2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

giovedì 23 aprile 2015

Cantuccioni di Renza






Grazie Renza, ne ho fatto felici 3 grazie  alla tua genialata.
Renza è:
http://sfiziepasticci.blogspot.it/2015/04/cantucci-di-colomba.html#comment-form
- mi ha resa felice perchè nonostante sia dietaperennedipendente, qualche volta la manina volge sul dolce proibito.
- hai reso felice mio figlio Orsino che mi ha regalato la colomba che per me era una vera tentazione e ora sa che non è andata sprecata
- e hai reso felice Maritorso che è goloso ... però colomba e panettone lo hanno stufato ma per i cantucci, avrebbe sempre le manine nel sacchetto.
E che cantucci ... da baffo e controbaffo.
Qui sono nella prima infornata, il profumo si diffonde ... marito e cognato sono nell'orticello a vangare la terra (ormai è ora) , sentono il profumino e continuano a chiedermi cosa sto preparando.
Renza, ho arrotondato la dose con 2 panini alla zucca altrimenti questi due non avrebbero avuto abbastanza cantucci da dividersi ^_____^ ... il procedimento e l'idea sono tuoi.
Riuscirò a mantenere il segreto con i golosastri sino alla fine ???


CANTUCCIONI di RENZA
per 3 pagnottelle

320 g colomba
100 g panini alla zucca
350 g farina 00
4 uova piccole
120 g zucchero (ho ridotto il quantitativo di Renza ma ancora erano troppo dolci)
2 cucchiai essenza di spumadoro (Renza ha usato limoncello)
poco latte per ammorbidire leggermente l'impasto
1 bustina di lievito

Montare a spuma le uova con lo zucchero nella planetaria (con il gancio gomitolo)
Introdurre l'essenza di spumadoro e dare un primo impasto.
Appoggiare un colino grande sull'imboccatura della planetaria e setacciare la farina con il lievito.
Amalgamare per bene, l'impasto deve risultare sodo e un poco appiccicoso.
Se necessario aggiungere un poco di latte-
Formare (nel mio caso) 3 panetti da appoggiare su una placca foderata con carta forno.
Cuocere a forno caldo 170° per 30 minuti, togliere dal forno e lasciare intiepidire.
Tagliare i panetti di sbieco, appoggiarli di nuovo sulla placca foderata e lasciarli tostare ancora per 7/8 minuti.

*** Non fate come il piffero presente, ... nella prima cottura ho messo la carta stagnola al posto della carta forno ... la stagnola ha assorbito e inviato per riflesso troppo calore e la base mi si stava bruciando già dopo 10 minuti di cottura.

*** Di solito non assillo e non disturbo, mi butto a corna tese come un toro e faccio ^___^
... solo che poi le cose non mi vengono bene come dovrebbero.
Per assomigliare ai cantuccini avrei dovuto fare i filoncini più lunghi e più sottili, perchè poi in cottura un poco si spantegano ... e i miei, anzichè cantuccini sono diventati cantuccioni.

Ma va da sé che sono ugualmente ottimi.

 Impasto

Ecco l'errore, infornare con la carta stagnola sotto ... questa invia troppo calore e la base rischia di bruciarsi.


Cantucci tagliati e rimessi di nuovo sulla placca del forno ... ma questa volta con la carta forno

Cantuccioni ben biscottati e divorati dai due golosastri, quasi tutti.

10 commenti:

andreea manoliu ha detto...

E' un pò che non li faccio, sono buonissimi !

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, quanto mi piacciono i cartuccioni la loro croccantezza è unica e molto buoni.
Ciao e buona serata cara amica.
Tomaso

Ale ha detto...

Sono bellissimi!!!!

Rosetta ha detto...

Garantisco Andrea, fatti con gli avanzi di colomba sono fantastici ... un solo consiglio, vacci piano con lo zucchero.
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Tomaso caro, sei un vero buongustaio.
Buona serata amico mio
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Ale, buona serata
Mandi

edvige ha detto...

No io proprio dal dolce mi lascio tentare solo in estate non resisto ad un gelato di frutta. Ma per il resto le pasticcerie potrebbero chiudere :-))
Buona giornata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Edvige, buona serata a te.
Mandi

Renza ha detto...

Che bei "cantuccioni" Rosetta!! Mi fa piacere che siano così tanto piaciuti!!
Ciao! A presto!

Rosetta ha detto...

Ciao Renza, sono piaciuti tantissimo e li terrò presente per i prossimi panettoni e colombe.
Buon pomeriggio
Mandi