha detto...

Sììììì Rosetta, con questo piatto mi fai tornare bambina... quante volta la mia nonna me l'ha preparata questa polentina!!

Laura Carraro ha detto...

Cara Rosetta, con questo piatto mi fai tornare piccola, piccola....anche questo ce lo preparava mia nonna, una vera friulana doc, le volte che dormivamo, io e mia sorella, da lei per lasciare un po liberi i nostri genitori e per noi era una festa!!!
Comunque anch'io uso la stessa polenta e mi trovo benissimo....mia nonna invece faceva la vera polenta,la mescolava per 40' e poi mangiavamo anche la crosta, buonissima, ma questi ormai sono solo ricordi!!!
Mandi

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, conosco bene questo piatto, e ti posso assicurare che pure da noi nel Veneto era quasi quotidiano, da noi in quei tempi si chiamava Pestarei in dialetto e ci si metteva il latte per raffreddare un po
quella tenerissima polenta.
Ciao e buona serata cara amica.
Tomaso

Flo ha detto...

Polenta e latte era una delle cene che preferivo a casa di mia nonna, lombarda doc.
Credo che in tutto il nord Italia intere generazioni di siano sfamate così :-)
Carino davvero il tuo blog!
Flo

Ely ha detto...

Rosettaa.. mamma mia! Che magone mi è venuto! La mia nonna lo mangiava sempre, proprio in un piatto uguale a quello!! <3 <3 Mi fai venire i lacrimoniii... :D Mandissimoo

Angelica M ha detto...

Mi piace questa versione con il formaggio! è buonissima!!! Bravissima cara Mandi! un bacione :)

edvige ha detto...

Mi hai fatto andare indietro nel tempo. Da bambina quando non c'era molto da mettere in tavola una delle cose che costavano poco era la polenta. Fatta molto compatta con l'acqua ovviamente e senza grassi poi raffreddata la mangiavo nel latte freddo (non mi piaceva caldo) o tiepido rigorosamente fatto dal latte in polvere e leggermente salato. Così mi piaceva e anche saziava. C'erano bambini che ne mangiavano tanta poi poi avere la famosa pellagra...
Oggi una buona polenta con il latto buono tutt'altra cosa... Buona giornata cara.
Mandi

Rosetta ha detto...

Hola Paco, este buen plato caliente siempre ha sido una excelente cena en el tiempo de la tarde de nuevo.
Buenas tardes mi amigo un beso a usted también.
hola

Rosetta ha detto...

Ciao Speedy, pensa che io l'ho mangiata tante volte anche da sposina qui a casa di mia suocera.
Molto spesso non c'è niente di meglio che una buona polentina che ti sazia e ti riscalda.
Buon pomeriggio amica mia
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Laura, in casa tengo sempre farina di polenta tradizionale e anche questa istantanea, secondo l'urgenza uso la tradizionale da mescolare a lungo, oppure questa che cuoce in pochi minuti.
Quanto alla crosta, noi la teniamo e ce la litighiamo a colazione nel latte
^________^
Buon pomeriggio cara
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Tomaso, era da parecchio che non mangiavo più polentina o zuf o jota ... ma a forza di sentire le donne di Carnia, ho introdotto queste zuppe anche fra i nostri cibi.
Buona serata amico mio
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Flo, grazie della visita ... ti assicuro che da queste parti la polenta è sempre un buon piatto per colazione, pranzo o cena.
Buon pomeriggio
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Ely, tu non fai mai la polenta ? se ci prendi gusto non la lasci più.
Buon pomeriggio amica mia.
Mandi

Rosetta ha detto...

Un bacione anche a te Angelica, buon pomeriggio.
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, a noi la polenta piace in tutti i modi.
Qualche volta faccio anche la polenta bigia, molto più gnucca e la mangiamo calda col latte fredda oppure polenta fredda e latte riscaldato.
Buona giornata amica mia.
Mandi

Mila ha detto...

Mai mangaita la polent affogata nel latte!!!

Rosetta ha detto...

Ciao Mila, io come tutti i bimbi del nord ... sin da prima dell'ultima guerra si cresceva a polenta.
E' ottima e se puoi, provala in una sera fredda, ti sentirai veramente in paradiso.
Buona serata cara amica
Mandi