Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

lunedì 20 aprile 2009

Gallette di polenta

Eddai ragazziiii !
La polenta è mia, la sta tagliando con lo spago la mia amica Olimpia, qullo che non ho, è la foto delle gallette.

GALLETTE di POLENTA di Rosy

50 g farina bianca
100 g farina di polenta rapida
70 g latte
60 g olio oliva
1 uovo
80 g mais in scatola
sale q.b.

Mescolare le farine, unire l'uovo, un pizzico di sale; versare l'olio e il latte a filo sempre mescolando, per non fare grumi.
Amalgamare al composto appena formato, il mais ben sgocciolato.
L'impasto deve essere morbifo.
Mettere a riscaldare un filo d'olio in una padella e versare l'impasto a cucchiaiate.
Le gallette si formeranno cuocendo; giratele da una parte e dall'altra.
Mettere le gallette sulla placca del forno con una rondellina di mozzarella per 15 minuti circa a 250°.

*** Qui ci sono due possibilità:
1 - mettete un'acciuga sott'olio sgocciolata sopra ogni crostone
2 - in 60 g di burro, sciogliere 5 o 6 aciughe sott'olio sgocciolate, non devono friggere, questo sughetto si mette sopra ogni crostone

*** Nulla vieta di usare la polenta avanzata

2 commenti:

Il Cortile ha detto...

Che diresti se mettessi l'acciuga dentro l'impasto e poi friggo tutto assieme come si fa per la pasta cresciuta?

Comunque sia devono essere gustosissime.

Quella polenta però così bella soda mi fa una gola infinita...

Rosetta ha detto...

Certo che lo puoi fare, sono talmente gustose che quando le faccio ad Ampezzo per gli amici, mi devo sempre far aiutare dalla mia amica, perchè non bastano mai.

Quella polenta è una favola, credimi.