2017

2017
Foto mia - Sauris UD dicembre 2014

mercoledì 22 aprile 2015

Bigoli trippati




Lo so, a molti non piacciono le frattaglie e la trippa fa parte di questa categoria.
Un tempo la carne era un miraggio e il famoso quinto quarto dell'animale, era composto da trippa, cuore, fegato, rognone animelle, ritagli per lo più di grasso per fare spezzatini ecc. ed erano i pezzi poco costosi che le persone meno abbienti potevano permettersi.
Questi cibi se ben cucinati sono ottimi e ci si può sbizzarrire. La trippa la faccio volentieri sopratutto nelle fredde giornate d'inverno e in qualsiasi modo la cucini ti da soddisfazione.
Quello che non avevo mai fatto, è cuocere la pasta con la trippa, questa volta ho provato e la rifaremo di nuovo.
L'unico disturbo è la cottura che è abbastanza lunga ma alla fine da soddisfazione.


BIGOLI TRIPPATI
per 6 porzioni

1 kg di trippa sbiancata
battuto di verdure (sedano,carota,cipolla,aglio,prezzemolo)
100 g di pancetta affumicata pezzo intero tagliato in 4 pezzetti
200 g di Bigoli di Bassano
1 scatola di fagioli bianchi di spagna
3 patate medie
2 cucchiaini di triplo concentrato di pomodoro mutti
1 dado maggi
sale e pepe quanto basta
grana montasio grattugiato
olio

Lavare accuratamente la trippa
In una pentola capiente versare un poco di olio, il battuto di verdure e la pancetta.
Rosolare un poco e poi aggiungere la trippa sgrondata dall'acqua di risciacquo.
Mescolare un poco per insaporire e unire il dado, il concentrato di pomodoro, poco sale acqua bollente sino a coprire per bene la trippa.
Appena inizia il bollore, lasciar pipiare il brodo (cuocere piano piano), per 3 ore.
A questo punto inserire i fagioli scolati e le patate sbucciate, lavate e tagliate a tocchetti.
Cuocere ancora ed aggiungere eventualmente altra acqua per dar modo alla pasta di cuocere.
Aggiustare di sale e dopo una mezz'oretta mettere i bigoli e portarli a cottura.
Volendo la trippa si può lasciar riposare altrimenti avviate subito gli spaghetti.
I più golosi vogliono anche una buona spolverata di grana grattugiato, pepe o peperoncino
Buon appetito



10 commenti:

SABRINA RABBIA ha detto...

amo questi piatti succulenti ed elaborati, ma piu' con il fresco!!!!Baci Sabry

andreea manoliu ha detto...

Siiii, anche io quest'anno per la prima volta ho cucinato la trippa, alla richiesta di mio marito e devo dire che li è piaciuto molto non solo a lui, ma quasi a tutti in famiglia. Uno solo dei figli che con la carne non ha proprio un buon rapporto non l'ha mangiata, del resto tutti siamo stati contenti e poi ho fatto ancora una volta bis nel prepararla. Anche se i tempi di cottura sono lunghi, ogni tanto ci sta, sopratutto come dici tu nelle giornate fredde. Mi piace tanto anche la tua ricetta !

Rossella ha detto...

Mangio quasi tutto ma non la trippa.... Ma era troppo forte quella faccina che si legga i baffi che non potevo che lasciarti un saluto !!!

Any ha detto...

A noi la trippa piace e il tuo piatto deve essere stato buonissimo. Cuocendo la pasta con la trippa, sarà ancora più buono, brava Rosetta!
Mandi

Ale ha detto...

A casa mia sarebbe un successone!!!

Rosetta ha detto...

Ciao Ale, mi fa piacere che ci siano tanti affezionati.
Buona serata
Mandi

edvige ha detto...

Le frattaglie tipo cuore, fegato, reni (rognoni)mi piacciono, i fegatelli di pollo NO ma non mi piace granchè nemmeno il pollo.
La trippa una tantum ben formaggiata anche si questa tua mai mangiata ma sarà difficile maritozzo non piace trippa :-((
Mandi

Rosetta ha detto...

Povera Edvige, il maritozzo ti condiziona parecchio.
Buona serata amica mia.
Mandi

simona gentile ha detto...

che buoni Rosetta!!!!!!!
veramente speciali!
ti abbraccio simona:)

Rosetta ha detto...

Ciao Simona, grazie della visita , buona giornata
Mandi