Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

sabato 18 ottobre 2008

Torta sol

Ottima per la colazione

TORTA SOL
400 g uova
400 g farina di cui: 200 g farina 00 + 200 g farina di mais fioretto
150 g burro in pomata Granarolo
200 g zucchero
1 bicchiere (da vino) circa di latte
buccia di 1 limone
1 bustina cremortartaro

Ho usato il ken.
Ho inserito nel boccalele uova, lo zucchero, il burro e la buccia del limone grattugiata. Ho impastato a lungo, finchè la pastella è diventata omogenea a chiara.
Ho poi unito la farina setacciata e ho avviato il ken prima piano, e poi un poco più veloce per evitare di spandere troppo l farina.
Quando tutto è ben impastato, mentre il ken è in movimento introdurre il latte e quando è ben incorporato versare la bustina di Cremor tartaro, a questo punto basta girare poco per amalgamare.
Ungere e infarinare una teglia a cerniera Ø 26, oppure foderarla con carta forno e rovesciare dentro l’impasto.
Forno preriscaldato a 180° per 60 minuti (se vi accorgete che si colora troppo in superficie, dopo 30 minuti aprire velocemente il forno e coprire la tortiera con un foglio di carta stagnola.
Semplice, buona, gustosa per colazione.
*** Acquisto il burro Granarolo spalmabile - è in vaschette ed è morbido in "pomata ".

5 commenti:

clamilla ha detto...

domanda: il burro in pomata si ottiene lavorandolo con le fruste ed ottenendo la consistenza di una crema o si compra già impomatato?
Baci
Marty

rosatea ha detto...

Marty, io trovo al supermercato quello della granarolo, c'è scritto:Burro Piacere da spalmare.
Altrimenti puoi lasciare il burro fuori dal frigor finchè si è ammorbidito.

o si compra già impomatato?
el saria el Luster Brill ???
: )))))
Baciottoni anche a tè
Rosetta

clamilla ha detto...

Ehehehehehe proprio quello!!!!
Ho capito, l'ho visto anche io al super! Grazie!
Marty

michela ha detto...

Rosy, ma solo cremor tartaro? senza bicarbonato?

rosatea ha detto...

Michela, la vecchia ricetta che avevo copiato da un vecchissimo ritaglio di giornale, non indicava nessun algtro agente livitante.

Mandi