Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

lunedì 30 giugno 2008

Amleto di Shakespeare













Benedetti figli, si ha sempre un occhio aperto e la testa molto vigile quando sono fuori e, in attesa che tornasse la pargola di notte, ho scritto questa libera interpretazione sul testo dell'Amleto di Sachespeare.

La baggianata l'ho poi pubblicata sul sito http://www.cucinait.com/ in un momento in cui il sitarello era spoglio ... con gran diletto per le poche rimaste.


LIBERA INTERPRETAZIONE dell’AMLETO di Shakespeare

Manitoba o non Manitoba;
questo è il problema;
se sia nobile per i pani ed evitare che sian sassi,
o spatasciati dalla oltraggiosa sfiga,
o prendere sol farina 00 o di semola rimacinata
affrontando le pagnotte per vincere la partita.

Chiaro – scuro –
Nulla più;
E con un sospiro dire
che mettiamo fine ai soliti mattoni
e ai miseri pastrocchi che sono
il natural retaggio del fai da te,
è soluzione da augurarsi a mani giunte.

Morbido – duro –
Morbido: sognarlo forse; è qui l’intrigo.
Perché in quel sogno del pane morbido,
quali sogni saranno più belli
quando il gusto è appagato e non rovinato.

E qui è appunto la paura
che tanto prolunga la nostra ansia;
chi altrimenti vorrebbe sopportare le risate
e gli sfottò delle amiche;
le malignità degli estimatori;
le contumelie dei più bravi;

e le pene degli amori tuoi che ti vedono infelice;
le more da salasso del borsellino che piange
per pagnotte finite in pattumiera;
l’alterigia dei bravissimi;
i calci in faccia che ti prendi dai mediocri,
quando di mano propria si possono saldare
i conti con il semplice matterello .

Duro –
Chi vorrebbe caricarsi le spalle di farina
affannandosi e sudando
nei rinfreschi della madre acida,
con il terrore del bimbo che muore;

esperimenti inesplorati, dai cui lidi
mai nessun principiante fece ritorno;
a intralciare la nostra volontà
e a consigliarci di tentare di nuovo
piuttosto che cambiare,
si metton tutti i cucinieri e le cucinande.

Così fu che anche il Mulino trovarono sotto casa
e con la nebbia, la neve, la pioggia o il solleone
migrarono in massa in cerca
della manitoba, la 00, la semola e quant’altro;
sbagliaron strada
fecero percorsi tortuosi
tormentarono giorni e giorni per le coordinate
e infine tornaron tutte con i loro trofei,
al pari di un felice Nababbo
uscito da Tiffany, da Bulgari o da Speck.

La strada c’è
È il Molinetto della Guardia dei F,lli Bianchi
Via S. Francesco d’Assisi – CORSICO (Milano)
Volete anche il telefono ?
eccolo qua 02 45700160

Basta poco per farci felici …
pane bianco
pane scuro
questo è il problema.

È meglio a mano o con la macchina ?
alveolato, semolato, sciocco a pasta dura
questo è il problema !

Ommmaaamaaaaa che tormentoneeee !!!!
Grazie Amleto !

Nessun commento: