Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

domenica 2 marzo 2008

Zuccherini della suocera















Questo è un tormentone che ogni anno a Natale furoreggia.

Bè, visto che la Pasqua quest'anno arriva presto e che il freddo ancora non ci ha abbandonati, perchè non inserirlo nel menù ? vale la pena di presentare in tavola un bel un vasetto colorato e servirlo come sgroppino.

Mi raccomando, leggete tutti i vari commenti, sono molto interessanti

ZUCCHERINO FINALE…E

per un “corroborante” fine pasto prova questa preparazione:
In un vaso di vetro a chiusura ermetica metti degli zuccherini di canna, una manciata di ginepro, qualche chiodo di garofano, 1 stecca di cannella, la scorza gialla di 1 limone e 2 foglie di alloro. Copri tutto con alcool puro a 90° e lascia riposare in un luogo buio e fresco per almeno 1 mese. Sciogli uno zuccherino in bocca alla fine del banchetto e sentirai…dopo il fuoco dell’alcool… un incantevole sapore!!!
di Fabrizio Oss e Luca Zangoni, Hotel Compet Vetriolo Terme (Tn)

ZUCCHERINO DELLA SUOCERA"
Laura P
e se lo assaggi capirai il perché.Metto alcool a 95°, foglie di menta e un po' di sciroppo di menta (tanto per rafforzare il colore).
Zollette di zuccheroAlcool a 95°Sciroppo di menta a gusto personaleFoglie di mentaMettere tutti gli ingredienti in un barattolo e far assorbire. Servire come digestivo.
*** il cuciniere di squadriglia:a proposito: quanto devono restare in infusione perché si possano assaggiare?


*** Simona.M
Basta qualche giorno.Si chiama "zuccherino della suocera" a battuta logicamente. Non so se faccia digerire ma sicuramente ci rende più allegri
*** allura, io faccio dei vasetti, mettendo zollette di zucchero, anice stellato, alcool.Però la procedura è questa:prendere la zolletta, posizionarla su di un cucchiaino, dare foco, attendere qualche secondo, soffiare e spegnere, mettere in bocca.Ovviamente più brucia, meno alcol rimane.sono buonissimi e veramente digestivi.
*** comunque non deve bruciare molto, se no lo zucchero si scioglie, giusto un pò.ah NOTA IMPORTANTE:DOPO AVER SPENTO L'INVCENDIO, PRENDERE LA ZOLLETTA CON LE DITA, TANTO E'FREDDA,E METTERLA IN BOCCA.NON METTERE IN BOCCA CON IL CUCCHIAINO!!!ALTRIMENTI ARRIVERANNO GLI ULULATI FIN QUI! però devono rimanere in ammollo un mesetto prima di mangiarle.
zuccherini della suocera diverse ricette Rispondi
Riporto la tanto sospirata ricetta dello Zuccherino della Suocera.
Si possono fare con tutti gli aromi che ci saltano per la mente, esattamente come esistono grappe aromatizzate con diverse piante.
ZUCCHERINO DELLA SUOCERA (13/7/05)
Ho assaggiato questo "intruglio" ieri: in un barattolo si mettono a strati zollette di zucchero e foglie di salvia, si copre di alcool buongusto e dopo 40 giorni si può gustare. La cosa strana è che le zollette rimangono integre. Chi di Voi lo ha mai provato?
bruna foglino genova


Bruna,mio nonno impregnava le zollette di zucchero con un infuso di alcool e salvia tritata. E le manteneva sotto spirito. Ogni volta che aveva bisogno di una mano per digerire prendeva una zolletta.
elena resta lugo


Ciao Bruna! Si chiama "lo zuccherino della suocera" e credo di aver capito il perché quando ho bevuto un goccio dell'alcool che lo accompagna. E' di moda offrirlo nei ristoranti, a fine pasto, non solo con le foglie di salvia, ma anche con altri aromi (menta, anice stellato, ginepro, peperoncino...)Io l'ho subito copiato, mettendo foglie di menta fresca e un cucchiaino di sciroppo di menta per colorare.Probabilmente lo zucchero non si scioglie nell'alcool, sarà qualcosa di chimico, come il sale che ha bisogno di una certa quantità di acqua per sciogliersi...


STEFANIA BRUZZONE GENOVA
Ti rispondo io Marina, ho idea che Bruna si connetta solo nella pausa pranzo. Sì, l'alcool Buongusto è il comune alcool per liquori.Io ho preso un bel barattolo da 400 g (riciclando uno di una marmellata francese che è decorato) ho fatto uno strato di fogli di menta, cosparso con un cucchiaio di sciroppo di menta, riempito a metà di zollette di zucchero e coperto di alcool, et voilà è pronto.Al momento di servire, metti in un bicchierino uno zucherino e un po' di alcool... e preparati a ridere!


Ha indovinato Stefania,lo zucchero non è solubile nell'alcool puro.fabio fongoli ravenna
Un abbraccio a tutte... e li ho fatti anch'io: buonissimi e digestivi. Perché buttarli? Possono sempre tornare utili, mica vanno a male due conservanti naturali come alcool e zucchero messi assieme...


ZOLLETTE DI ZUCCHERO (16/11/06)
Io li ho fatti nell'alcool puro (95°) solo con spezie (anice stellato, cardamomo, cannella, chiodo di garofano) e li trovo piacevoli, forti ma buoni. Se li fai con un liquido che contiene più acqua (la grappa al massimo ha il 50% di alcool) credo che si sciolgano le zollette. Puoi comunque fare la prova con una zolletta sola, la immergi nella grappa e vedi cosa succede...CiaoFederico
Federico Olimpo GENOVA


ZOLLETTE DI ZUCCHERO (16/11/06)
Paola, a me hanno regalato un barattolo (compero) con dentro un liquore a base di limoncello e i zuccherini; con il barattolo c'era anche una piccola ciotolina con coperchio e le istruzioni dicevano di prelevare uno zuccherino dal liquore, letterlo nella ciotolina e incendiarlo. L'abbiamo assaggiato, praticamente durante l'incendio tutto l'alcool viene bruciato e tu ti mangi alla fine uno zuccherino caldo che sa di limone. Non era male come gusto e l'idea mi pareva simpatica per un fine cena ...


Marina Braito Trento
ZOLLETTA DI ZUCCHERO (11/1/02)
Puoi usare qualsiasi liquore (brandy,grappa,cognac,ecc.) perchè sono tutti facilmente infiammabili(tranne le creme di whiskey o limoncello e similari)e comunque evaporano senza lasciare gusti particolari ma solo caramellando lo zucchero stesso.emanuela lucci trieste


GRADAZIONE AUTOCOMBUSTIBILE (11/1/02)
salve,per bruciare "da sola", senza vicinanza di altra fiamma, una miscela alcolica deve avere perlomeno 40 % di alcol in volume. per fare le preparazioni alla fiamma esistono rum a 54, 60 ed anche 80%, chiaramente in caso di bisogno si puo' correggere qualsiasi liquore con dello spirito di vino, che sotto forma di "alcol puro" (95-96%) e' inodore, insapore ed incolore. la presenza dello zucchero puo' facilitare la procedura (come lo stoppino nella cera della candela che altrimenti non brucerebbe), ma conviene fare quelche prova prima, perche' non sempre di primo acchito si ottiene il risultato scenografico desiderato.senza lo zucchero puo' aiutare scaldare il liquore, ma solo per una breve fiammata dovuta all'alcol in evaporazione. se si tiene a "bolire" per troppo tempo alla fine resta solo acqua.saluti,
Marco Börger Münster

Foto e commenti di amici di Coquinaria e Cucinait

3 commenti:

Gisella ha detto...

Ottima idea questi zuccherini, penso davvero di preparli anche per regalarli!

rosatea ha detto...

Li ho fatti anch'io Gisella, è da qualche anno che li ho portati e furoreggiano lassù in Friuli.
La ricetta è girata in un batter d'occhi e poi fai sempre buona figura a regalarli.
Io avevo fatto una piccola pergamena con ricetta e istruzioni scritta a mano; arrotolato la pergamena e legata al barattolo ... un bijù.

e.BreakeR ha detto...

Mhhh... mi sembra alquanto calorica come preparazione....

... OK STAVO SCHERZANDO! ;)