Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

giovedì 30 ottobre 2008

Canederli della nonna trentina


Per quattro anni siamo stati ad abitare a Trento, sopra di noi abitava una nonnetta arzilla di 90 anni ben intenzionata ad insgnarmi le ricette della tradizione trentina e questa è la prima che mi ha scfritto su un foglietto che conservo gelosamente.
CANEDERLI della nonna trentina

Per 4 persone
300 g pane raffermo
½ lt latte intero
3 uova
3 cucchiai di farina
150 g salsiccia saporita o 100 g speck
1 cipolla
1 mazzetto prezzemolo
Sale e pepe
Olio ex v oliva

Tagliare a cubetti il pane e lasciarlo ammorbidire nel latte per un’ora circa.
In una padella rosolare per pochi minuti nell’olio la salsiccia sbriciolata o lo speck tagliato a dadini insieme alla cipolla e al prezzemolo tritati.
Amalgamare il pane ammorbidito con le uova, aggiungere la farina il sale, il pepe e e rimescolare.
Aggiungere il soffritto di salsiccia cipolla e prezzemolo, impastare e poi lasciar riposare un quarto d’ora circa.
Bagnare le mani e con questo impasto preparare delle palle della grandezza di un uovo.

*** Si servono con del buon brodo bollente, cotti per una decina di minuti

*** Cotti in un brodo vegetale (perché si insaporiscano meglio), scolati, messi nei piatti spolverati una generosa presa di grana trentino grattugiato e conditi con burro fuso preparato al momento.
Quando si versa il burro fuso sui canederli, deve fare le bollicine
*** Si possono servire come accompagnamento ad un buon gulasch o ad un normale spezzatino al posto della polenta ... mmmhhh gnam gnam

3 commenti:

manu e silvia ha detto...

I canederli siamo sempre state curiose di assaggiarli!! Ma così proprio come sono fatti in trentino! Dalal tua fonte si direbbe ceh sono proprio quelli originali!!
un bacione

Barbara ha detto...

Li ho mangiati più volte in Trentino, ma non ho mai pensato di provare a rifarli a casa: usi un tipo di pane particolare oppure comune bianco? Grazie!

rosatea ha detto...

Diciamo che la base dei canederli è con salsiccia o speck, poi ci sono le molte varianti e chi più ne ha più ne metta.

Barbara, sono facilissimi, il tipo di pane adatto è quello con poca crosta e sottile.
A casa li adorano e quindi li fa ccio spesso.

Bacioni a tutte voi
Mandi
Rosetta